BREAKING NEWS
Coronavirus, altre 10 vittime in Ticino
TIPRESS
BELLINZONA
18.09.17 - 06:320
Aggiornamento : 11:32

«Mi ha offerto due cene, ma non lo conosco»

Caso Argo 1: Fiorenzo Dadò nella bufera per un «favore» ricevuto dall'imprenditore indagato. A tio.ch/20 minuti il presidente del Ppd dice la sua

BELLINZONA - Due cene al ristorante di un hotel a Bormio, per un totale di 150 euro. Neanche tantissimi, su un conto complessivo di 1112 euro per tre notti di soggiorno nella famosa località termale. Ma se a offrire è l'imprenditore al centro dello scandalo Argo 1, e a ricevere il “regalo” è un politico di spicco come Fiorenzo Dadò, lo scandalo è servito.

Il presidente del Ppd si era già dimesso dalla sotto-commissione di vigilanza del Gran Consiglio a marzo, quando è emersa la sua relazione sentimentale con una funzionaria dell'ufficio cantonale che si occupa della gestione dei rifugiati. Ora nuovi dettagli trapelano dall'inchiesta coordinata dal Pg John Noseda: nell'ottobre 2014 Dadò e compagna, come riferito sabato dalla Rsi, in occasione di una vacanza in Valtellina avrebbero ricevuto un favore dall'imprenditore indagato.

Quest'ultimo non solo avrebbe consigliato alla coppia un hotel – di cui conosceva il direttore –, ma pagato di tasca propria due cene presso il ristorante dell'albergo. «Me ne sono accorto quando ho pagato il conto della vacanza» racconta Dadò carte alla mano. «Parliamo di 150 euro su un totale di 1112 euro».

Il deputato raggiunto al telefono da tio.ch/20minuti afferma di non avere «mai incontrato questo signore né parlato con lui». Quanto alla fidanzata «si erano conosciuti in ambito professionale e il loro rapporto era esclusivamente professionale» afferma il presidente del Ppd.

Dadò aggiunge di non sapere se l'imprenditore fosse a conoscenza del fatto che la donna era compagna di un politico. Davanti ai 150 euro «molto semplicemente, ho pensato a un gesto di cortesia nei confronti della mia compagna da parte di un suo collaboratore professionale» continua il politico. «La mia compagna – precisa – non è comunque una funzionaria dirigente e non ha alcun potere decisionale, ma svolge un ruolo esecutivo. Il mandato, come si sa, è stato deciso e firmato da altri e lei non ha avuto, né poteva averlo, alcun ruolo». La Procura difatti dopo avere interrogato la donna ha escluso qualsiasi illecito da parte sua. Ma a livello politico, intanto, la frittata è fatta. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
22 sec
L'escursione in montagna finisce male
Un elicottero della Rega ha trasportati i due giovani in ospedale
CANTONE
11 min
Altre 10 vittime a causa del Covid-19
Si conferma il rallentamento del numero di contagiati che sale a 2442 casi
CANTONE
1 ora
Covid-19, ristoratori "presi in giro" dalle assicurazioni
Il fenomeno coinvolge diversi esercenti a sud delle Alpi, ma anche nel resto della Svizzera. La rabbia di GastoTicino
CANTONE
1 ora
Le temperature tornano a salire
Nei prossimi giorni la colonnina di mercurio supererà i 20 gradi
FOTO E VIDEO
TENERO-CONTRA
2 ore
Incendio in cucina, palazzina evacuata
Nessuno avrebbe riportato ferite. L'intervento dei pompieri ha evitato il peggio
CANTONE
11 ore
«Il Covid-19? Non piangiamoci addosso»
Svizzera Turismo parla di gravi perdite in alcune località di punta. Con ripercussioni anche a lungo termine.
CANTONE
14 ore
Troppe case secondarie "prese d'assalto"
Ecco la fotogallery pubblicata dal blog "La Voce del Gambarogno". Perché il messaggio non passa?
LIVE
CANTONE
15 ore
Christian Vitta: «Nei prossimi mesi prepariamoci a una “normalità limitata”»
A Bellinzona si è tenuta la conferenza stampa dello Stato Maggiore di Condotta
VIDEO
CANTONE
16 ore
Christa Rigozzi e Petkovic: «Non è il momento di venire in Ticino»
Due testimonial d’eccezione, e un volantino, spiegano ai confederati perché per Pasqua è meglio restare a casa
CANTONE
17 ore
Tornano i controlli della velocità
L'attuale situazione legata al coronavirus obbliga la polizia a un utilizzo mirato delle risorse.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile