Tipress
CANTONE / SVIZZERA
10.12.18 - 15:500

«Nessuna chiusura notturna dei valichi secondari»

Ueli Maurer ha risposto a Roberta Pantani durante l'ora delle domande: il Governo preferisce dotare i posti di confine di barriere che potranno essere abbassate in caso di necessità

BERNA - Il Consiglio federale, per bocca di Ueli Maurer, ha ribadito oggi il proprio "no" alla chiusura notturna dei valichi secondari in Ticino. Il Governo preferisce dotare i posti di confine di barriere, che potranno essere abbassate solo in caso di necessità, ad esempio quando la polizia organizza una ricerca.

L'esecutivo, che rispondeva a un quesito di Roberta Pantani (Lega/TI) durante l'Ora delle domande, ha quindi confermato la via mediana decisa lo scorso giugno tra la chiusura pura e semplice, come preconizzato dalla consigliera nazionale leghista tramite una sua mozione, e l'apertura incondizionata.

Nella sua risposta il consigliere federale Ueli Maurer ha indicato che tale scelta si basa sul fatto che gli sbarramenti notturni, sperimentati da inizio aprile 2017 a fine settembre dello stesso anno (dalle 23.00 alle 05.00 a Novazzano-Marcetto, Pedrinate e Ponte Cremenaga), hanno avuto un debole impatto sul tasso di criminalità transfrontaliera.

Da qui l'idea di munire i valichi di confine secondari di barriere che verrebbero utilizzate solo in caso di necessità. Inoltre, i posti di frontiera sono stati dotati di telecamere per la sorveglianza dei conducenti al momento del loro passaggio della frontiera, ha aggiunto Maurer.

All'origine di questa decisione dell'esecutivo vi sono anche ragioni politiche, ha spiegato il ministro dell'UDC. Da colloqui con l'Italia, «è inoltre emerso che una chiusura notturna dei confini potrebbe ripercuotersi negativamente sulla buona collaborazione nell'ambito della sicurezza dei confini e della migrazione».

«Il Consiglio federale è consapevole della particolare situazione del confine meridionale per la sicurezza e può capire la richiesta di una chiusura dei valichi notturni», ha ribadito Maurer. Tuttavia il progetto pilota non ha dato l'esito sperato.

Dal canto suo, Roberta Pantani prendeva lo spunto «dall'acuirsi della situazione sul fronte della criminalità nel Mendrisiotto, con rapine ai bancomat durante la notte, proprio nelle vicinanze di valichi secondari», per chiedere al Governo di procedere all'attuazione della sua mozione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
splugen 2 anni fa su tio
che senso ha di utilizzarle in caso di necessità, come chiudere la stalla quando i buoi sono scappati. Ueli che delusion, non che gli altri strapagati in Cf sono messi meglio.
moma 2 anni fa su tio
Scommettiamo che se ci scappa il morto in una qualche rapina ad un benzinaio di confine e scappano dal valico aperto, li chiudono tutti. Ci puoi giurare.
Lore62 2 anni fa su tio
@moma ....non si può chiudere i valichi, gli accordi demenziali firmati (sotto ricatto) non permettono la chiusura... Così come tutte le ultime votazioni accettate dal popolo a suo favore ma "inapplicabili" per il "diritto superiore"...
batterfly 2 anni fa su tio
Le dogane piccole sono pericolose? E le Dogane come Chiasso,che vieni controllato solo se cercano qualcuno ,di notte non ci sono le guardie,passa chiunque
LAMIA 2 anni fa su tio
Siamo un cantone dimenticato. Volevamo un Cassis in governo. Ecco come vengono risolti i nostri problemi. Se le proposte non sono targate PLR o PPD sogniamoci degli interventi. L’italiano non vuole ! Che delusione.
ciapp 2 anni fa su tio
eh poveri ticinesi !!!! vergogna Ueli
tip75 2 anni fa su tio
ahahahhahaha ridicoli,presto entreranno direttamente con i carichi vuoti per uscire pieni
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
E se lo dice l'Ueli la Pantani è fregata… hi hi hi
Liberopensiero 2 anni fa su tio
L’Europa non vuole!
seo56 2 anni fa su tio
No comment!!!!
Monello 2 anni fa su tio
in caso di necessità ...invasione russa della confederazione !! in questo caso le barriere verranno abbassate !!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Il Governo "suggerisce" a Lugano di non cacciare subito i molinari
Ex Macello: sulle rive del Ceresio arriva una lettera direttamente da Palazzo delle Orsoline.
CANTONE
3 ore
Se non avete ancora diritto alla vaccinazione, la vostra iscrizione viene eliminata
Da alcuni giorni su WhatsApp circola un link diretto alla piattaforma di prenotazione che permette l'iscrizione a tutti
CANTONE
6 ore
Un anticorpo (in parte) bellinzonese, contro il Covid
Uno studio co-pubblicato dall'IRB di Bellinzona finisce su Nature. E genera grandi aspettative
CANTONE / CAMPIONE
7 ore
Roaming invasivo: «Preoccupa ed è pericoloso»
Oggetto della discussione è un'antenna 4G posta a monte di Campione.
CANTONE / CONFINE
7 ore
«Aprire solo alla fascia di confine? Scorciatoia poco sostenibile»
Anche di questo si è parlato durante la visita di Gobbi a Roma.
LUGANO
9 ore
Beccato a oltre il doppio del limite: giovane centauro nei guai
Un 19enne domiciliato nel Luganese è stato intercettato a 104 km/h sul 50 in via Circonvallazione a Cadro.
CANTONE
9 ore
Altri 68 nuovi positivi in Ticino, uno anche in casa anziani
Il residente contagiato era già stato vaccinato. Rimangono 93 i ricoverati negli ospedali a causa del SARS-CoV-2.
CANTONE
10 ore
Ticinesi nel mirino dei truffatori informatici
Decine di segnalazioni alla polizia da parte di cittadini ricattati per e-mail
CANTONE
12 ore
«Ad aprire così, si fa più perdita che tenendo chiuso»
Da lunedì i cinema ticinesi avrebbero potuto riaprire. Così però, almeno per i multisala, non è.
FOTOGALLERY
LOSONE
13 ore
«Un vicino tranquillo, mai avremmo immaginato»
Claudio Trentinaglia è ormai una leggenda a Losone. Da giorni in paese non si parla d'altro
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile