Keystone - foto d'archivio
CANTONE / SVIZZERA
02.05.19 - 10:320

Riforma fiscale e AVS: il Governo incoraggia il "sì"

Il Consiglio di Stato ritiene che la riforma abbia «un carattere altamente strategico» per il nostro cantone

BELLINZONA - Il 19 maggio 2019 la popolazione svizzera sarà chiamata a esprimersi sulla legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS (RFFA) approvata dal Parlamento lo scorso autunno e contro la quale è stato lanciato un referendum, formalmente riuscito. Il Consiglio di Stato ritiene che la riforma abbia «un carattere altamente strategico» per il nostro cantone e, pertanto, raccomanda di accettare il progetto.

«Soluzione equilibrava» - L’oggetto sottoposto a votazione popolare offre una soluzione equilibrata a due problemi urgenti: adegua l’imposizione delle imprese affinché la Svizzera possa rispettare i nuovi requisiti internazionali e consolida la situazione finanziaria dell’AVS.

La RFFA tiene conto del dissenso espresso nel 2017 verso la riforma III dell’imposizione delle imprese – approvata in Ticino dal 50.10% dei votanti ma respinta a livello nazionale – e la riforma della previdenza per la vecchiaia. Il nuovo progetto assicura misure fiscali maggiormente equilibrate, prende in considerazione i Comuni nel quadro dell’aumento della quota dei Cantoni sulle entrate dell’imposta federale diretta e prevede un’importante compensazione sociale a favore all’AVS.

Sul piano fiscale, la riforma prevede l’abrogazione dei privilegi fiscali cantonali. In futuro, quindi, tutte le imprese saranno tassate alle stesse condizioni. Per conservare la competitività della Svizzera la RFFA prevede nuove norme fiscali accettate sul piano internazionale a sostegno delle imprese innovative e delle attività di ricerca e sviluppo. Le nuove misure, coerenti con gli obiettivi di sviluppo economico del Cantone Ticino, costituiranno un importante stimolo per le imprese già presenti sul territorio e permetteranno di offrire condizioni quadro fiscali favorevoli allo sviluppo di nuove imprese e, di riflesso, di nuovi posti di lavoro.

AVS - Le nuove norme fiscali sono integrate con delle misure per il consolidamento dell’AVS. È infatti garantito un finanziamento supplementare di 2 miliardi di franchi all’anno a favore della previdenza per la vecchiaia che permetterà di ridurre in modo significativo il deficit di finanziamento dell’AVS e di fornire un sostanziale contributo alla salvaguardia delle rendite.

Il Consiglio di Stato ritiene che il risultato delle urne influenzerà in maniera determinante sia la competitività della piazza imprenditoriale svizzera e ticinese, sia il finanziamento di prestazioni pubbliche. In caso di rifiuto della RFFA la concorrenza fiscale intercantonale aumenterebbe e l’AVS non disporrebbe delle maggiori entrate di cui necessita.

Per queste ragioni, il Consiglio di Stato raccomanda alla popolazione di accettare la nuova legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
33 min
«Ha ucciso la nonna per darle una lezione»: 18 anni al nipote
L’autore del delitto di Caslano è stato condannato per assassinio. La pena sospesa a favore di un trattamento stazionario
LUGANO
49 min
Mezzo milione per uno studio: obiettivo lungolago
Il Municipio di Lugano ha licenziato il messaggio per il credito al masterplan. Al via la progettazione
CASTEL SAN PIETRO
1 ora
«A me, il salario minimo non cambia niente»
L'imprenditore Alberto Siccardi sulla soglia dei 19.50 franchi orari
CANTONE / CONFINE
3 ore
Shopping natalizio in Italia? Domenica non ci saranno TILO
Ennesimo sciopero del trasporto ferroviario oltre confine. Non saranno assicurate nemmeno le fasce orarie di garanzia
CANTONE
3 ore
Bimba in affido maltrattata: colpevole
Confermata la condanna a 16 mesi sospesi, pronunciata in primo grado per il tutore legale
SONDAGGIO
CANTONE
4 ore
Settimana sulla neve: in Ticino la vacanza è più conveniente
Un’analisi della Banca Cler rileva comunque che nel 2020 in Svizzera i prezzi aumenteranno del 6%
BELLINZONA
5 ore
Inaugurato e "in orario", ecco il nuovo nodo intermodale
Presentato oggi, come da programma, il rinnovato piazzale della Stazione
CANTONE
6 ore
Il raddoppio del Gottardo sarà realtà nel 2032
Berna ha approvato il progetto esecutivo. Il materiale di scavo verrà usato per la copertura dell'A2 ad Airolo e per la rinaturazione del lago di Uri. I lavori inizieranno l'anno prossimo
CANTONE
7 ore
Ecco cosa ha irritato i consumatori ticinesi nel 2019
Garanzie non riconosciute e ritardi nelle consegne sono i crucci maggiori
CANTONE / SVIZZERA
8 ore
La pazza (e benefica) idea: da Berna a Chiasso a piedi
Non nuovo alle iniziative fuori dal comune, Bruno Kraken percorrerà 300 km in poco più di tre giorni. Obiettivo: raccogliere fondi per i bambini che soffrono
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile