Immobili
Veicoli
CANTONE
24.04.18 - 11:310

«Un versamento illecito da 2 milioni. Lo Stato chieda i soldi indietro agli ex ministri»

Dopo rimborsopoli l’Mps apre il fronte di battaglia sulle pensioni dei consiglieri di Stato e formula una richiesta di risarcimento per il versamento ponte verso 65 anni

BELLINZONA - Due milioni di franchi. È quanto il Movimento per il socialismo chiede che venga restituito alle casse cantonali da parte degli ex consiglieri di Stato che si sono succeduti negli ultimi vent’anni. Dopo “rimborsopoli” l’Mps affronta quello che, a suo dire, sarebbe uno scandalo altrettanto grave. La questione concerne il versamento annuo ponte di 22.560 franchi all’anno (definito “supplemento sostitutivo AVS/AI) di cui gli ex ministri avrebbero beneficiato dal momento della loro rinuncia (o mancata elezione) e fino all’età AVS. Secondo il deputato Matteo Pronzini si tratta di «una rendita applicata sulla base di un’interpretazione indifendibile della Legge».

Dal 1997 a oggi i dieci ex consiglieri di Stato succedutisi potrebbero aver intascato 2 milioni e 60mila franchi. Potrebbero, perché gli stessi ex sollecitati dall’Mps a chiarire se «abbiano effettivamente ricevuto tale supplemento sostitutivo o se, in ragione di una rinuncia alla pensione o avendo percepito un reddito superiore all’onorario di consiglieri di Stato, tale rendita non sia stata versata», non hanno chiarito. Infatti, «nessuno - ha spiegato stamattina Pronzini in conferenza stampa a Bellinzona -, tranne un’ex consigliera di Stato, si è degnato di risponderci». Da qui, interpretando il silenzio come un assenso, il calcolo di quanto i singoli avrebbero potenzialmente beneficiato: in testa, per ragioni d’età e di cessazione del mandato, vi sono gli ex Rossano Bervini e Alex Pedrazzini, rispettivamente con 382.818 e 364.416 franchi. Chiude Laura Sadis con 56.400 franchi.

Dopo aver ricordato che il Governo non ha nessuna competenza nella determinazione del proprio onorario e delle proprie pensioni, ma che essa spetta esclusivamente al Gran Consiglio, l’Mps tira le somme. E avanza appunto la richiesta al Legislativo di procedere al voto di una pretesa di risarcimento. Chiedendo in pratica agli ex ministri di «risarcire al Cantone il contributo sostitutivo Avs percepito dal 1998 a oggi così come ogni altro indebito vantaggio pecuniario o in natura, tuttora da quantificare, non previsto dalla Legge sull’onorario».

Ulteriori aspetti da chiarire sono, secondo l’Mps, se «i consiglieri di Stato si sono fatti finanziare dalla collettività la propria abitazione?». Il finanziamento dell’abitazione primaria, ha ricordato il Movimento per il socialismo, può avvenire attingendo dall’indennità di previdenza. Tale indennità di previdenza è costituita dai contributi versati. Fino al 2015 non vi era nessun contributo versato», ergo, chiede l’Mps, «cosa viene esattamente ritirato?». E chiude: «Sconcertante sarebbe apprendere che ciò possa essere avvenuto senza comportare per l’interessato, alcuna diminuzione della rendita pensionistica. Ci auguriamo che lo scenario descritto non si sia mai verificato».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 3 anni fa su tio
storia infinita......chissà quanti caffé, bibite avranno preso senza sborsare un centesimo.....e pantalone ha pagato....Pronzini for President !!! e pö vedum....
siska 3 anni fa su tio
Le scelte sono due: fidarsi di Pronzini o (in fondo anche se non ne uscirà vincitore ha insinuato il lecito dubbio sulla politica ticinese, non sarà mai più come prima in ogni caso e comunque una piccola vittoria la si vedrà con il tempo perché a scadenze regolari usciranno altre cose)o fidarsi dei politici odierni? Sinceramente preferisco fidarmi di Pronzini perché verso la seconda opzione é da molto tempo che ho smesso di credere.
miba 3 anni fa su tio
@siska Ciao siska, hai dimenticato la terza opzione (quella che ho io) e cioè che tra tutti, compreso Pronzini, non c'è un solo politico che meriterebbe di avere la fiducia del popolo ticinese. Difficile doverlo ammettere ma io la penso proprio cosi.....
siska 3 anni fa su tio
@miba Ciao miba, hai ragione anche tu come pure é plateale che anche Pronzini é seduto dove siede. Però senza un Pronzini che NON se le inventa di sicuro forse per te é meglio non udire nulla di cosa succede dietro alle tendine di casa? Così facendo é un po' come la storia dello struzzo che mette continuamente la testa nella sabbia. Non voglio dare dello struzzo a te personalmente e ci mancherebbe, ma in generale si dice che chi non vuol sapere e non vuole cambiare solitamente mette la testa nella sabbia. È un po' come si usa in questo misero cantone.
vulpus 3 anni fa su tio
Bene, bene, affiorano sempre di più queste situazioni.Purtroppo anche nella precedente querelle, non si è saputo più nulla: hanno incassato illecitamente ci hanno fatto credere gli untori, ma poi dal lato pratico^corrisponde al vero si o no?Hanno restituito il maltolto?È questo che i cittadini vorrebbero sapere!
siska 3 anni fa su tio
Quando ci sono soldi altrui cioé di tutti i cittadini e cittadine di questo misero ma misero cantone (politicamente parlando) é molto più facile metterci le mani facendo credere che servono alla comunità. Ottimo quello che l'MPS sta attuando, tirando fuori dai cassetti sporchi di polvere ottocentesca tutto quanto la politica ha preso senza chiedere. Se poi il tutto non é legale e questi hanno comunque approfittato perché tutti l'hanno fatto prima di loro ed é gravissimo!!!... spero solo una cosa, che continuino a saltare fuori altri scandali e situazioni al limite del legale perché di cose che non vanno in questo misero cantone ce ne sono eccome se ce sono!! Ormai siamo alla canna del gas. Soprattutto sono convinta che gli si ritorcerà tutto contro questa si chiama legge della natura in quanto la natura fa il suo corso quando vai contro natura. Che schifo veramente. ma non é che ho scoperto l'acqua calda l'ho sempre intuito che si arraffa laddove gli occhi della gente non entrano a guardare.
miba 3 anni fa su tio
Bella la foto, Cip e Ciop. Comunque siamo alle solite: parole, parole, parole e parole. E fanno bene a non più nemmeno rispondergli, questa è la normalissima reazione che si ha nei confronti degli scassamarroni. Secondo il megafono-Pronzini qualcuno avrebbe infranto qualche articolo di qualche legge? Benissimo! Che inoltri allora un esposto in pretura o in magistratura per appropriazione indebita, motivando, PROVANDO e facendo anche le relative richieste di rimborso. Perché non lo fa? Paura di uscire con le ossa rotte, ha paura delle vie legali oppure ha paura di fare una figuraccia madornale di fronte a tutto il cantone? Vedo che comunque è tutto al condizionale ed è proprio questa la strategia (pagante) di Pronzini per tanti creduloni e/o boccaloni cioè instaurare il dubbio comune che chi egli attacca è sempre un ladro e/o un disonesto e più passa il tempo e più ho la convinzione che Pronzini fa di tutto in funzione delle prossime elezioni cantonali all'infuori di quello che dovrebbe realmente fare (alias lavorare) e cioè il sindacalista. L'avete forse già sentito affrontare la problematica dei frontalieri in relazione al dumping salariale ed alle condizioni di lavoro dei residenti?
Mattiatr 3 anni fa su tio
@miba Sento persone affermare: GIUSTO!!!!! Prossime elezioni Pronzini consigliere di stato!!! Finalmente uno che denuncia le ingiustizie! eccetera, eccetera, eccetera. In tanto Pronzini per quanto ne so non ha ancora combinato nulla, spero che nel suo abbia creato qualcosa e che non si sia limitato solo a criticare. Se sapete qualcosa che lui ha fatto di positivo e propositivo vi invito a riferirmelo perché per quanto ne so ora il mio voto non lo merita.
ziopecora 3 anni fa su tio
@miba Elencaci le presunte sparate di Pronzini che non hanno trovato riscontro nella realtà. Quali sarebbero le frottole che ci ha raccontato? Diciamo piuttosto che a fronte di fatti reali e acclarati, siamo solitamente di fronte ad una corsa all'insabbiamento. Difendi certa politica e ti comporti da politico, sparandole senza poi elencare fatti concreti. Non mi sorprenderebbe se fossi pure tu uno di quelli, che per sollevarci dalle nostre pene, si è messo a disposizione.
tip75 3 anni fa su tio
indubbiamente vi è dell'illecito, però qualcuno queste cose le faceva e le doveva controllare..o no?
TOP NEWS Ticino
FOTO
LUGANO
2 ore
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
3 ore
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
4 ore
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
FOTO E VIDEO
LUGANO
4 ore
Fiamme in un appartamento a Lugano
L'incendio è divampato questa mattina in una palazzina di Via Gerso.
CANTONE
5 ore
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
CANTONE
9 ore
«Io prete che ho detto di no a quella donna»
Don Pierangelo Regazzi, ex arciprete di Bellinzona, vuota il sacco: «Il celibato obbligatorio non ha più senso».
CANTONE
9 ore
Figlio in ospedale? C'è chi ti porta da mangiare gratis
Questo lo scopo dell'associazione che, ora, cerca volontari nel Bellinzonese: «Abbiamo delle famiglie da aiutare»
CANTONE
15 ore
Il «bellissimo gioco» che ti fa perdere 1300 franchi
Il meccanismo è quello del noto "schema Ponzi": piramidale e senza reale possibilità di vincere
CANTONE/CONFINE
17 ore
Senza peli sulla lingua: «Il Green Pass avrà un impatto»
La testimonianza di uno storico parrucchiere e il parere del sindaco Mastromarino
LUGANO
18 ore
Pugni al Parco Ciani, in due in ospedale
La colluttazione è avvenuta attorno alle 18.30. Sconosciute per il momento le cause e la dinamica dei fatti
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile