Ti Press
ISONE / MONTECENERI
11.01.18 - 09:210

Due piani per gestire i boschi delle Piazze d’armi

 

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha approvato due Piani di gestione realizzati dalla Confederazione per le Piazze d’armi di Isone e del Monte Ceneri, che definiscono obiettivi e interventi forestali fino al 2030.

Il Dipartimento federale della Difesa, della Protezione della Popolazione e dello Sport ha promosso già dal 1985 una gestione del bosco pianificata per questi due suoi importanti comprensori forestali, la cui superficie ammonta a poco meno di 1'200 ha. I piani approvati sono pertanto la revisione e l’aggiornamento dei due precedenti elaborati pianificatori, che hanno tracciato la gestione del bosco nel corso degli ultimi tre decenni.

Il piano di gestione è un documento allestito dal proprietario in stretta collaborazione con il Dipartimento del territorio, Sezione forestale; esso definisce – in coerenza con i contenuti del Piano forestale cantonale – obiettivi e linee guida di gestione del bosco, tenendo conto delle sue funzioni e dei princìpi della selvicoltura naturalistica.

L’obiettivo dei due Piani di gestione approvati è conservare sul lungo termine un bosco multifunzionale stabile e vitale, che affianchi alla gestione “militare” delle Piazze d’armi la gestione del bosco e la salvaguardia delle sue funzioni. Altri scopi importanti della pianificazione sono l’utilizzo razionale della materia prima legnosa ricavata in loco e il contenimento dell’avanzata del bosco a scapito dell’agricoltura.

I principali interventi previsti sono: la cura di 63 ha di bosco di protezione, il recupero di circa 40 ha di aree inselvatichite, l’ottimizzazione delle infrastrutture per la lotta contro gli incendi, la rimozione delle recinzioni di filo spinato in disuso per favorire la funzionalità dei corridoi faunistici, il recupero alla gestione di una selva castanile e la valorizzazione di una parte del legname prelevato quale vettore energetico per il riscaldamento degli edifici dell’esercito.

I costi della gestione forestale definita dai due Piani sono preventivati in 385'000 fr. all’anno, di cui 290'000 fr. direttamente sostenuti della Confederazione.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
bosco
piani
gestione
due piani
armi
gestione bosco
piazze
piazze armi
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report