Tipress (archivio)
Il Collettivo aveva già protestato davanti al Governo lo scorso mese di novembre.
CANTONE
17.05.19 - 21:340

Duro attacco contro il DECS: «Aggiunge un nuovo tassello di apartheid in Ticino»

Il Collettivo R-esistiamo punta il dito contro il recente bando di concorso per l'assunzione di insegnanti da «impiegare nei futuri campi di migranti di Balerna e Novazzano»

BELLINZONA - Il Collettivo R-esistiamo torna nuovamente sul tema dei migranti e lo fa attaccando ferocemente il DECS, il suo direttore Manuele Bertoli e il Direttore della Divisione Scuola Emanuele Berger.

Nel mirino del collettivo entra, in particolar modo, la recente pubblicazione di un bando di concorso per l’assunzione di insegnanti da impiegare nei futuri campi di Balerna e di Novazzano. «Il DECS aggiunge un nuovo tassello di apartheid in Ticino», deplorano i membri di R-esitiamo in una nota stampa.

Il Collettivo, poi, parla addirittura di «segregazione dei migranti», sottolineando che il DECS «ha disposto che la
scolarizzazione dei figli e delle figlie dei richiedenti l’asilo presenti nel Cantone, assieme a tutte le persone minorenni non accompagnate, debba essere svolta all’interno di tali campi».

Nel lunghissimo comunicato viene inoltre specificato come la nuova legge federale d'asilo non imponga «affatto la scolarizzazione obbligatoria in classi ghetto, all’interno dei centri federali». E che questa applicazione restrittiva delle disposizioni riveli «la smaccata complicità e corresponsabilità dei socialisti di Governo nella creazione e nell’implementazione del sistema neoliberista di apartheid».

Insomma un attacco durissimo contro il Dipartimento dell'Educazione, della Cultura e dello Sport che di certo non mancherà di far discutere. E che di certo non aiuta a stemperare gli animi in un dibattito - quello sui migranti - già infuocato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
LOCARNO
1 ora

Un'auto ed un quad si scontrano nella rotonda dell'aeroporto, un ferito

L'incidente è avvenuto questa mattina attorno alle 11.00. Sul posto i soccorritori del Salva e la polizia

LUGANO
3 ore

La manifestazione dei molinari si è svolta «in maniera prevalentemente pacifica»

Lo comunica oggi la polizia. Al corteo hanno partecipato circa 400 persone

LUGANO
6 ore

Porte aperte all'aeroporto, tutti col naso all'insù

Tante le famiglie e i bambini presenti, che hanno potuto ammirare la torre di controllo e le esibizioni in cielo

FOTO E VIDEO
LUGANO
20 ore

Fumogeni e insulti sotto lo stabile della Lega e contro la Polizia

Nonostante la manifestazione dei molinari si sia svolta sostanzialmente in modo pacifico, non sono mancati momenti più concitati

FOTO
CHIASSO
22 ore

Incidente di caccia: parte un colpo, muore un 50enne

Inutile l'intervento dei soccorritori del SAM e della Rega. L'uomo è morto sul posto a causa delle ferite riportate

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile