tipress
+ 3
CANTONE
11.01.19 - 12:510
Aggiornamento : 16:42

Ecco la giovane rosa dei comunisti candidati al Consiglio di Stato

Presentato anche il Piano "Tabù" che si basa su punti quali rinnovamento economico, sociale, ambientale, democratico e culturale

BELLINZONA - È una rosa molto giovane quella presentata oggi dal Partito Comunista (PC) e Indipendenti e candidata a sedere al Consiglio di Stato.

Oltre al Segretario cantonale del PC, Massimiliano Ay (già deputato in Gran Consiglio), corrono per il Governo Edoardo Cappelletti (giurista e consigliere comunale di Lugano), Zeno Casella (consigliere comunale di Capriasca), Lea Ferrari (agronoma e Municipale di Serravalle) ed Alessandro Lucchini (economista e Consigliere comunale di Bellinzona).

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato anche il Piano "Tabù" del partito, così soprannominato perché sarebbe «quello che nessuno osa proporre». Cinque i punti sui quali si basa: rinnovamento economico, sociale, ambientale, democratico e culturale.

«Il potere d’acquisto così come le condizioni di lavoro continuano a peggiorare, gli accordi bilaterali con l’Unione Europea hanno liberalizzato il mercato, favorendo il precariato e il dumping salariale - recita il comunicato inviato dal PC -. L’economia nelle mani di un padronato privo di qualsiasi sensibilità sociale e interessato unicamente ai propri profitti sul corto periodo, arranca invischiata in clientelismi vergognosi. C’è bisogno di un rinnovamento che preveda più Stato e meno mercato, che garantisca diritti ai lavoratori impoveriti, ma che dia fiato anche agli artigiani, ai commercianti e piccoli imprenditori che non reggono la concorrenza sleale del grande capitale transnazionale».

tipress
Guarda tutte le 6 immagini
TOP NEWS Ticino
LUGANO
49 min
Coronavirus: dimesso il paziente a Lugano
La decisione è stata presa secondo disposizione del Medico cantonale
BELLINZONA
1 ora
Il Rabadan aiuterà gli ambrosiani
Numeri da urlo per la manifestazione: + 4,5% di affluenza sull'arco dei sei giorni
CANTONE
1 ora
«Il caso in Ticino è solo uno»
Errore in conferenza stampa a Berna da parte del capo della Divisione malattie trasmissibili.
CANTONE
5 ore
Scappano dai postriboli per il coronavirus
Il panico per la pandemia non risparmia i locali a luci rosse. Cala la clientela e le ragazze si prendono una “pausa”
FOTO E VIDEO
CANTONE
5 ore
Coronavirus: uno sguardo nelle tendine per il triage
Lo scopo? Evitare i contatti tra eventuali contagiati e altri pazienti
CANTONE
7 ore
«Ecco perché la gente ruba le mascherine»
Panico da Coronavirus, il sociologo Sandro Cattacin critica le autorità: «Sbagliato fermare carnevali ed eventi».
CANTONE/ITALIA
7 ore
L'odissea di una famiglia ticinese a Malpensa
Cancellato il volo per le Canarie, senza rimborso. «Faremo causa»
CANTONE
14 ore
Nuova notizia fake, si scherza con la salute di tutti
Sono stati diffusi alcuni nostri articoli volutamente modificati. Seguite solo i canali ufficiali
FOTO E VIDEO
VACALLO
18 ore
Rapina a un distributore di benzina
È accaduto in via del Breggia. I tre malviventi si sono dati alla fuga
CANTONE
18 ore
Quindici aziende "lasciano a casa" per il virus
Telelavoro "coatto" per evitare contagi. La lista delle aziende si allunga. L'indagine Aiti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile