LUGANO
02.06.17 - 11:470

«Basta tagli al servizio pubblico e sgravi fiscali»

LUGANO - Il Sindacato VPOD Ticino in comunicato stampa annuncia la propria opposizione al pacchetto di tagli proposto dal Governo del Canton Ticino su spinta della Commissione della gestione. «Si tratta di un pacchetto di tagli per 20 milioni di franchi annui, che sarebbero portati a 15 milioni di franchi secondo il volere del Governo, e la cui attuazione avverrebbe nel 2018. Continua in tal modo la spinta neoliberista a peggiorare il servizio pubblico, al di là dei proclami e degli effettivi conti consuntivi quasi a pareggio».

VPOD Ticino denuncia inoltre il «costante degrado delle condizioni di lavoro per il personale attivo nell’amministrazione pubblica, nella scuola e nei settori sociosanitari». Il taglio di posti di lavoro, le non sostituzioni e l’impiego di personale precario rendono le condizioni di lavoro sempre più pesanti secondo il sindacato. Inoltre «il sovraccarico di compiti per i funzionari e per i dipendenti parapubblici sono anche fenomeni preoccupanti, che incidono negativamente sulla qualità dei servizi al cittadino».

VPOD Ticino indica che per recuperare risorse, garantendo maggiore giustizia, il Cantone e i Comuni devono potenziare significativamente il personale attivo nella lotta all’evasione fiscale e degli oneri sociali, come pure nel combattere il lavoro nero. Inoltre, sempre secondo il sindacato, i Comuni devono unirsi maggiormente, assumendo in modo progettuale i compiti di prossimità e le responsabilità che ne derivano.

Da ultimo, il Sindacato VPOD ribadisce che «in questo contesto di crisi delle finanze pubbliche, appare totalmente insostenibile riproporre riduzioni di imposte per le persone giuridiche e le persone fisiche, come prospettato dalle forze di destra e dalla maggioranza del Governo. Questo sarebbe un ulteriore e gravissimo colpo alla tenuta del servizio pubblico».

Il sindacato comunica inoltre che «si opporrà con forza a tali manovre».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Berna/LUGANO
35 min
L'UFAC rimette le ali all'aeroporto Città di Lugano
L'Ufficio federale dell'aviazione civile ha approvato oggi i cambiamenti necessari a far partire la nuova gestione
CONFINE
41 min
Riapertura della Lombardia: la data chiave potrebbe essere l'8 giugno
La dichiarazione arriva dall'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera
CANTONE
2 ore
Un weekend tra sole e bagnato
Già nel corso della giornata di oggi potrebbero arrivare i primi rovesci
CANTONE
2 ore
Tre nuovi contagi, ma nessun decesso
Prosegue il trend positivo per ciò che concerne il numero di vittime da coronavirus
CANTONE
6 ore
Arriva la fattura... «Ma è pagabile entro oggi»
Nuovo problema con Swisscom che ammette: «Un disguido. Ma il termine di pagamento è stato prorogato»
CANTONE
6 ore
Il verde alle luci rosse: «Le ragazze scalpitano, ma...»
Berna consente ai locali erotici di riaprire. Le ragazze premono, ma il settore si interroga se varrà la pena
CANTONE
14 ore
L’appello dei medici: «Usate la mascherina»
Tra i firmatari Franco Denti, Christian Garzoni, Mattia Lepori e il medico cantonale Giorgio Merlani
BELLINZONA
17 ore
62 giorni di battaglia prima del ritorno alla vita
Il consigliere comunale Fabio Briccola è stato uno degli oltre 3'300 ticinesi colpiti dalla malattia.
TENERO
18 ore
Vince 88mila franchi con un gratta e vinci
Ha speso solo otto franchi per un biglietto e si è ritrovata con una vincita che l’ha lasciata senza parole
CONFINE
19 ore
«La Svizzera riapra la frontiera con l'Italia»
È l'appello di esponenti leghisti della vicina penisola: «La chiusura è un ulteriore colpo al nostro turismo»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile