Tipress
MONTECENERI
01.08.18 - 14:290
Aggiornamento : 19:24

«A Berna nessuno vuole "svendere" la Svizzera»

Il consigliere federale Ignazio Cassis ha parlato del suo percorso e di politica europea nel suo intervento alla festa PLRT

MONTECENERI - «Essere consigliere federale, per me ha significato fin dall’inizio dire chiaramente chi sono, cosa penso e dove voglio arrivare. Con trasparenza. E questo per alcuni è stato un problema». Ha preso parola anche il consigliere federale Ignazio Cassis durante la festa del 1° agosto del PLRT oggi a Monteceneri.

Cassis ha elencato «libertà, coesione e progresso» nel ricordare i propri valori, ribadendo di non aver mai nascosto la volontà di portare queste idee «nella stanza dei bottoni», dove confluiscono quelle di tutte le forze politiche. Valori «che non fatico ad applicare anche alle decisioni del governo che coinvolgono altri dipartimenti» con «orgoglio, fierezza, a testa alta» e «senza vergogna di dirlo apertamente» ha affermato il consigliere federale.

«Pace e stabilità» - Inevitabile poi un accenno alla politica europea. Un’unione «che crea la stabilità» e garantisce «pace e prosperità» ha detto Cassis, invitando a «non aver paura» e a  «non dare ascolto a chi dice che a Berna ci sono persone che vogliono "svendere" la Svizzera» quando - ha concluso il capo del DFAE - «a Berna ci si sta facendo in otto, non in quattro, per garantire stabilità e benessere alla Svizzera».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 1 anno fa su tio
Il signore cassis é stato il promotore dei costi dei costi della salute a lui personalmente non hai interessato se tanti cittadini/e di questo paese hanno guadagnato poco o nulla per poi ritrovarsi in mutande. Lui é sempre stato molto abile a fare gli interessi delle case farmaceutiche e di tutta la scala piramidale nella sanità e soprattutto a fare gli interessi dei super borghesi di questo paese e nulla di più. Per il resto dico solo, quando un paese si ritiene super democratico come la svizzera, ma fa pagare ai suoi cittadini/e dei costi enormi riguardante i premi mensili di cassa malati e tutto quanto riguarda la categoria dei farmaci e tu guadagni una miseria e devi tirare avanti e magari anche crepare se non sei coperto e sei sulla lista nera illegale bé che dire: democrazia ZERO e poi non vi é più nulla da aggiungere. Ma non porterò mai rispetto ad una democrazia di questo genere pur contemporaneamente rispettando le leggi di questo paese perché ci vivo!
roma 1 anno fa su tio
...impossibile dare ancora credito a KrankenKas$$i$
Roberto Brenn 1 anno fa su fb
Onorevole Cassis lei deve fare gli interessi della svizzera e non della eu! Quando lei diventò consigliere nazionale ebbe anche il mio piccolo voto. Oggi le darei ancora il voto per un fatto di coerenza parola del quale lei non conosce più il significato. Purtroppo i soldi come in tutti gli ambiti fanno perdere la bussola. Come mai viene dai più chiamato krankencassis? È forse un problema di soldi? Cerchi di capire ritrovando la bussola che lei ed i suoi 6 colleghi DOVETE prima risolvere i problemi interni e penso ai premi di cassa malattia, alla disoccupazione, agli affitti e solo allora potrete intavolate dei negoziati con la eu che dovrebbe unicamente prendete esempio dalla svizzera. CHIARO???
Massimo D'Onofrio 1 anno fa su fb
A no? E allora perché abbiamo ancora Schengen?
Sandro Giovanni Sertori 1 anno fa su fb
Torna a fare il medico che è meglio !!!!!!
Leila Bianchi 1 anno fa su fb
???oddio, io non ci andrei mai!...mandiamolo in pensione a pescare, magari così non fa danni?
Ivana Kohlbrenner 1 anno fa su fb
NON fidiamoci piu di nessuno... uno volta dicono bianco una nero.... guardiamo solo i fatti..................................... attenti al lupo.... .... siamo in un momento cruciale e critico.....
Roberto Brenn 1 anno fa su fb
Purtroppo i fatti non riescono proprio a farli solo bla bla bla.
Romy Ribi 1 anno fa su fb
Questo ci vuole poco alla volta incastrare con le sue belle parole!!! NON all' UE
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Ahahhahahh è già un pezzo che ci trombano
Pachi Torcia 1 anno fa su fb
Vero....peccato che il Ticino è già svenduto..... già non è svizzera
Led Swan 1 anno fa su fb
Stavolta gli do' un poco di credito?, non la vogliono svendere ma solo vendere e tenersi i profitti ottenere le poltrone nei CdA quando avranno terminato il loro mandato...
Valerio Maffioli 1 anno fa su fb
infatti?????il taglia nastri☻☻☻
Giuseppe Casartelli 1 anno fa su fb
???????????????? ??
Manuela Quattropani 1 anno fa su fb
certo l'hanno già fatto!!!!
limortaccituoi 1 anno fa su tio
Mi fanno ridere quelli che credono al mattino della domenica quando dice che P$-PPD-PLR vogliono il male della svizzera e vogliono vedere gli svizzeri poveri e schiavi dei burocrati. Tanto che Cassis deve ribadire che non è così. Ma secondo voi, esiste davvero un politico in parlamento che desidera questo? Se sì, vuol dire che il lavaggio del cervello è ormai irreversibile.
Carlo Soldati 1 anno fa su fb
Quanta ipocrisia. Cassis come le mettiamo con le tue dichiarazioni del 23/06/18(CdT) "Le relazioni tra Svizzera e UE vanno rafforzate ????
Ilaria PG 1 anno fa su fb
Cosa crede, che siamo tutti scemi? Che tóla!
Samuele Stegmuller 1 anno fa su fb
Uomo con tanti bla bla ..poca sostanza .....i soldi gli danno alla testa !!svegliati ..
Valerio Maffioli 1 anno fa su fb
Ah..qualcuno vede piu'...hai ragione...sono tutti parassiti???
Daniel Tishchenko 1 anno fa su fb
Ecco l'accordo quadro fortemente voluto da Cassis: 1) La Svizzera dovrà in futuro versare all’UE un importo annuo 2) L'UE esige l’istituzione di un organo di controllo per controllare se la Svizzera adempie tutti gli obblighi 3) riprendere automaticamente e senza eccezioni le leggi e le decisioni adottate dall’UE su questioni contemplate negli accordi bilaterali 4) Decisioni e sentenze della Corte di giustizia dell’UE sono da accettare in ultima istanza e inappellabilmente anche contro la volontà del popolo elvetico. "NON VOGLIAMO SVENDERE LA SVIZZERA ALL'UE"
Jacopo Varallo 1 anno fa su fb
L’Unione e la Svizzera hanno due misure e pesi economici diversi, in una trattativa è nell’ordine delle cose che prevalga quella parte dotata di maggior forza contrattuale: al più debole spetta la possibilità di far passare per conveniente il risultato ottenuto.
Lolly Rovere 1 anno fa su fb
E noi siamo tutti fessi
Maurizio Reichlin 1 anno fa su fb
Stranamente quando sei di fronte ai ticinesi diventi piccolo piccolo e tiri fuori la "carota" per salvarti la faccia. Siete proprio tutti uguali, ma tu mi sembri proprio il Re degli ipocriti.
miba 1 anno fa su tio
Eh ti credo!! L'avete già mezza svenduta......
Evry 1 anno fa su tio
Penso proprio che se ci fossero piû governatori della Lega ! non si discuterebbe più su certi argomenti soatenuti dai "cala braghe" ! buona serata
Gus 1 anno fa su tio
La Svizzera la salverà la Lega dei Ticinesi e in effetti da quando è nato questo movimento tutto è andato peggio.
volabas 1 anno fa su tio
@Gus la penso come te, buona serata
Thor61 1 anno fa su tio
@Gus Non sono un leghista, ma secondo me è sicuro un fatto, che senza la lega dei ticinesi condotta dal Maspoli e Bignasca ho una vaga sensazione che da anni le Svizzera era già parte dell'UE. La lega la vedo meno bene oggi con rappresentanti che non mi paiono coerenti o perlomeno "Spaesati" col loro partito, borradori in primis.
fakocer 1 anno fa su tio
Notevole retorica, convincente, di particolare impatto la sortita "senza vergogna". Sparata da un ex membro dell'associazione Pro Tell e da ex titolare di un secondo passaporto da Fratello d'Italia, penso che il record di profondità di Auguste Piccard nella fossa delle Marianne è ormai da lungi superato. Basso, Cassis, sempre più basso. Patrioti, facciamoci reciprocamente la condoglianze, ci è andata male.
Thor61 1 anno fa su tio
Ha ragione , lui la Svizzera la vorrebbe REGALARE all'UE, che più che prosperità direi che sta impoverendo tutte le nazioni che la comprendono eccetto naturalmente la F e la D.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
I docenti "silenziosi" finiscono in Procura
«Sapevano delle violenze, ma non hanno denunciato». La Pp Marisa Alfier vuole vederci chiaro
CANTONE
1 ora
«Le mascherine vanno indossate anche in ufficio»
Emergenza Covid, i rischi nascosti della trasmissione aerea. Christian Garzoni mette in guardia
GORDOLA
7 ore
Trovato in gravi condizioni il 34enne scomparso
L'uomo di cui si erano perse le tracce il 3 luglio era rimasto vittima di una caduta sui Monti di Metri.
CANTONE
9 ore
Scossa sismica nel Sopraceneri
L'epicentro è stato localizzato dal Servizio sismico svizzero presso la Cima dell'Uomo.
CANTONE
12 ore
Fuori dalla quarantena: nessun sintomo per i giocatori
È terminato ufficialmente venerdì l'isolamento per i venti componenti di una squadra sottocenerina del calcio regionale.
CANTONE / URI
13 ore
Quaranta minuti di attesa al San Gottardo
Al portale nord della galleria si registravano quattro chilometri di coda questa mattina.
CANTONE
1 gior
A colloquio con due massoni, e le loro rivelazioni
Ne abbiamo incontrati due. Hanno rivelato ciò che accade nei gruppi massonici e chi sono. Qualcosa di inquietante è emerso
FOTO / VIDEO
LUGANO
1 gior
Il venerdì sera deserto della Foce
Prima serata di chiusura per lo sbocco del Cassarate. La zona sarà off-limits dopo le 20 anche domani e domenica
PORZA
1 gior
Qualche goccia di pioggia, un po' di sole... e spunta l'arcobaleno
La breve parentesi di temporale ha regalato uno spettacolo di colori in cielo
CANTONE
1 gior
Radar sull'attenti in quattro distretti
L'elenco dei rilevamenti della velocità previsti per la prossima settimana
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile