TiPress
CANTONE
14.09.18 - 08:490
Aggiornamento : 09:21

Più poveri e meno aiuti: Pronzini interroga il Governo

Il deputato MPS intende capire a quanto ammonta il risparmio del Cantone nei primi otto mesi del 2018 e, complessivamente, dal 2015

BELLINZONA - Negli ultimi anni si è parlato di «riorientamento» della politica sociale. Si tratta di tagli agli aiuti sociali necessari per risanare le casse dello Stato. Tagli messi a preventivo che però dovrebbero essere compensati dalla «riallocazione delle risorse». È su questo argomento che si incentra l’interrogazione presentata al Governo da Matteo Pronzini.

Malgrado i consistenti aumenti ai premi di cassa malati, il deputato MPS sottolinea come negli ultimi tre anni siano 23’000 le persone che hanno perso i sussidi. «Il risparmio, preventivato a 19,5 milioni, è stato di 24 milioni nel 2016».

La modifica dei criteri di accesso agli aiuti ha portato inoltre un quarto delle famiglie - dalla fine del 2015 alla fine dello scorso anno - a perdere il diritto agli assegni integrativi e di prima infanzia (AFI/API). L’impegno  finanziario del Cantone «si è ridotto di circa due terzi in due soli anni, passando da 29,1 milioni a 10,1 milioni».

Pronzini ritiene sia «importante capire quante famiglie hanno perso aiuti e sussidi negli ultimi anni o di quanto è stato ridotto l’aiuto», ciò in considerazione del preoccupante aumento del tasso e del rischio di povertà in Ticino, molto più alto rispetto alla media nazionale.

Il deputato MPS si rivolge pertanto al Consiglio di Stato affinché gli vengano fornite le cifre necessarie a stabilire chi ha perso gli aiuti sociali e come questo venga compensato dallo Stato, che ha risparmiato grazie alle modifiche introdotte negli ultimi anni.

Ecco nel dettaglio le sue domande al Governo:

1a – nel 2014 104'542 beneficiavano di sussidi di cassa malattia Ripam ordinaria, quante persone ne beneficiano nel 2018? E quanti beneficiari di Prestazioni complementari AVS/AI beneficiano dei sussidi nel 2018?

1b – nel 2014 per i sussidi di cassa malattia Ripam ordinaria sono stati spesi 167,3 milioni; A quanto ammonta la somma prevista per il 2018? A quanto si prevede si eleveranno i contributi per i beneficiari di Prestazioni complementari AVS/AI? 

1c – c’è stata una variazione del sussidio medio fra il 2014 e il 2018? Se sì, di quanti franchi?

1d - a quanto ammontava il contributo della Confederazione a favore della riduzione dei premi di cassa malattia nel 2014 e a quanto ammonta per il 2018? 

1e – quanto ha risparmiato globalmente in Cantone dall’inizio del 2015 nel settore dei sussidi di cassa malattia? 

2a - quante unità di riferimenti beneficiano (o si prevede beneficeranno) degli assegni integrativi e di prima infanzia nel 2018?

2b – quanto è la differenza della somma messa a preventivo per gli AFI/API e l’ultimo aggiornamento e a cosa è dovuta?

2c – c’è stata una variazione della media degli assegni distribuiti dal 2015 al 2018? Se sì, di quanti franchi?

2d - quanto ha risparmiato globalmente il Cantone dal 2015 nel settore degli AFI/API?

2e - La riduzione degli importi previsti come soglia d’intervento della Legge sull’armonizzazione e il coordinamento delle prestazioni sociali (Laps) doveva essere compensata con una riallocazione parziale di 3.3 milioni per il sostegno, suddivisi in 0,3 milioni per l’estensione del diritto all’assegno di prima infanzia fino ai 4 anni per le famiglie i cui bambini non possono accedere alla scuola dell’infanzia, 0,2 milioni per l’introduzione a titolo sperimentale dell’inserimento socio-professionale dei beneficiari di assegni integrativi e di prima infanzia e 2,8 milioni per una riforma del sistema di sussidiamento delle attività di accoglienza complementari alle famiglie. Quanto ha effettivamente speso (o prevede di spendere) il Cantone per queste misure nel 2017 e nel 2018?

3a – quanto prevede di risparmiare globalmente il Cantone grazie alla sospensione del versamento del 10% dei contributi federali forfetari al fondo per il finanziamento degli investimenti effettuati a favore di scuole e corsi della formazione professionale per gli anni 2017, 2018 e 2019?

3b – i contributi federali sono stati utilizzati in altro modo?

4 – quanto ha risparmiato globalmente il Cantone con il congelamento e l’abolizione delle 120 indennità straordinarie di disoccupazione alle persone che esauriscono il diritto alle indennità di disoccupazione previste dalla LADI (art. 10 L-Rilocc), votate poco prima delle elezioni cantonali 2015 e mai entrate in vigore? La stima di 8 milioni l’anno presentata nel pacchetto di riequilibrio delle finanze cantonali rimane valida?

Commenti
 
Mac67 7 mesi fa su tio
Il problema è più complesso: questa situazione come altre che ora vengono imputate ai politici, in realtà non lo è. Siamo una democrazia diretta è quasi tutto viene votato ( Pro bella cosa idealmente, se le persone non copiassero le risposte si... no dagli opuscoli o ascoltato ciecamente ol partito x, y ) I tagli alla socialità sono stati voluti dalle urne... ora ci si lamenta, ma se si vota in periodo di recessione, che i bilanci devono tendere alla parità, beh i soldi se non entrano... devono corrispondere a tagli, revoche di permessi ecc...) tutti a lamentarsi della posta ecc... altra votazione... le aziende sa della confederazione devono puntare sui servizi o su utili? Risposta utili... ora tutti a lamentarsi dei tagli di servizi e posti di lavoro... e si potrebbe continuare x n referendum ... se prima di approvare qualcosa la gente si informasse, pensasse alle conseguenze trasversali ecc... forse vivremmo in un paese molto diverso. Non mi fanno impazzire di gioia i nostri politici... ma loro guidati da alcune logiche... propongono ... ma sono i pochi votanti ca 30/40 % che votano che approvano e quindi la responsabilità finale non è loro, ma nostra!
siska 7 mesi fa su tio
..2019 2019 20192019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019 2019...mi ci sono voluti 30 secondi! Poi tutto é da vedere via questi ne arrivano altri siamo in mano a "belle" persone che provvederanno a scavare sempre di più la fossa per seppellire tutto.
lügan81 7 mesi fa su tio
Non mollare Pronzini!
tip75 7 mesi fa su tio
siamo ormai un paese di poveracci, ostaggio di questi politici barabbini e incompetenti che badano a farsi fotografare sui social invece di lavorare
leopoldo 7 mesi fa su tio
@tip75 no qualche cosa fanno passano il loro tempo in inciuci politici per muovere le loro pedine nei punti strategici della politica.
leopoldo 7 mesi fa su tio
lo sappiamo gia che se non sei un profugo non vieni aiutato specialmente se sei ch.cosa pensavi di ottenere se non rabbia da parte nostra
Bandito976 7 mesi fa su tio
@leopoldo Concordo pienamente
Sciacallo 7 mesi fa su tio
Trovo incredibile che venga fatta la 20esima interpellanza sullo stesso tema. Abbiamo capito che sono state tagliate le prestazioni!
pulp 7 mesi fa su tio
@Sciacallo Non c'è da stupirsi.... lui vuole il consenso di quelli che pensano che con queste interrogazioni risolva qualche cosa. La verità è che non risolve nulla ed in aggiunta non è dato sapere l'effettivo riposizionamento per la distribuzione di sussidi che peraltro dovrebbero essere l'ultima risorsa per una persona, cosa ha effettivamente implicato per chi non è più rientrato nel novero del "sussidio".
KilBill65 7 mesi fa su tio
Bravo Pronzini sempre pronto a battere il chiodo!!.....
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report