Tipress
LOCARNO
23.11.18 - 18:080

«Pedonalizzare la Città Vecchia? Sarebbe deleterio per i commerci»

La sezione del PLR critica la petizione lanciata dal Partito socialista: «Ha decisamente il sapore di slogan preelettorale. La questione va trattata diversamente»

LOCARNO - Nell’ultima riunione di Comitato, la sezione di Locarno del Partito liberale radicale si è chinata sulla petizione lanciata dal Partito socialista, volta a pedonalizzare la Città Vecchia. Il PLR ritiene che una chiusura al traffico del centro storico sarebbe «deleterio per i commerci del quartiere», ricordando che «diversi progetti per la valorizzazione della zona sono già in cantiere».

Per il PLR la via da seguire non è di certo quella di soluzioni estreme calate dall’alto, «peraltro da chi dovrebbe occuparsi di dossier aperti e mai chiusi», ma attraverso un processo di pianificazione e sviluppo ragionato e attento alle sensibilità di tutte le parti coinvolte.

Anche il titolo della petizione, “Valorizziamo e rilanciamo il Centro storico di Locarno!”, non è affatto piaciuto ai liberali radicali locarnesi. «Ha decisamente il sapore di slogan preelettorale. La questione della valorizzazione della Città Vecchia è un tema rilevante e come tale va trattato. Va infatti ricordato che il Municipio è tutt’altro che insensibile alla problematica».

La Città - infatti - ha preceduto all’acquisto del terreno exBalli per la realizzazione di un parcheggio sotterraneo, tassello fondamentale per la riqualifica di alcune zone della Citta Vecchia. Inoltre, la zona incontro (Zona 20) è una prima soluzione realizzata ed efficiente, così come progetti viari (fermata dal bus) e di risistemazione della pavimentazione dei vicoli e per la valorizzazione dei parchi del quartiere sono in fase di studio e approfondimento, al pari di un collegamento tra la Piazza Grande e il centro storico. «Questi - precisa il PLR - sono progetti ragionati e ragionevoli che tengono conto delle sensibilità di tutte le parti coinvolte. A differenza della visione miope di alcuni membri del Partito socialista».

Poi arriva un attacco frontale a PS. «Invece di petizioni a senso unico ci si potrebbe aspettare forse una maggiore responsabilità nel portare avanti quei dossier importanti aperti da tempo e finiti nel dimenticatoio. Dalla mobilità a favore degli anziani al centro giovanile, passando dal gruppo di integrazione e la centrale termica dell’Istituto San Carlo; progetti, in mano al Partito socialista, ormai fermi da anni».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
87 1 anno fa su tio
Domanda: in un pomeriggio di acquisti in città vecchia, lasciando perdere il facile discorso dei prezzi nei negozi e Autosilo, come fa l'acquirente a portarsi a casa gli acquisti? Gira con il carretto a mano o si carica come un mulo fino all'autosilo? Mi spiace, ma a questo punto preferisco la comodità dell'acquisto online o al supermercato piuttosto che salvare/sponsorizzare il negozietto in città vecchia. Ah, inoltre dal 2008 preferisco limitare i miei contatti verso il Locarnese a causa del traffico estivo e del mal di mare stradale da Cadenazzo in avanti o dello schifo di strada transitando da Gudo.
albertolupo 1 anno fa su tio
Siamo probabilmente l’unico posto al mondo dove i commerci muoiono se non ci si può posteggiare dentro
Gikappa 1 anno fa su tio
...a parte il fatto che l'articolo non è che sia scritto in modo molto comprensibile...: La Città - infatti - ha preceduto???all’acquisto... insomma anche i giornalisti non è che ci aiutano più di tanto... no?
albertolupo 1 anno fa su tio
@Gikappa Ah. Pensavo di essere l’unico scemo a far fatica a capire dove stanno capo e coda dell’articolo...
seo56 1 anno fa su tio
Pedonalizzare la Città .... demenziale!
tip75 1 anno fa su tio
da quando avete chiuso la piazza gli unici che si incontrano sono i poliziotti a far multe i drogati e i nullafacenti...se chiudete anche la città vecchia veramente e’ finita...basta guardare ascona..
sedelin 1 anno fa su tio
@tip75 ma tu vuoi entrare in negozio con la macchina?
ugobos 1 anno fa su tio
@sedelin io vado dov è comodo. infatti poliziotti in ogni angolo e posteggi un disastro. bhe che il ticino sta diventando un posto per parassiti è un dato di fatto. ma fanno benissimo. provate a far qualcosa in sto cantone vedrete quanti problemi inutili vi creano. compro tutto quello che posso online. è comodissimo costa meno e non devo vedere quei antipatici di poliziotti. Sono di una arroganza assurda. ti trattano come un criminale ai blocchi. meno li vedo meglio sto. Poi Locarno è brutta come citta. Ascona è molto più bella secondo me
bdany79 1 anno fa su tio
@sedelin Non è questione di entrare con l’auto in negozio, ma se devo andare al Belotti a prendere un paio di sci o al Marnin a prendere una torta e devo lasciare l’auto in autosilo ci penso su 2 volte e vado alla migros per la torta e allo sport x per gli sci.. :-)
Asdo 1 anno fa su tio
Da sperare che il parco sia mantenuto una volta costruito l'inutile autosilo
sedelin 1 anno fa su tio
che toni i liberali! si dà il caso che locarno é una delle poche città al mondo che permette ancora l'accesso alle auto in stretti vicoli antichi. il resto é la solita polemica che ha preso piede fra i nostri governanti. ne terremo conto per le prossime elezioni.
Asdo 1 anno fa su tio
@sedelin Difatti Locarno è roccaforte dei liberali
bdany79 1 anno fa su tio
@Asdo Il problema è che Locarno non vive di turismo invernale come altre città che si possono permettere di chiudere al traffico i centri storici.... si è visto con la piazza grande... non mi sembra che chiudendola si è migliorato il commercio
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Arriva la fattura... «Ma è pagabile entro oggi»
Nuovo problema con Swisscom che ammette: «Un disguido. Ma il termine di pagamento è stato prorogato»
CANTONE
2 ore
Il verde alle luci rosse: «Le ragazze scalpitano, ma...»
Berna consente ai locali erotici di riaprire. Le ragazze premono, ma il settore si interroga se varrà la pena
CANTONE
10 ore
L’appello dei medici: «Usate la mascherina»
Tra i firmatari Franco Denti, Christian Garzoni, Mattia Lepori e il medico cantonale Giorgio Merlani
BELLINZONA
13 ore
62 giorni di battaglia prima del ritorno alla vita
Il consigliere comunale Fabio Briccola è stato uno degli oltre 3'300 ticinesi colpiti dalla malattia.
TENERO
15 ore
Vince 88mila franchi con un gratta e vinci
Ha speso solo otto franchi per un biglietto e si è ritrovata con una vincita che l’ha lasciata senza parole
CONFINE
15 ore
«La Svizzera riapra la frontiera con l'Italia»
È l'appello di esponenti leghisti della vicina penisola: «La chiusura è un ulteriore colpo al nostro turismo»
CANTONE / CONFINE
16 ore
L'attacco a Fontana: «Vuole tradire i frontalieri»
A lasciare sgomenti due parlamentari del PD è la richiesta di una «revisione peggiorativa» degli accordi Italia-Svizzera
CANTONE/SVIZZERA
17 ore
Capolinea Chiasso. Non si va oltre
I treni riprendono a circolare normalmente. Si puo’ andare anche in Germania e Francia.Ma non in Italia
BELLINZONA
18 ore
Mercato del sabato "in maschera"
Gli avventori saranno «caldamente invitati» a indossare le mascherine. I venditori saranno obbligati a farlo.
LUGANO
19 ore
Alla Foce il distanziamento sarà garantito così
Sedute e arredo delimiteranno il numero di presenze e orienteranno i frequentatori nel mantenere le distanze
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile