Tipress
SESSA
25.02.19 - 22:450

«Cosa succede se restiamo fuori dall'aggregazione?»

Un’interrogazione, firmata da 15 consiglieri comunali, chiede al Municipio chiarezza in caso di mancata adesione al comune di Tresa

SESSA - Lo scenario nebuloso che potrebbe attendere il comune di Sessa qualora si concretizzasse l’aggregazione fra i soli comuni di Croglio, Monteggio e Ponte Tresa preoccupa non poco il legislativo del comune malcantonese, che ha presentato al Municipio una corposa interrogazione (primo firmatario Andrea Lavagetti, PLR) con l’obiettivo di fare luce sulle potenziali conseguenze.

«Il Municipio ha fatto una valutazione generale di quali collaborazioni in essere con i Comuni di Croglio, Monteggio e Ponte Tresa che potrebbero essere disdette», rispettivamente prima e dopo il mese di aprile del 2020, dai singoli Municipi e «dal nuovo comune di Tresa?», chiedono in particolare gli interroganti prima di addentrarsi in contesti più specifici, che vanno dal servizio mensa attualmente tenuto nella sala multiuso di Sessa (organizzato e finanziato a quattro mani con Monteggio) alla collaborazione riguardante l’ecocentro.

Le domande dell'interrogazione

  1. Il Municipio ha fatto una valutazione generale di quali collaborazioni in essere con i Comuni di Croglio, Monteggio e Ponte Tresa che potrebbero essere disdette dai rispettivi Municipi (entro aprile 2020)?
  2. Il Municipio ha fatto una valutazione di quali collaborazioni in essere con i Comuni di Croglio, Monteggio e Ponte Tresa che potrebbero essere disdette dal nuovo Comune Tresa (da aprile 2020)?
  3. Il servizio mensa che si tiene nella sala multiuso di Sessa, che è oggi organizzato e co-finanziato dal Municipio di Monteggio, potrà essere mantenuto alle condizioni economiche e logistiche attuali?
  4. A quanto ammonta il contributo totale del Municipio di Monteggio per questa voce di spesa?
  5. Non crede il Municipio che gli allievi di Monteggio potrebbero essere invece meglio integrati presso la mensa di Croglio, già oggi presente, e di conseguenza potrebbero venire a mancare le condizioni economiche e logistiche per mantenere il servizio a Sessa?
  6. Nel caso si potesse verificare questa situazione, che strategia ha sviluppato il Municipio per mantenere il servizio alle medesime condizioni per le famiglie?
  7. È possibile che il costo dei pasti venga sensibilmente aumentato?
  8. Per quanto riguarda l’ecocoentro, vi è la possibilità che il nuovo Comune Tresa organizzi un unico ecocentro per i tre quartieri in zona centrale (esempio a Croglio) e disdica l’accordo di collaborazione attualmente in essere con il Municipio di Monteggio?
  9. A quanto ammonta il contributo totale del Municipio di Monteggio per questa voce di spesa?
  10. In questo caso quali sarebbero le ricadute gestionali e finanziarie per Sessa?
  11. La gestione dell’acquedotto di Sessa potrà ancora essere demandata al fontaniere di Monteggio con l’accordo in essere?
  12. Nel caso il Municipio di Monteggio, o il nuovo Comune Tresa disdicesse questo accordo, il Municipio come intende erogare il servizio in ossequio alle vigenti e rigorose leggi e direttive sull’acqua potabile?
  13. Nel nostro organico comunale non è presente una persona con formazione di “fontaniere”, il Municipio pensa di assumere una persona qualificata o di esternalizzare il servizio (AIL o simili)?
  14. A quanto corrisponde la fattura per le prestazioni per fontaniere riconosciuta al Municipio di Monteggio?
  15. È opinione generale che un contratto con AIL per la gestione dell’acquedotto possa costare addirittura fino a tre volte il costo attuale che il Comune paga a Monteggio. Corrisponde al vero?
  16. In questo caso il nostro Municipio avrà ancora lo stesso margine di manovra nella gestione dell’acquedotto o perderà autonomia e possibilità di decisione?
  17. Il Municipio può fare una stima finanziaria generale con un best e un worst-case nel caso tutte le collaborazioni con gli altri Comuni rimanessero in vigore alle medesime condizioni e nel caso tutte le collaborazioni elencate fossero invece disdette? Può cortesemente presentarla al Consiglio comunale e alla popolazione? Si può ipotizzare in quanto inciderebbe sul moltiplicatore comunale d’imposta?
  18. Il Municipio ha previsto di convocare i Sindaci di Croglio, Monteggio e Ponte Tresa pe discutere di tutte queste tematiche e per capirne le loro intenzioni a riguardo?
  19. In genere come valuta lo scenario di un’aggregazione a tre e dunque senza Sessa, per tutti gli aspetti finanziari, gestionali e strategici?
  20. Il Municipio pensa di fare un’informazione mirata alla popolazione per spiegare questi aspetti e tutto quanto sollevato con questo atto?

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
La scuola ricomincia in aula, per tutti
Lo ha comunicato oggi il Governo ticinese: «È lo scenario che fa funzionare le scuole in maniera corretta»
BELLINZONA
3 ore
Due presunti islamisti a processo
Il dibattimento inizia oggi al Tribunale penale federale di Bellinzona. Gli imputati sono un 34enne e un 37enne
CANTONE
4 ore
Coronavirus in Ticino: nel weekend quattro casi e zero decessi
Nel nostro cantone il numero complessivo di persone risultate positive al virus sale a 3'453
CANTONE
4 ore
Disoccupati in (lieve) calo
A luglio trend positivo. Ma rispetto all'anno scorso c'è un peggioramento
SVIZZERA
5 ore
I genitori potranno portare i figli a scuola?
Dipende dalla scuola. Alcune lo vietano espressamente. Oggi il Ticino chiarirà la sua strategia
CANTONE
7 ore
Nuove professioni crescono: una ventina i "riciclatori" in Ticino
Ivo Bazzanella è stato l’unico a concludere questo apprendistato nel 2020.
CANTONE
7 ore
C'è un iceberg d'amianto in Ticino
Il "killer dormiente" continua a fare vittime. E nelle nostre case ne spunta sempre di più
FOCUS
15 ore
I 60 giorni più difficili di Daniel Koch
Per due mesi ha avuto i riflettori puntati addosso. È stata la voce più ascoltata durante il Covid.
CANTONE
17 ore
Anche la Lega contro l'aumento delle imposte
«Si utilizzino piuttosto i ristorni dei frontalieri» si legge nella presa di posizione
FOTO
RIVIERA
19 ore
Infortunio nel riale, giovane in ospedale
L'incidente è avvenuto attorno alle 14 di questo pomeriggio
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile