tipress
BELLINZONA
25.10.18 - 13:420

L'Mps contro il Municipio: «Ci siete o ci fate?»

Sulla cassa pensione dei dipendenti di Bellinzona: «Le bugie raccontate hanno avuto vita breve»

BELLINZONA - «Le bugie raccontate hanno avuto vita breve». Sono parole critiche quelle che l'MpS spende nei confronti del Municipio di Bellinzona in merito al tema sulla cassa pensione dei dipendenti della Città.

«Nell’estate del 2017 - scrive il Movimento per il Socialismo in una nota odierna - il Municipio, alfine di convincere il proprio personale a votare il cambio di cassa pensione, giurava e spergiurava che ai dipendenti che il fondo di prepensionamento (che garantiva una rendita annuale di circa 25'000 franchi dai 60 ai 65 anni) non sarebbe stato liquidato e che le prestazioni pensionistiche ordinarie sarebbero state migliori delle precedenti».

A un anno di distanza l'MpS trae coclusioni che cozzano con le rosee aspettative di cui sopra: «Il fondo di prepensionamento è stato liquidato. Nei fatti significa che al personale di Bellinzona è venuta meno la possibilità di beneficiare dai 60, rispettivamente 62 anni ai 65 anni, di una rendita transitoria annua di 25'000 franchi a complemento della rendita di cassa pensione. I loro averi di vecchiaia (quanto accumulato nella cassa pensione da ogni singolo dipendente) fino al 2028 marceranno praticamente sul posto e non verranno aggiunti interessi sull’avere di vecchiaia. Gli interessi serviranno a pagare 18 milioni di franchi che mancano in cassa. Le loro rendite di vecchiaia, è notizia di ieri, verranno ulteriormente ridotte del 11.50%».

Non usa mezzi termini l'MpS ritenendo «fatte a pezzi dal Municipio di Bellinzona, con il sostegno dei partiti e dei sindacati» le pensioni dei propri dipendenti.

Quindi viene citata quale prova ulteriore la recente decisione di «regalare 20 milioni alle FFS per smantellare uno dei più importanti insediamenti industriali della città e del cantone». «Bellinzona - conclude la nota -ha bisogno un’altra politica alternativa a quella oggi dominante».

TOP NEWS Ticino
VIDEO
TORRICELLA-TAVERNE
4 ore
Treno diretto al Rabadan fermo in stazione
In (almeno) un vagone è partito l’allarme antincendio. Forse si tratta di «una bravata»
CANTONE / SVIZZERA
5 ore
«Nessuna limitazione all'ingresso»
L'Ufficio federale della sanità pubblica non intende intervenire alle dogane. «L'Italia segue la strategia comune»
FOTO
BELLINZONA
9 ore
Musica, divertimento e colori: sfilano 19 Guggen
Un bagno di folla ha accolto il tradizionale corteo
FOTO E VIDEO
CASLANO
11 ore
Ciclista a terra dopo un volo di alcuni metri
L'impatto è avvenuto con una Smart proveniente da Agno che stava svoltando a sinistra
FOTO E VIDEO
GIUBIASCO
13 ore
Tamponamento a catena a Giubiasco: 3 persone sono rimaste ferite
L'incidente è avvenuto a ridosso del mezzogiorno in Via Monte Ceneri, importanti disagi al traffico
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
16 ore
Alterco finisce a pugni questa mattina al Rabadan
È successo sabato mattina attorno alle 10 in Viale Stazione, la polizia è in cerca del responsabile
CONFINE
16 ore
Voleva passare la dogana con 1,5 milioni in orologi
Fermato al Gaggiolo un cittadino italiano che stava andando a Parma per una fiera con un tesoretto nel baule
CONFINE
17 ore
Caso di coronavirus ricoverato al Sant'Anna di Como
È avvenuto nella notte al reparto Malattie Infettive, l'uomo si trova in buone condizioni di salute
FOTO E VIDEO
CANTONE
18 ore
Rivera: cade con la moto e si ferisce gravemente
Bloccata una corsia sulla A2 in direzione nord e chiusa l'uscita di Rivera almeno fino alle 11
FOTO
CONFINE
19 ore
Racchette di contrabbando fermate in dogana
La merce, dal valore di 13'000 euro, era stata acquistata in Ticino da un privato italiano che ora rischia grosso
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile