Keystone - foto d'archivio
CANTONE / SVIZZERA
12.03.19 - 11:240

«Ristorni dei frontalieri, paga la Confederazione?»

Il consigliere nazionale UDC Marco Chiesa ha presentato il quesito all'ora delle domande

BERNA - «Qualora il Governo ticinese dovesse decidere di bloccare i ristorni delle imposte alla fonte il prossimo 30 giugno 2019, la Confederazione assicurerà il versamento dei ristorni all'Italia al posto del Canton Ticino?». È quanto chiesto da Marco Chiesa all'ora delle domande.

Il consigliere nazionale UDC si è concentrato sull'argomento dei ristorni dei frontalieri, in vista della mozione presentata l'11 settembre 2017 ("Responsabilità e solidarietà impongono alla Confederazione che il Ticino sia compensato finanziariamente per la mancata entrata in vigore dell'Accordo sui frontalieri") che verrà trattata a breve. 

Secondo quanto riferito nella mozione, «il Consiglio federale deve farsi carico, da un profilo finanziario, dei danni che la mancata entrata in vigore del nuovo accordo italo-svizzero sui frontalieri arreca al Cantone». Tra le motivazioni, «la mancata entrata in vigore dell'accordo ha, indirettamente, pesanti conseguenze sul mercato del lavoro ticinese che subisce un significativo dumping salariale a causa dei lavoratori frontalieri». Per queste ragioni viene chiesto al Consiglio federale, «a seguito della violazione dell'articolo 54 capoverso 3 della Costituzione, una solidarietà confederale sulla base dell'articolo 44 capoverso 1 della Costituzione che stabilisce che Confederazione e Cantoni collaborano e si aiutano reciprocamente nell'adempimento dei loro compiti».

Commenti
 
LAMIA 5 mesi fa su tio
Bravo Chiesa !
marco17 5 mesi fa su tio
Ci vuole una bella faccia di tolla: Chiesa si lamenta per la mancata entrata in vigore dell'accordo sui frontalieri sottoscritto con l'Italia, quell'accordo che l'UDC e la Lega hanno definito una porcata a favore dell'Italia e una "calata di brache" (il vocabolario di questi signori è quello che è) da parte del Consiglio federale!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora

I congressisti abbandonano l’aeroporto di Lugano

Cavalli: «L’evento oncologico sopravvive anche senza». Mentre secondo il presidente di HotellerieSuisse lo scalo va mantenuto, «ma in mani private per evitare le polemiche»

FOTO
LUGANO
2 ore

«Così si ricostruisce una città distrutta dalle bombe»

Yves Ubelmann è specializzato nella riproduzione virtuale del patrimonio a rischio. Prossimamente sarà ospite di una mostra dell’USI: «Vi spiego i danni fatti dalle guerre in Siria e Iraq»

CANTONE
11 ore

Settimana bagnata, ma senza allarmi

Precipitazioni e temporali dovrebbero intervallarsi per i prossimi giorni almeno fino al weekend

FOTO
LUGANO
12 ore

Via un pino dal Ciani: «Poteva precipitare da un momento all'altro»

La pianta, di circa 80 anni, è stata recisa in mattinata. Strappata dal suolo dopo l'ultimo temporale era diventata «assolutamente pericolosa»

AIROLO / GÖSCHENEN
14 ore

Sfida a volano nel tunnel (bloccato) del Gottardo

Traffico paralizzato da ore in seguito a un grave incidente. C'è chi inganna il tempo come può. La testimonianza di un ticinese: «Nessuno ci dice nulla»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile