Tipress
CANTONE
22.11.17 - 16:230
Aggiornamento : 23.11.17 - 06:03

Il PPD in soccorso di Beltraminelli: «Volete vedere il sangue? Donatelo»

I capigruppo hanno chiesto al consigliere di Stato di lasciare la DASF, il suo partito al contrattacco

BELLINZONA - Prima era solo il PS, ora praticamente tutto lo schieramento politico ritiene che Paolo Beltraminelli debba cedere la propria responsabilità sulla Divisione dell’azione sociale e delle famiglie DASF. Lo hanno dichiarato quest’oggi alla Regione nell’ordine Alex Farinelli (PLR), Ivo Durisch (PS), Gabriele Pinoja (La Destra), Daniele Caverzasio (Lega) e Francesco Maggi (Verdi).

Il PPD in un comunicato si schiera al fianco del suo ministro: «Con il tempismo di una nevicata a ferragosto, i capigruppo degli altri partiti che il Consiglio di Stato tolga a Paolo Beltraminelli la responsabilità della DASF», si legge. «La richiesta, totalmente pretestuosa, arriva un mese dopo la discussione generale della seduta di ottobre, in occasione del quale il Consiglio di Stato, in corpore, ha ribadito la propria fiducia a Paolo Beltraminelli».

Secondo il PPD non sarebbe emerso alcun elemento nuovo «salvo che il capo-Ufficio USSI e vice-sindaco PLRT di Giornico, Renato Scheurer, non avrebbe dichiarato al fisco un'eredità». Commentando: «Ma non si è mai visto che un Consigliere di Stato debba essere esautorato per gli inadempimenti fiscali di un funzionario».

E anzi, il PPD passa al contrattacco accusando i capigruppo ed ex membri della sottocommissione di vigilanza (Farinelli, Caverzasio e Durisch), i quali dovrebbero astenersi «dall’intervenire sugli accertamenti in corso», perché questi sono ormai compito della Commissione parlamentare d’inchiesta. E, ancora, anche la sottocommissione di vigilanza non sarebbe esente da critiche, attacca il PPD, ricordando lo scambio di email tra Renato Scheurer e Alex Farinelli.

Il comunicato si conclude con quella che vuole essere una via di mezzo tra una battuta e un lancio pubblicitario: «Siamo consapevoli che da parte degli altri gruppi si voglia vedere scorrere il "sangue"; al posto di accanirsi in modo tendenzioso contro Paolo Beltraminelli (contraddicendo peraltro i loro rappresentanti in Consiglio di Stato), consigliamo loro di aderire alla giornata di donazione del sangue che sarà organizzata a giugno 2018 in Gran Consiglio su proposta del deputato Simone Ghisla».

Argo 1
Commenti
 
Zico 1 anno fa su tio
se doniamo il sangue lo facciamo per nostra volntà. il PPD ed il suo ministro ce lo succhiano e non possiamo fare nulla. beltradimissioni sarebbe il minimo. altro che difenderlo
siska 1 anno fa su tio
Ppd vergonatevi e come si dovrebbe defilare il vostro santo degli eroi altro che dire che ci sono gli avvoltoi pronti a banchettare ma da che pulpito tagliatori sociali! Statevene zitti perlomeno campioni.
navy 1 anno fa su tio
A leggere di questa odissea legata al caso ARGO1 viene da vomitare. E' difficile essere più patetici e ridicoli di quanto, in anni, l'Italia ha fatto vedere. Bene, in Ticino, ci siamo riusciti......
samarcanda 1 anno fa su tio
Ma deve andarsene del tutto!
Gus 1 anno fa su tio
PPD sempre più ridicolo!
ugobos 1 anno fa su tio
quelli raccontano tante di quelle frottole da finire al ospedale per il mangiar nervi che fai. alla fine ho deciso di andare all estero. buon divertimento con l italia
pillola rossa 1 anno fa su tio
Non vogliamo il sangue, vogliamo onestà, considerazione e rispetto verso tutti quelli che continuano a contribuire al suo stipendio, magari facendo fatica ad arrivare a fine mese.
occhiaperti 1 anno fa su tio
Un altro passo verso la fine inevitabile. Ormai la fiducia se n'è andata.
zit 1 anno fa su tio
ppd e beltra imbarazzanti
Cleofe 1 anno fa su tio
piu che altro si vorrebbe vedere una presa di posizione. Una bella Beltraletteradiscuse, e in fine delle belle dimissioni. io il sangue lo dono già. anche a voi !
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
19 min

«Ci hanno tagliati fuori dal mondo senza preavviso»

Polemiche nella zona di Pedevilla in seguito a un cantiere lungo la strada che porta ai Monti di Ravecchia. Il consorzio: «La strada stava cedendo, i lavori erano urgenti»

LOCARNO
3 ore

Furgone "bomba" nella Mappo Morettina, denunciato l'autista

Il mezzo conteneva una paletta non assicurata a dovere con 358 kg di cordoni detonanti, estremamente pericolosi ed esplosivi. La ditta verrà multata con diverse migliaia di franchi

LUGANO
4 ore

L’abbattimento degli alberi in stazione suscita indignazione sui social

Ma il Municipio rassicura: «Necessario toglierli. Hanno difetti strutturali». Tranquilli, arriveranno i bagolari

FOTO
CANTONE
4 ore

Alfred Escher attraversa la "sua" galleria per la prima volta

Per il 200esimo anniversario dalla nascita gli verrà fatto un originale regalo: una sua scultura verrà posizionata sul Gotthard Panorama Express

BRISSAGO
7 ore

Disabile licenziato dalle isole, il Decs: «Una sconfitta»

Il caso di Mattia Fenini, dipendente cantonale con un disturbo autistico. Bertoli: «Vicenda triste per il Cantone»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report