TiPress - foto d'archivio
Secondo i Verdi del Ticino, è giunto il momento di «abbassare definitivamente le ali su questo capitolo di storia».
AGNO
23.05.19 - 11:360

«L’aeroporto è moribondo, inutile accanirsi per rianimarlo»

Per i Verdi del Ticino è giunto il tempo di voltare pagina: «Il nostro cantone non ha più bisogno di questo tipo di mobilità»

AGNO - «L’aeroporto di Lugano-Agno è moribondo ed è inutile accanirsi in tentativi di rianimazione». È quanto sostengono i Verdi del Ticino all’indomani della notizia del futuro cambio di rotta dello scalo luganese e della volontà del Comune e del Cantone, che prevedono ulteriori investimenti.

«Meglio voltare pagina investendo tempo, energie e risorse finanziarie in altri progetti più lungimiranti», scrive il movimento ecologista auspicando una «presa di coscienza» da parte dell’opinione pubblica e degli attori coinvolti. Lo scalo è «una voragine golosa», e nonostante i 36 milioni degli ultimi 13 anni «si vedono all’orizzonte poche soluzioni e molti problemi».

«Non dimentichiamo che con l’avvento di Alptransit volare tra Lugano e Zurigo diventa anche poco conveniente, che la Swiss ha già diminuito la capacità sulla tratta Lugano-Zurigo e che le FFS riflettono su un collegamento ferroviario Lugano-Kloten. Tra qualche mese per spostarsi da centro a centro delle due città ci vorrà poco meno di due ore di viaggio in treno» incalzano i Verdi, che non hanno dubbi in merito e ritengono che Comune e Cantone debbano «iniziare a pensare a nuove ipotesi pianificatorie per il comparto» e suoi pregiati terreni, disinnescando in anticipo «l’assalto alla diligenza da parte dei soliti noti».

Un progetto di rivalutazione che sia orientato a «dare risposta ai bisogni del luganese per i prossimi decenni, con indotti finanziari e non solo, certamente maggiori rispetto a quello che genera LASA oggi» sottolinea il movimento ecologista, che ironicamente non esclude - «in mancanza di valide alternative» - nemmeno l’ipotesi del campo di un «campo di patate di produzione biologica, che almeno assicurerebbe un modesto rendimento agricolo a fronte di spese milionarie».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nmemo 1 anno fa su tio
i Verdi, per essere credibili, dovranno dimostrare di promuovere fattivamente un referendum a proposito dei soldi che l'ente pubblico è ancora chiamato a pompare.
seo56 1 anno fa su tio
È già morto! Solo un manipolo di esaltati e megalomani non si accorgono
sedelin 1 anno fa su tio
accanimento terapeutico: lasciatelo morire ( é in fase terminale).
ugobos 1 anno fa su tio
il campo di patate con i verdi a lavorare? senza mezzi agricoli tutti a lavorare la terra a mano. cosi gli passa voglia di sparar scemenze. I verdi potrebbero concentrarsi su progetti fattibili senza rinunciare alle comodità anzi. ma li bisogna accendere il cervello e non va bene. preferiscono criticare molto piu facile. che ci sono problemi ai livelli alti non ce dubbio. ma buttar via tutto sarebbe peccato
sedelin 1 anno fa su tio
@ugobos cosa proponi (invece di criticare, che du palle!)?
ugobos 1 anno fa su tio
@sedelin riscaldamenti a olio? bollitori con resistenza elettrica diretta? tutta la montagna di gente che fa lavori inutili sia nel cantone che nei comuni, piuttosto di aver gente in assistenza meglio che fanno qualcosa no? poi che sia gestito male l aeroporto su quello non ci sono dubbi. iniziano a volare i primi aerei elettrici che nei prossimi anni sostituiranno i costosi aerei a reazioni.
centauro 1 anno fa su tio
@ugobos Sì....i prossimi anni.....luce!!!
ugobos 1 anno fa su tio
@centauro https://zunum.aero/ guarda i costi operativi sono ridicoli
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
4 ore
Veicoli in fiamme vicino alla dogana di Gandria: c'è un fermo
Il presunto responsabile sarebbe un 24enne del Comasco, già finito in manette
LUGANO
14 ore
La photo challenge di Lorenzo: «Fatevi una foto con la scritta»
L'ex pilota di MotoGp in posa con il sindaco Marco Borradori invita i suoi follower a visitare Lugano
LOCARNO
15 ore
L'Astrovia di Locarno? «Da oltre dieci anni abbandonata a se stessa»
Un'interrogazione chiede al Municipio d'intervenire per sistemare il percorso didattico
CANTONE
20 ore
Ecco le località nel mirino del radar
Sono sette i distretti ticinesi in cui sono previsti controlli mobili della velocità
SLOVENIA / SVIZZERA
20 ore
La Slovenia mette la Svizzera sulla lista gialla
Ora è prevista una quarantena di 14 giorni per chi entra nel Paese
FOTO
BELLINZONA
21 ore
Corbaro ha ritrovato la libertà
La Spab si è presa cura del rapace, che ora riprenderà la sua vita nei boschi che sovrastano la Turrita
CANTONE
1 gior
Fine della tregua: riecco la canicola
MeteoSvizzera annuncia una nuova ondata di caldo. Temperature fino a 34 gradi da domani a mercoledì
CANTONE
1 gior
Il Ticino ha tre nuovi casi di coronavirus
Nel nostro cantone il tampone ha dato esito positivo per un totale di 3'449 persone da inizio pandemia.
LUGANO
1 gior
Muffa e umidità: e ti ritrovi in trappola
I guai di una 30enne nel suo appartamento. Ora se ne andrà per questioni mediche. Ma il proprietario non si fa trovare.
GORDEVIO
1 gior
«Le mie vacanze in Kenya per aiutare chi ha bisogno»
Un cuore grande, molta generosità e la voglia d'imparare da chi non ha nulla ma è sempre felice.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile