CANTONE
16.05.18 - 10:440
Aggiornamento : 11:04

Verdi contrari al compostaggio nel Piano di Magadino

Al Gran Consiglio viene chiesto di bocciare la variante del piano d’utilizzazione cantonale e il ripristino agricolo dei terreni occupati dalla Compodino SA

BELLINZONA - I Verdi del Ticino e la sezione del Locarnese sono contrari alla modifica del piano d’utilizzazione cantonale del Piano di Magadino, il quale prevede di destinare una zona agricola ad uso industriale (lavorazione ramaglie per produrre composto).

Il Consiglio di Stato ha infatti adottato lo scorso aprile le varianti del Piano di utilizzazione cantonale del Parco del Piano di Magadino (PUC-PPdM) destinate ad un impianto di compostaggio in località Pizzante, proponendo al Gran Consiglio di stanziare un credito di un milione di franchi per la realizzazione della pianificazione.

Per i Verdi l’attività agricola «va tutelata ad ogni costo» e chiedono al Gran Consiglio di bocciare la variante del piano d’utilizzazione cantonale. Secondo i Verdi vi sono almeno 8 motivi per opporsi alla modifica del piano d’utilizzazione cantonale del Piano di Magadino:

1) Si tratta di un’attività industriale e come tale va posta in zona industriale.
2) Si contravviene a quanto richiesto da disposizioni superiori (ma anche dal buon senso) che i migliori terreni agricoli siano preservati per l’approvvigionamento alimentare (sicurezza locale e nazionale) attuale e per le generazioni future.
3) La modifica è in palese contrasto con le attività del Parco del Piano di Magadino votato dallo stesso Gran Consiglio, e del quale, fra gli obiettivi, vi è appunto la preservazione del territorio agricolo.
4) È insensato triturare a Riazzino ramaglie proveniente fino dalla Valle Maggia.
5) Si crea un enorme afflusso di traffico su stradine agricole, invadendo pure il percorso ciclabile.
6) Si legalizza un abuso che dura da più di 20 anni.
7) Vi sono metodi per la gestione degli scarti verdi che permettono un migliore uso di questa materia prima rinnovabile, senza sprecare terreno agricolo e a costi minori; ad esempio la triturazione direttamente a bordo campo sui vari terreni agricoli, per poi lasciare usare in loco da parte dei contadini il composto quale concime. Oppure la produzione di energia tramite piccoli impianti a biomassa, che non necessitano nemmeno di materiale essiccato.
8) Se venisse approvata tale modifica, sarebbe una strada spianata alla possibile costruzione di un impianto industriale di biogas. A tale proposito, nel 2009 il messaggio municipale presentato dalla Città di Locarno con una variante del Piano Regolatore (PR) non raccolse la maggioranza qualificata. Il PR poi votato due anni fa non prevede tale possibilità; inoltre, sempre a Locarno, il Consiglio Comunale nel 2014 ha approvato una mozione ecologista che prevede la tutela di tutte le zone agricole (SAC) migliori come appunto previsto da disposizioni superiori cantonali che federali.

Dal Dipartimento del territorio e dal Municipio di Locarno i Verdi «esigono» inoltre lo sgombero e il ripristino agricolo dei terreni «attualmente occupati illegalmente dalla Compodino SA in località Carcale».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TI.CH 2 anni fa su tio
CI RISIAMO!! Ai verdi non va mai bene un ..... dicono no a oltranza a tutto. Cari verdi sarebbe meglio che teniate la lingua dietro ai denti siete solo capaci di dire NO e di criticare. MA CHI CRITICA NORMALMENTE PORTA DELLE ALTERNATIVE NON COME VOI CHE DITE SOLO NO MA NON SIETE CAPACI DI PROPOREE DELLE ALTERNATIVE, BASTA SFOLGLIARE GLI ARCHIVI DELLA TELEVISIONE E TROVERETE UN MICCHIO DI SITUAZIONO DOVE VOI DITE NO MA NO AVETE SOLUZIONI DA OROPORRE. Il colore del vostro partito è il verde, cioè partito acerbo.
GI 2 anni fa su tio
certo che se il compostaggio non lo si fa in campagna.....vedo male farlo in Piazza Grande a Locarno....in Riva al lago ad Ascona....al Parco Ciani di Lugano.....
lilo86 2 anni fa su tio
Poooooooo
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
«L'epilessia è stata la causa principale di licenziamento»
Per Fabia, 29 anni, la sua malattia non è un impedimento a una vita normale.
LOCARNO
4 ore
Si "fanno" con il farmaco del cane
Il Caniphedrin procura effetti simili alla cocaina. Ma trovarlo in farmacia è piuttosto facile. Un caso nel Locarnese.
CANTONE
6 ore
I funghi meglio dell'ospedale: «Solo due infortuni in un mese»
La Rega chiamata in causa solo due volte da fungiatt in difficoltà: «Non abbiamo notato nessuna recrudescenza».
FOTO
FAIDO
8 ore
Osco, le immagini dell'auto distrutta
La Polizia cantonale è alla ricerca di testimoni. Il conducente deceduto non è ancora stato identificato
FAIDO
11 ore
Incidente mortale in Leventina. Qualcuno ha visto qualcosa?
L'auto ha fatto un volo di 400 metri, a Osco. Il conducente non è ancora stato identificato
FOTO E VIDEO
ORIGLIO
12 ore
Cinghiali al laghetto: «Non hanno nemmeno più paura dell'uomo»
La preoccupazione di un cittadino: «Ormai abbiamo paura anche a fare una passeggiata la sera»
FOTO E VIDEO
LUGANO
14 ore
Fumo dalle scuole "vecchie" di Viganello: un'esercitazione
Le fiamme notate all'ultimo piano dell'edificio in via Emilio Rava erano parte di un esercizio dei pompieri volontari
CANTONE
15 ore
Permessi: «Venga attivata l'Alta Sorveglianza»
Anche ForumAlternativo prende posizione sulle dichiarazioni di Gobbi a proposito del “giro di vite” sugli stranieri
FOTO E VIDEO
CANTONE
18 ore
Scontro nella notte a Bellinzona
Forte tamponamento in Cantonale, ci sarebbe un ferito
FOTO
ROVEREDO (GR)
1 gior
Cerca funghi, finisce nel riale. Soccorso in elicottero
L'uomo è stato trasportato all'Ospedale Civico di Lugano.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile