Tipress (archivio)
CANTONE
04.04.19 - 19:360
Aggiornamento : 05.04.19 - 09:06

Schede di voto doppie: «C'è il rischio di rimandare le elezioni?»

Alcuni elettori avrebbero ricevuto in doppio il materiale di voto. Un’interrogazione di Sara Beretta Piccoli chiede al Consiglio di Stato di spiegare l’errore

LUGANO / BELLINZONA - Il materiale di voto per le imminenti elezioni cantonali non sembra essere nato sotto una buona stella. A fine febbraio fu necessario ristampare le schede per l’elezione del Governo dopo la riammissione di Xenia Peran in lista, quando il Tribunale federale ne accolse il ricorso. Ne seguì un pasticcio cromatico, dovuto al colore delle schede, stampate in verde per distinguerle da quelle precedenti di colore blu.

Ora, ad un paio di giorni dalle elezioni, Sara Beretta Piccoli solleva un nuovo problema. «Da informazioni ricevute (certe), pare che alcuni elettori, che hanno cambiato domicilio negli ultimi 9 mesi abbiano ricevuto il materiale di voto in doppio» scrive in un’interrogazione la deputata PPD, chiedendo all’esecutivo di spiegare l’errore, quantificando inoltre il numero di elettori in possesso di più di una scheda.

«Considerata la problematica della scheda verde» e la «questione dei residenti all’estero, non ritiene che questo ulteriore elemento possa invalidare o rimandare le elezioni?», conclude Beretta Piccoli.

Le domande dell'interrogazione: 

  • È al corrente che vi sono elettori in possesso di più di una scheda elettorale? Se no, per quale motivo?
  • Quanti sono gli elettori che ricevono più di una scheda?
  • Come si spiega questo errore?
  • Considerata la problematica della scheda verde da mettere nella scheda blu e la questione dei residenti all’estero, non ritiene che questo ulteriore elemento possa invalidare o rimandare le elezioni?
Commenti
 
Zico 3 mesi fa su tio
approfittare degli ultimi minuti per farsi pubblicità. tranquilla Sara il Beltrasereno non salta e se dovesse miracolosamente saltare avete già pronto il vostro bel ricorso! inoltre presso le cabine elettorali risultano esserci schede sostitutive per chi le abbia smarrite o semplicemente sbagliato a votare! che si fa? le bruciamo tutte in anticipo? nagot da mei da fa?
tip75 3 mesi fa su tio
beh dopo il colore sbagliato mancava solo il doppione...ahahhahaha andiamo a rotoli
vulpus 3 mesi fa su tio
Ma è la prima volta che organizzano una elezione??? Rimpiangiamo il buon Gianella !!
roma 3 mesi fa su tio
...beh, perchè non approfittarne?
WGWG 3 mesi fa su tio
Pastrugnoni
casi89 3 mesi fa su tio
e un ennesima volta tutti gli statali dimostrano di essere solo degli sovrapagati e inutili.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@casi89 Già, le schede le hanno stampate Zali e Gobbi un venerdì sera libero ... Va bene che a metterci la faccia sono loro, ma ogni tanto dare per scontato che un cantone, Svizzero possa funzionare anche senza la babysitter non mi pare un errore.
gabola 3 mesi fa su tio
Sperem da no,che quest'an i ha rot asee i zebedei
Bandito976 3 mesi fa su tio
Le faranno stampare oltre ramina per questioni di risparmio
ciapp 3 mesi fa su tio
ma che pagliacci e nüm a pagom
TheOsage 3 mesi fa su tio
Qualsiasi commento sarebbe superfluo. Che bel Cantone organizzato.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO
LOCARNO
1 ora

Sul filo della legge: la “strana vita” da bagarino

Puntualmente, ogni anno, in occasione di Moon & Stars, si presentano dalle parti di Piazza Grande. Comprano e rivendono i biglietti dei concerti. Dietro le quinte del fenomeno

GIUMAGLIO
2 ore

Quei "bravi ragazzi" dal curriculum discutibile

Uno menava le mani sugli spalti della Valascia. Un altro aveva già dato noie a manifestazioni ricreative. Ecco chi sono gli aggressori del 17enne al carnevale estivo valmaggese

LUGANO
4 ore

Che fine ha fatto il ministro "licenziato"?

A tre mesi dalle elezioni, Paolo Beltraminelli è alle prese con il ritorno a una vita normale. E non è semplicissimo

FOTO E VIDEO
CANTONE
11 ore

Ecco l’eclissi parziale di luna 

La sua massima occultazione di due terzi è avvenuta alle 23.30

BISSONE / ITALIA
12 ore

Estremista di Bissone: «Prenderemo contatto con la Svizzera»

L’Antiterrorismo italiano intende ripercorrere il percorso delle armi trovate nell’arsenale di Gallarate. E il detentore del missile aria-aria Matra potrebbe essere determinante

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report