tipress (archivio)
MENDRISIO
15.05.19 - 16:020

«Scorporare il Dicastero delle politiche giovanili»

Un'interrogazione in tal senso è stata inoltrata da Robbiani ed altri firmatari al Municipio

MENDRISIO - «La politica deve sapersi occupare concretamente del mondo dei giovani». Esordiscono così, tramite un'interrogazione rivolta al Municipio, Massimiliano Robbiani ed altri firmatari.

«Le politiche giovanili - sottolineano - devono concentrarsi sul presente e sul futuro dei nostri ragazzi. La città di Mendrisio non lo ha fatto e non lo sa fare e questa situazione insoddisfacente deve essere cambiata al più presto. Attualmente l’aspetto legato ai giovani è inserito nel Dicastero delle politiche sociali, senza che effettivamente gli sia data l’importanza che merita e senza che i temi vengano affrontati veramente, con progetti, visioni, idee innovative. A parte le infinite diatribe legate al Centro giovani per la sua mancata capacità di diventare un punto di riferimento dei ragazzi di Mendrisio, non si è visto un vero discorso che guardi avanti e che proponga una politica giovanile degna di questo nome».

Secondo i firmatari dell'interrogazione è necessario «scorporare questo capitolo dal Dicastero attuale, creandone uno a sé stante con una sua identità chiara e con degli obiettivi condivisi da tutte le forze politiche del comune». «L’istituzione di un Dicastero per le politiche giovanili - si prosegue - deve diventare una priorità di questa seconda parte di legislatura per il Municipio e il Consiglio comunale. I nostri ragazzi necessitano di maggiore attenzione e di un coinvolgimento a 360 gradi da parte dell’autorità e dei servizi comunali».

Al Municipio viene quindi chiesto se non ritenga opportuno che il Dicastero delle politiche giovanili, sia scorporato dal Dicastero delle politiche sociali e diventi un dicastero a sé stante.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VEZIA
31 min
Volo di tre metri mentre taglia la siepe
Ferito un giardiniere 50enne del Luganese.
LOSONE
55 min
Covid-19 alle Medie di Losone, revocata la quarantena di classe
Il provvedimento non è più ritenuto necessario. Ma altri compagni valuteranno se sottoporsi al tampone
CANTONE / ITALIA
1 ora
Col pulmino italiano per venire a comprare l'idrossiclorochina
Repubblica parla di un fenomeno a quanto pare in crescita nel nostro cantone.
CANTONE
1 ora
Premio casse malati: «Ennesima stangata per il Ticino»
Il consigliere nazionale UDC Piero Marchesi indirizza un'interrogazione al Consiglio federale.
CANTONE
2 ore
Altri sei contagi, nessun nuovo ricovero
I pazienti in ospedale a causa del coronavirus rimangono due (nessun intubato).
CANTONE
4 ore
«Ho una targa che scotta»
Un mistero irrisolto dagli anni di piombo: la pista porta... a una ditta di pulizie del Bellinzonese
FOTO E VIDEO
GAMBAROGNO
5 ore
Due feriti lievi nell'incidente sul piano di Magadino
Il conducente di una Citroën avrebbe tamponato violentemente la Toyota che lo precedeva
TORRICELLA-TAVERNE
6 ore
Strani movimenti nell'ex prigione: ecco cosa succede
Il Naravazz è ufficialmente chiuso nel 2013. Ma puntualmente la popolazione nota curiose attività.
CANTONE
14 ore
Premi 2021: «Loro con le tasche piene, noi bistrattati»
L'esperto di sanità e socialità Bruno Cereghetti: «Un aumento vergognoso che non trova giustificazione»
CANTONE
16 ore
30'000 firme contro l'eutanasia degli animali sani
Sono state consegnate oggi a Daniele Caverzasio, il comitato: «Aspettiamo con fiducia la risposta del Parlamento»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile