CANTONE
25.02.19 - 17:360

Rinvio del dibattito sulle borse di studio: «Scelta vergognosa e codarda»

La Gioventù Comunista e il Sisa deplorano la decisione presa dalla Commissione scolastica del Gran Consiglio che di fatto bloccherà la discussione in Parlamento per un ulteriore anno

BELLINZONA - «Oltre al danno, la beffa». «Vergogna». «Scelta codarda». La Gioventù Comunista (GC) e il SISA non nascondo la loro rabbia sulla decisione presa oggi dalla Commissione scolastica del Gran Consiglio che di fatto rinvia nuovamente il dibattito sul rafforzamento degli aiuti allo studio. «I partiti borghesi impediranno al Parlamento di discutere in tempo utile la proposta di aumentare le borse di studio» e questo nonostante il rapporto fosse di fatto pronto. È una vergogna», sbottano i militanti della Gioventù Comunista.

Sulla medesima linea d'onda troviamo anche i rappresentanti del Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti. Che non smorzano i toni. E anzi gettano benzina sul fuoco della polemica. «Con questa decisione, il Gran Consiglio non potrà pronunciarsi in tempo utile per permettere agli studenti ticinesi e alle loro famiglie di beneficiare di un maggior sostegno a partire dal prossimo anno scolastico: si tratta di una scelta vergognosa e che non esitiamo a definire anche codarda».

Una decisione che si scontra contro la petizione firmata da oltre 2'200 studenti coordinati dal Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti a cui i militanti della Gioventù Comunista avevano dato una mano. «Oltre al danno la beffa - tuona il SISA. «Dopo aver tagliato ovunque possibile negli aiuti sociali e nel servizio pubblico ora i deputati di PLR, PPD e Lega non hanno nemmeno il coraggio di dire pubblicamente di essere contrari ad un rafforzamento delle borse di studio, rinviando il dibattito ad un meno burrascoso periodo post-elettorale».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CAMPIONE D’ITALIA
6 ore

Il “funerale” dell’enclave ad un anno dalla chiusura del casinò

Gruppo Residenti e Comitato Civico invitano la cittadinanza a scendere in strada il prossimo 27 luglio: «Campione non può essere dimenticata»

FOTO E VIDEO
LUGANO
10 ore

Moto e furgone si scontrano sulla rampa dell'A2

Ferite medie per il centauro. L'incidente è avvenuto attorno alle 15.30 ma ci sono tuttora ripercussioni sul traffico

LUGANO
11 ore

Treni bollenti: la Flp distribuisce ventilatori ai passeggeri

In assenza di aria condizionata, le Ferrovie Lugano-Ponte Tresa hanno pensato a una soluzione tampone contro la canicola

AVEGNO
13 ore

Rubano il maxi cartellone del Vallemaggia Magic Blues

Ignoti hanno fatto sparire il poster (tre metri per quattro) alle porte di Avegno. Gli organizzatori: «Delusi e amareggiati»

CANTONE
15 ore

Il blues sarà donna

Presentata la 31esima edizione di Blues to Bop, in programma dal 29 agosto al 1. settembre a Lugano, nelle piazze Cioccaro, San Rocco e Riforma. E con la consueta chiusura a Morcote (Piazza Granda)

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile