Ti Press
CANTONE
12.10.18 - 12:080
Aggiornamento : 16:31

«La "Legge antiburqa" viola la libertà degli svizzeri»

Il Tribunale federale ha parzialmente accolto un ricorso contro la Legge sulla dissimulazione del volto (LDiss) e la modifica della Legge sull’ordine pubblico

LOSANNA - Il Gran Consiglio ticinese dovrà completare la legge di applicazione sulla dissimulazione del volto, votata dal Parlamento nel 2015.

Il Tribunale federale (TF) ha parzialmente accolto un ricorso del giurista Filippo Contarini e dello studente in diritto Martino Colombo e ritiene che nella legge debbano essere previste eccezioni supplementari.

Il contenuto della sentenza, che era soggetto a un embargo di pubblicazione fino al 18 ottobre, è stato anticipato oggi dagli stessi ricorrenti, che hanno indetto una conferenza stampa nel pomeriggio per informare i media sulla decisione della suprema corte.

Dispositivo sproporzionato - Il TF constata che le eccezioni sono formulate in modo esaustivo nella legge sulla dissimulazione del volto e in quella sull'ordine pubblico. Tuttavia il dispositivo previsto dal legislatore ticinese è sproporzionato per quel che concerne la libertà di riunione, la libertà di espressione e la libertà economica.

Più precisamente, il Tribunale federale ritiene che la legislazione debba essere completata al fine di permettere a partecipanti a una manifestazione politica di portare una maschera, nella misura in cui gli obiettivi di ordine pubblico perseguiti dalla legge non siano compromessi. La legislazione dovrà pure prevedere eccezioni nel caso di eventi commerciali o pubblicitari.

Non verificata la compatibilità con la libertà religiosa - La compatibilità del divieto di dissimulare il volto con la libertà religiosa non è invece stata esaminata dal Tribunale federale, poiché i ricorrenti non hanno sollevato questo argomento.

Il Gran Consiglio ticinese deve pertanto completare la sua legislazione, tenendo conto delle riserve espresse da Mon Repos.

La legge, comunemente definita "norma anti-burqa" anche se l'applicazione va oltre il divieto del velo integrale islamico, è in vigore dal primo luglio 2016 ed era stata elaborata dal legislativo cantonale dopo che nel settembre 2013 oltre il 65% dei votanti ticinesi aveva accolto l'iniziativa promossa dal "Guastafeste".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
PURA
3 ore
«Il mio viaggio di 23mila km, senza prendere un aereo»
Una giovane donna ticinese ha scelto di percorrerli da sola per mettersi in gioco e superare i suoi limiti
CANTONE
5 ore
Rientro a scuola: ecco i tre scenari
Il Decs sta studiando un piano per settembre. Bertoli: «Gli istituti dovranno essere pronti»
CANTONE
5 ore
«Per battere il Covid, un treno ogni 15 minuti»
L'associazione dei passeggeri Astuti fa una serie di proposte alle FFS. «In Ticino si può osare di più»
GORDOLA
5 ore
Scomparso e ritrovato: «Soffre di problemi psichici»
I familiari del 34enne disperso sui Monti Motti raccontano alcuni dettagli
CANTONE
7 ore
Tamponamento tra un'auto e una moto a Lumino
Il giovane centauro è stato trasportato in ospedale per i controlli del caso
VERZASCA
7 ore
La Verzasca come in tangenziale
Il turismo interno congestiona le valli. I residenti: «Ostaggio dei turisti, basta». C'è chi pensa di dosare gli ingressi
COLDRERIO
10 ore
Auto in fiamme in A2, traffico fermo
Un veicolo in avaria ha preso fuoco all'altezza di Coldrerio. Pompieri e polizia sul posto
FOTO E VIDEO
LUGANO
11 ore
Tamponamento a Gandria, due i feriti
Due donne e un uomo sono state trasportata in ospedale per controlli.
CANTONE
14 ore
Settimana di sole, nonostante qualche temporale
Previsto bel tempo, senza eccessiva calura. Mercoedì attesa una giornata "bagnata".
FOTO
BELLINZONA
19 ore
Auto divorata dalle fiamme in un parcheggio
L'incendio è divampato questa notte in una proprietà privata di Via al Maglio a Bellinzona.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile