Lettore Tio/20minuti - Tipress
CANTONE
28.08.18 - 22:400
Aggiornamento : 17.09.18 - 14:32

Petardi contro le cicogne: «Chi ne ha autorizzato l’utilizzo?»

Un'interpellanza di Sara Beretta Piccoli chiede al Consiglio di Stato lumi sulla problematica convivenza tra volatili e aeroporto

GAMBAROGNO - Il pit-stop ticinese delle oltre 300 cicogne che, esattamente una settimana fa, hanno fatto “scalo” sul Piano di Magadino è finito oggi anche sul banco del Consiglio di Stato.

A stimolare la penna di Sara Beretta Piccoli, firmataria dell’interpellanza, sono state in particolare le modalità con cui il vasto stormo di volatili è stato scacciato dagli addetti del campo d’aviazione di Locarno-Magadino. «Corrisponde al vero che per allontanare le cicogne sono stati esplosi dei petardi?», chiede la deputata PPD puntando i riflettori sul noto problema di convivenza tra l’aerodromo e l’area protetta delle Bolle di Magadino.

Nel 2016 - ricorda Beretta Piccoli - la Commissione Scientifica ha dovuto chiedere una perizia a due esperti internazionali, che hanno «confermato la pericolosità dell’aeroporto per il potenziale rischio di incidenti con i volatili». Da quel momento «i responsabili dell’aerodromo hanno cominciato ad allontanare attivamente gli uccelli dalle piste, senza autorizzazione né coordinamento con gli esperti delle Bolle», scrive la deputata, chiedendo inoltre all’esecutivo cantonale se non vi siano modalità differenti per gestire la delicata convivenza.

Le domande al Consiglio di Stato

  • È al corrente dell’accaduto?
  • Corrisponde al vero che per allontanare le cicogne sono stati esplosi dei petardi?
  • Chi ne ha autorizzato l’uso? Non vi è altro modo di gestire la delicata convivenza tra animali (in particolare volatili) ed aeroporto?
  • Gli esperti della riserva naturale delle Bolle sono stati informati? Se sì, in che misura? Se no, per quale motivo non sono stati messi al corrente?
  • Sono state discusse le problematiche relative alla convivenza tra aeroporto e riserva naturale? Con quali esiti?
Commenti
 
beta 1 anno fa su tio
Ogni tanto un commento ... onesto . Grazie .
siska 1 anno fa su tio
Bé i petardi andrebbero fatti scoppiare direttamente vicino alle bande (orecchie) di quelli che hanno puntato i petardoni contro le bellissime cicogne. Ma vergognatevi! Mi fa sempre più schifo questa società fatta di strafatti del propio ego=IO SONO IO POSSO.
Nmemo 1 anno fa su tio
90 deputati in Gran consiglio, per il Ticino, sono troppi. Almeno 30 sono in esubero, un inutile “contorno fine a se stesso”, a carico del contribuente. Quando i parlamentari stessi, che ne hanno la competenza, riusciranno a decidere che la Costituzione va riformata, fissando a 60 il numero dei deputati.
ziopecora 1 anno fa su tio
il vero obiettivo non è proteggere gli uccelli, che alla signora in questione interessano poco, ma far lobby per far chiudere l'aeroporto. Mi son permesso di scriverlo sul sito uregiatt Ticinonews e sono stato bannato immediatamente!!!
Nicklugano 1 anno fa su tio
Beh, se i problemi del Cantone sono questi… semm a posct !
sedelin 1 anno fa su tio
qui sotto tutti contro la signora beretta-piccoli: ebbene, la signora di interrogazioni ne fa tante, tantissime, e di ogni genere. sempre pronti a criticare! anch'io mi chiedevo come mai hanno fatto spaventare le cicogne: grazie signora per l'impegno!
VISIO 1 anno fa su tio
@sedelin Eh si, in farti inventa sempre l‘acqua calda...... per favore che impari a valutare le conseguenze
airman21 1 anno fa su tio
Vabbè Signora Berretta Piccoli sembra uno studente che ha fatto i compiti estivi in ritardo e all'ultimo si inventa qualcosa. Invece di fare i complimenti alle autorità aeroportuali per aver gestito la situazione eccezionale senza incidenti, no si attacca senza motivo. Tra l'altro l'unica cicogna morta è stata quella tranciata da un cavo, allora mi aspetto la prossima volta domande al Consiglio di Stato sul pericolo dei cavi elettrici sugli uccelli!!!
geiger 1 anno fa su tio
ma a che livello siamo arrivati..... il problema di questa signora qui: gli uccelli!!!
Oli 1 anno fa su tio
Ma chi sono e soprattutto che autorità sono questi fantomatici esperti delle Bolle a cui bisognerebbe richiedere e informare dell’uso di qualsiasi mezzo per allontanare i volatili? Che i discepoli del Patocchi adesso girano con il distintivo?
VISIO 1 anno fa su tio
@Oli Chiedilo alla 6 di gennaio ;-)))
ni_na 1 anno fa su tio
Complimenti a tio che si lascia volentieri andare a sottigliezze giornalistiche come lincipit di questo articolo : “a stimolare la penna...” come dire, “sentite questa...” . Sempre eleganti ????
ni_na 1 anno fa su tio
A chi dice che ci sono problemi più importanti, questo non significa che non ci si possa preoccupare anche di quelli che voi ritenete meno importanti. Magari potreste andare a fare i rivoluzionari sotto altri articoli oppure darvi voi da fare anziché commentare per denigrare un’altra iniziativa. Per fortuna che c’è qualcuno che si preoccupa anche di queste problematiche, ambiente e animali ci riguardano!
Shion 1 anno fa su tio
@ni_na Ben detto proprio.
Um999 1 anno fa su tio
Ecco la Luminare del giorno! Complimenti Signora a quanto pare è l’unico problema che abbiamo in questo Cantone o che hanno le persone che ci abitano a priorità di questa Gentil Signora? Bellissima giornata mi aspetta oggi .. mi ha rincuorato. Grazie
Evry 1 anno fa su tio
In futuro, per casi del genere tenete in considerazione, di far intervenire Lei, forse le Cicognbe si mettevano in fuga immediatamente, effetto Spoventapasseri....
Evry 1 anno fa su tio
Effettivamente, la sigora cerca di occuppare il suo tempo al posto di riflettere sulle immediate conseguenze per un aeroporto. Scusi mica le hanno uccise, ma li hanno allontanate per garantire la sicurezza in questo contesto per la quale non si ha il trempo per aspettare delle decisioni burocratiche con eventiuale possibilità di ricorso. La invito a riflettere sulle conseguenze. Auguri
Gus 1 anno fa su tio
E i petardi di Beltraminelli contro gli assicurati che percepivano i sussidi della Cassa Malati. Pensiamo di pIù alle cicogne o ai nostri anziani?
Bandito976 1 anno fa su tio
Ecco di cosa preoccuparsi, di uno stormo di volatili. Evidentemente la Signora non ha niente da fare e da pensare.
Ul Cunili 1 anno fa su tio
Solo in Ticino si possono fare certe cose. Un aeroporto in zona protetta! Zona turistica e ci sono aerei che rompono i coglioni a tutte le ore del giorno e della notte. Poi hanno chiuso quello di Ambrì e semi chiuso quello di Lodrino che potevano andar bene come base aerea militare per l istruzione senza che siano in zone protette...senza parlare del fallimentare aeroporto di Agno dove ora vogliono buttare altri milioni per i giocattoli dei ricchi.
Shion 1 anno fa su tio
@Ul Cunili Hanno chiuso anche quello di Ascona. Ciospi a Ascona lì ci sono gli intoccabili e i ricconi e tutti gli interessi immobiliari. Ticino repubblica della mafia altro che banane.
Oli 1 anno fa su tio
@Ul Cunili Cronologicamente: prima c’era aeroporto, POI la zona è diventata protetta.
Equalizer 1 anno fa su tio
@Shion Abito a Gordola da sempre, ma l'aeroporto era qui già molto prima di me, inaugurato nel 1939, poi un quarto di secolo più tardi era arrivato Ferrari con il suo silos, quindi il Camping Europa, e per ultimo 4 cifoi hanno deciso a metà anni settanta di trasformare sta mezza palude e fabbrica di zanzare, in un luogo protetto, nei decenni le prime due attività hanno potuto coesistere senza nessun problema, anzi direi che tutte e tre, aeroporto, silos e bolle sono evoluti direi in perfetta sintonia. Quindi non sprechiamo tempo a fare domande inutili per azioni valide, effettuate da sempre quando c'è in gioco la sicurezza. Le hanno spaventate non uccise!
polonord 1 anno fa su tio
Ma con i problemi seri che ci sono sui tavoli del Gran Consiglio certi "granconsiglieri" non hanno domande migliori da fare?
TOP NEWS Ticino
FOTO
CONFINE
1 min
Racchette di contrabbando fermate in dogana
La merce, dal valore di 13'000 euro, era stata acquistata in Ticino da un privato italiano che ora rischia grosso
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
17 min
È grande carnevale al Rabadan e ci sono anche... Tio e 20!
Le nostre mascotte hanno intervistato i festaioli mascherati arrivati a Bellinzona, ed ecco com'è andata a finire
VIDEO
BELLINZONA
8 ore
Imboscata agli Eiffel 65 in hotel
Il mitico duo degli anni '90 si esibisce al Rabadan. La "non intervista" di Tio/20Minuti
RIVA SAN VITALE 
10 ore
Il missile di carnevale accende la polemica a scuola
Una rappresentazione in maschera viene interpretata come «discriminante». Il direttore: «Il messaggio era di pace»
CANTONE / ITALIA
12 ore
Coronavirus: anche una ticinese a "contatto" con il 38enne di Codogno
La donna ha partecipato alla gara podistica, tenutasi a Portofino il 2 di febbraio, nella quale correva l'uomo
ASPETTANDO ESPOPROFESSIONI
LUGANO
13 ore
Unica donna in una classe di 14 maschi. Selene appassionata di meccanica 
Fa l’operatrice in automazione, un settore in cerca di ragazze. Selene ha detto sì e ci ha raccontato perché
CANTONE
14 ore
Abusarono dei figli: la madre ricorre in appello, il padre no
La donna contesta la condanna a 13 anni di carcere, che sarebbe eccessiva rispetto ai 15 anni comminati al marito
CANTONE
15 ore
Radar, ecco dove saranno piazzati
La prossima settimana i controlli della velocità si concentreranno su sette distretti
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
16 ore
I bambini mascherati si prendono la capitale
Musica, risate e coriandoli animano le strade, con il sole che bacia il corteo
VIDEO
CANTONE / SVIZZERA
20 ore
1300 bambini vanno a scuola a piedi
Secondo un'immaginaria staffetta, con Pedibus hanno percorso tanti chilometri da fare il giro del mondo sette volte
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile