Ti Press
CANTONE
05.02.19 - 14:420

Indennità di disoccupazione: «Promesse elettorali non mantenute»

Matteo Pronzini chiede con una mozione di riattivare l’art. 10 della L-rilocc che prevedeva la reintroduzione di 120 indennità supplementari per chi ha esaurito il diritto alla disoccupazione

BELLINZONA - Il 24 marzo 2015, a sole tre settimane dalle elezioni cantonali, il Gran Consiglio votava (con 64 sì, 0 no e 4 astensioni) la revisione della Legge sul rilancio dell’occupazione (L-Rilocc) che prevedeva la reintroduzione di 120 indennità cantonali di disoccupazione supplementari per chi ha esaurito il diritto alle indennità LADI.

Questa disposizione non è però mai entrate in vigore. Dopo le elezioni le indennità sono state prima sospese, poi “congelate” come misura di risparmio nell’ambito del
pacchetto di riequilibrio delle finanze cantonali. «Eppure i soldi per introdurre questi aiuti ai disoccupati ci sarebbero, visto che il cantone ha risparmiato quasi 40 milioni di franchi in questo settore in pochi anni», lamenta Matteo Pronzini.

Per il deputato, i calcoli sono presto fatti. «Il “congelamento” delle indennità cantonali ha permesso di risparmiare 3,13 milioni l’anno. Il Gran Consiglio infatti era d’accordo di destinare 8 milioni l’anno per le indennità supplementari, ma il “congelamento” ha causato un trasferimento di potenziali beneficiari delle indennità verso l’assistenza sociale, causando maggiori spese per 4,87 milioni». Inviando i disoccupati in assistenza prima del tempo, il cantone ha risparmiato quindi solo 3,13 milioni l’anno, quasi 10 milioni su tre anni.

Non solo: il cantone ha economizzato anche 29,5 milioni riducendo le misure a favore dei disoccupati previste dalla L-Rilocc. «Dal 2011 - data dell’entrata in vigore della Ladi che ha ridotto le indennità di disoccupazione facendo raddoppiare i beneficiari dell’assistenza - gli investimenti per le misure di rilancio dell’occupazione si sono ridotti da 11,876 milioni a 4,062 milioni», stando al Rapporto di attività 2017 della Sezione del lavoro del DFE.

«Proprio nel momento in cui i disoccupati ticinesi avrebbero avuto più bisogno di maggior sostegno per non finire in assistenza, il cantone ha iniziato a risparmiare sulle loro spalle tagliando l’impegno finanziario per il ricollocamento», conclude Pronzini, che con una mozione chiede quindi di riattivare l’art. 10 della L-rilocc nella forma seguente:

Art. 10 Indennità straordinarie di disoccupazione

  1. Ai disoccupati che hanno esaurito le indennità previste dalla LADI, lo Stato riconosce indennità straordinarie di disoccupazione, interamente a carico del Cantone.
  2. Può beneficiare di tali indennità chi:
    a) è idoneo al collocamento e ha dimostrato di aver fatto tutto il possibile per evitare o abbreviare la disoccupazione,
    b) non riceve rendite AVS o AI.
  3. Le indennità straordinarie sono subordinate alla determinazione di un reddito per nucleo familiare secondo i criteri della Laps.
  4. Possono essere concesse fino a 120 indennità giornaliere intere sull'arco massimo di un anno.
  5. Il numero delle indennità giornaliere per le persone disoccupate di età uguale o superiore a 55 anni potrà essere superiore

 

TOP NEWS Ticino
LUGANO
45 min

«I molinari hanno imbrattato il parchetto»

La commissione di quartiere di Pregassona è furiosa. Luca Campana: «Hanno riportato il quartiere ai tempi in cui veniva chiamato “Bronx” e a spese della collettività»

BALERNA
1 ora

L'uomo che si è gettato dal cavalcavia è deceduto

È escluso l'intervento di terze persone. L'autostrada è stata completamente riaperta alle 19.50

FOTO E VIDEO
BALERNA
3 ore

Traffico autostradale paralizzato nel Mendrisiotto

L'A2 è stata chiusa in direzione nord tra Chiasso e Mendrisio. All'altezza dello svincolo di Balerna sono giunte diverse auto della Polizia e un elicottero della Rega

BELLINZONA
4 ore

Serie ferite per uno degli operai colpiti dalla trave alle Officine

I due, dipendenti di una ditta esterna, stavano effettuando dei lavori di sgombero in un capannone quando sono stati travolti

CANTONE
5 ore

Per i politici, i costi sanitari vanno bene così

Un sondaggio condotto dall'Ordine dei medici rivela cosa pensano della sanità, i candidati alle elezioni federali

CANTONE
5 ore

Sadis benedice il Patto: «Non mi scandalizza puntare sui moderati»

Il sostegno dell’ex consigliera di Stato alla congiunzione PLR-PPD per le elezioni federali: «Bisognerebbe avere il coraggio di abbandonare i vecchi steccati partitici». 

CANTONE
7 ore

Ottenevano merce con identità e documenti fittizi: truffe ancora in atto

È stata aperta un'inchiesta per una serie di truffe messe in atto da alcuni mesi in Ticino, oltre San Gottardo e all'estero

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile