Tipress
CANTONE
14.03.19 - 10:500

I Verdi sostengono lo sciopero per il clima: «È un grido d'allarme che va ascoltato»

Gli ecologisti chiedono al Direttore del Decs d'introdurre dei cambiamenti nella scuola per salvaguardare il pianeta. «L'educazione ecologica deve entrare a far parte degli insegnamenti fondamentale»

BELLINZONA - Domani gli studenti scendono in piazza per lo sciopero mondiale per il clima. «Un grido di allarme che dobbiamo recepire e amplificare». I Verdi del Ticino non hanno dubbi. Il problema è serio. E anche le istituzioni ticinesi devono attivarsi in tempi brevi se si vuole salvare il pianeta dal disastro.  «Servono nuove misure e un cambio di mentalità, un approccio verde alla vita nel rispetto ed in equilibrio con l’ambiente».

Per questo motivo gli ecologisti chiedono al Direttore del Decs Manuele Bertoli d'introdurre dei cambiamenti nel mondo scolastico ticinese. «L’educazione ecologica deve entrare a far parte a tutto diritto negli insegnamenti fondamentali che una scuola deve offrire ai propri allievi. Docenti e allievi devono poter lavorare fianco a fianco per poter contribuire a trovare soluzioni a salvaguardia del nostro pianeta. Anche solo piccole azioni, nei limiti personali, ma fondamentali per raggiungere un obbiettivo globale». 

Pertanto i Verdi del Ticino credono che serva un «riconoscimento ufficiale del problema anche nel mondo scolastico» e risposte reali «anche nell’impostazione dei percorsi formativi dei nostri ragazzi». «Le azioni a salvaguardia del clima, e tutto quanto ruota attorno ad esso, devono essere assolutamente valorizzate nella scuola che si spera vedrà la luce in tempi brevi».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE
32 min
Nelle città si respira già aria di Natale
Luminarie accese e persone per le strade (con le precauzioni causa Covid)
FOTO
MELIDE
4 ore
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
CANTONE
6 ore
Un paio di cose da sapere quando si prenota la terza dose
Da «Ci si può prenotare anche se vaccinati da meno di 6 mesi?» a «Siamo sicuri che mi danno il farmaco giusto?».
CANTONE
10 ore
Qualche fiocco di neve in arrivo in serata?
Sarà in ogni caso una breve parentesi. Ma la neve, fino a basse quote, potrebbe tornare durante la settimana
Lugano
22 ore
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
CANTONE
1 gior
I più scattanti con il "booster" agli over16
A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
BELLINZONA
1 gior
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
1 gior
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
CANTONE
1 gior
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile