tipress
CANTONE
20.05.19 - 14:340

Sciopero generale donne: «Un diritto fondamentale in ogni società democratica»

L'MpS interpella il Governo: «In che modo il Cds intende adoperarsi affinché questo diritto venga garantito?»

BELLINZONA - Il prossimo 14 giugno è stato indetto a livello nazionale uno sciopero generale donne. Uno sciopero che in un manifesto di 19 punti rivendica la parità di genere sui luoghi di lavoro, il riconoscimento e la valorizzazione del lavoro non retribuito e di cura e il riconoscimento dei diritti delle donne in diversi ambiti.

In Ticino, anche nell’ambito dell’amministrazione cantonale che nelle scuole, ci si sta organizzando per mobilitarsi in occasione di questa scadenza. In alcune realtà le azioni si tradurranno in vere e proprie astensioni dal lavoro, in altre saranno prevalentemente delle azioni dimostrative e di sensibilizzazione.

In questi mesi il dibattito si è concentrato anche attorno alla questione della legalità dello sciopero quale strumento di lotta. A tal proposito il gruppo MPS-POP-Indipendenti ribadisce che lo sciopero «è un diritto fondamentale in ogni società democratica, ed è sancito a tutti i livelli giuridici svizzeri e garantito dalle convenzioni internazionali».

Al Consiglio di Stato, tramite interpellanza, vengono quindi poste le seguenti domande:

- Non pensa che lo sciopero indetto per il 14 giugno abbia tutti i requisiti previsti dal dettato costituzionale per essere considerato non solo un diritto per tutte le dipendenti del Cantone, ma lecito dal punto di vista del diritto?
- In che modo l’amministrazione e i suoi funzionari intendono muoversi per garantire questo diritto e evitare che le dipendenti che desiderano scioperare siano oggetto di pressioni o ritorsioni?
- In che modo il Cds intende adoperarsi affinché questo diritto venga garantito anche da tutti i comuni del Cantone e in tutti i servizi pubblici e para pubblici?

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
GIUMAGLIO
1 ora

Pestaggio al Carnevale, gli arresti sono quattro

La Polizia cantonale ha confermato di aver fermato ed interrogato un 20enne ed un 19enne

MENDRISIO
1 ora

Quasi quattro mesi e il “gigante buono” ancora non si trova

La trasmissione “Chi l’ha visto?” è tornata sulla scomparsa di Americo Aldrovandi. Gli amici che avevano il suo cellulare: «Sta bene, è in giro e se ne frega»

FOTO E VIDEO
LUGANO
3 ore

«In Ticino non succede mai niente»

Philipp Plein non ha risparmiato frecciate alla sua patria “d'adozione”, nemmeno durante l'incontro con Silvio Berlusconi. L'ex Cavaliere: «Io la Svizzera l'ammiro»

FOTO E VIDEO
LUGANO
5 ore

Silvio Berlusconi a Lugano nell’atelier di Philipp Plein

Inaspettata visita del Cavaliere, accompagnato dal fratello Paolo, nella palazzina dello stilista. Giornalisti arrivati anche dall’Italia

GIUMAGLIO
5 ore

Rissa al Carnevale, c'è un terzo arresto

Nuovi sviluppi nell'inchiesta sulla rissa avvenuta sabato sera e che era costata a un 17enne il ricovero in ospedale

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report