Tipress
CANTONE
16.03.17 - 15:530
Aggiornamento : 17:24

Commissione di vigilanza: Dadò si tira indietro

Il presidente del Ppd sgombera subito il campo dalle polemiche e lascia la commissione che si occupa anche di Argo 1

BELLINZONA - Tutto è avvenuto nel giro di due ore: Matteo Pronzini, con una lettera ai presidenti di Gestione e Gran Consiglio, lascia intendere che vi sia un conflitto d’interessi in seno alla sottocommissione di vigilanza sui permessi e sul caso Argo 1. È subito chiaro a tutti che punta il dito verso il presidente del PPD Fiorenzo Dadò, la cui compagna è una funzionaria del DSS.

Poco dopo Fiorenzo Dadò comunica ai granconsiglieri, come ha anticipato la Regione, la sua decisione di tirarsi indietro. Il granconsigliere sostiene che non sussiste alcun pericolo di conflitto, ma per bloccare sul nascere qualunque polemica ha lasciato il posto al compagno di partito Fabio Bacchetta-Cattori.

2 anni fa Conflitto di interessi su Argo 1, a chi allude Pronzini?
Commenti
 
siska 2 anni fa su tio
Qui siamo oltre la frutta andata a male, mi chiedo solo una cosa, come mai i cittadini/e di questo cantone debbano sempre attendere le conferme e non conferme per esempio a riguardo gli ultimi 2 scandali compiuti da personaggi politici e funzionari dipartimentali??????????? usando sempre e comunque i soldi della popolazione. Per come osservo la situazione questi due politici dovrebbero uscire di scena perché credo che la maggior parte della popolazione non gli darà più credito. Già non avevo benché minima fiducia prima degli scandali ora come ora giammai! Uno ha fatto danni nel socilae tagliando a destra e a manca e fregandosene bellamente di chi lo mantiene cioé la popolazione l'altro lasciamo perdere! sicuramente MAI votare lega cioé la lega delle tasse e dei balzelli.
GIGETTO 2 anni fa su tio
Dadò grand uregiatt!!!
moonie 2 anni fa su tio
certo che c'è da stare tranquilli. il gobbi ha detto che sapeva che il cantone stava pagando un reclutatore dell'isis e non si è posto nessuna domanda, nessuna perplessità e intenzione di informarsi o altro. stiamo in una botte di ferro!!! poi mi sfracellano le maracas perché non voto. chi voto? cosa? bisognerebbe prendervi a monetine
BRICIOLA 2 anni fa su tio
Anche davanti all'evidenza il presidente del PPD ha la faccia tosta di prendere per i fondelli i ticinesi. Ma come si fa a votare un simile partito se già la loro guida è un disonesto.
Meno 2 anni fa su tio
@BRICIOLA E dove starebbe la disonestà in questo caso trattato dall'articolo? Il tuo mi sembra solo un post fazioso con pregiudizi per attaccare un esponente di un partito che non piace e basta. Oggettivamente non ci sono ragioni per accusarlo di disonestà per questo episodio.... tutt'altro. PS. A me non piace molto Dadò come politico, troppo populista opportunista politicamente parlando (per i temi che porta avanti). Detto questo, non lo trovo un motivo per inventarsi cose non attinenti alla realtà.
ZORD 2 anni fa su tio
nell'intervista apparsa sul CdT, a precisa domanda, Dadò ancora rispondeva: "La questione non pone nessun problema, tanto più che il suo (della morosa) è un ruolo gerarchico puramente operativo. A dirigere e prendere le decisioni in questo settore sono altri". LETTERA PUBBLICATA ALL'ALBO COMUNALE DI SOBRIO IL MESE DI FEBBRAIO 2014 Ufficio del sostegno sociale e dell'inserimento, 6500 Bellinzona al lodevole Municipio del Comune di Sobrio,6749 Sobrio Bellinzona, 17 gennaio 2014 PRESENZA DI RICHIEDENTI L'ASILO NEL COMUNE. Egregio Signor Sindaco, Gentili Signore Municipali, a seguito del vostro scritto del 13 dicembre 2013, e come da voi auspicato, il 15 gennaio 2014 si è svolto presso gli uffici del Servizio richiedenti l'asilo un incontro al quale hanno preso parte il Sindaco, Signor Adriano Milani, la Vice-Sindaco Signora Chiara Lombardi e la Municipale, Signora Giulia Giugliemma e il Segretario comunale Signor Loris Zanni, mentre per la Divisione dell'azione sociale e delle famiglie (DASF) sono intervenuti il Capo Ufficio del Sostegno sociale e dell'inserimento (USSI), Signor Renato Scheurer e la Responsabile del Servizio richiedenti l'asilo, Signora Carmela Fiorini. Una volta chiarite le rispettive posizioni, si è concordato che il Servizio richiedenti l'asilo diminuirà progressivamente il numero delle persone presenti nell'Osteria Ambrogini, fino ad un massimo di 5. Vogliate gradire, Egregio Signor Sindaco, Gentili Signore Municipali, i sensi della nostra massima stima. PER LA DIVISIONE DELL'AZIONE SOCIALE E DELLE FAMIGLIE Il Capo Ufficio del Sostegno sociale e dell'inserimento: Renato Scheurer La Capo Servizio richiedenti l'asilo: Carmela Fiorini ECCO QUANTO PUBBLICAMENTE ESPOSTO ALL'ALBO COMUNALE DEL COMUNE DI SOBRIO NEL MESE DI FEBBRAIO DEL 2014 Michele Droz 6749 Sobrio
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@ZORD Non capisco perché non hanno lasciato gli asilanti a Sobrio... di sicuro non scassavano di più che qualche residente... :-)))
albertolupo 2 anni fa su tio
@ZORD Però non capisco perché all'inizio ha copiato il mio post, invece di scrivere un'introduzione "di sua tastiera"...
ZORD 2 anni fa su tio
@albertolupo Buon giorno "albertolupo", rispondo al suo perché: innanzi tutto il suo post riassume in poche parole il vero ruolo decisionale della Signora Fiorini che l'On. Dadò minimizza e che lei voleva evidenziare... in seconda battuta, la lettera esposta all'Albo del Comune di Sobrio il mese di febbraio del 2014 comprova palesemente il ruolo decisionale della Signora Fiorini di Capo Servizio Richiedenti l'Asilo in quanto ha sottoscritto, assieme al Capo Ufficio del sostegno sociale e dell'inserimento sig. Scheurer la conferma della Decisione presa con il Municipio di Sobrio durante la riunione del 15 gennaio 2014 svoltasi presso gli uffici dei Servizio Richiedenti l'Asilo di Bellinzona. Michele Droz 6749 Sobrio
pillola rossa 2 anni fa su tio
@ZORD Un altro importante contributo a chiarimento della lobby, grazie! Mi domando se non fosse stato sgamato... si sarebbe ritirato di sua spontanea iniziativa? (domanda retorica)
ZORD 2 anni fa su tio
@pillola rossa LOBBY sostantivo Gruppo di persone che sono in grado di influenzare a proprio vantaggio l'attività del legislatore e le decisioni del governo o di altri organi della pubblica amministrazione. EUFEMISMO sostantivo maschile La sostituzione di un'espressione propria e abituale con una attenuata o alterata, suggerita da scrupolo morale o religioso o da riguardosità: per es. alienato per pazzo ; andarsene per morire ; o anche, la parola o locuzione adoperata in luogo di quella propria... DOMANDA a "pillola rossa": quale è la PAROLA PROPRIA che si addice meglio a "LOBBY" ? ? ? grazie anche a te MD
pillola rossa 2 anni fa su tio
@ZORD Non si può dire... Tristissima realtà!
Lucauno 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato E' certamente certo che se gli asilanti fossero rimasti a Sobrio avrebbero dato una nota di colore alla vita del paese in concerto, seppure in modo poco sobrio. In quanto allo scassamento, se questo viene perpetrato da un nostrano non ha nulla di strano, mentre che se chi scassa è foresto ne risulta uno scassamento senza dubbio molesto.
albertolupo 2 anni fa su tio
hi, hi, hi... Ma se nell'intervista apparsa oggi sul CdT, a precisa domanda, il Dadò ancora rispondeva: "La questione non pone nessun problema, tanto più che il suo (della morosa) è un ruolo gerarchico puramente operativo. A dirigere e prendere le decisioni in questo settore sono altri".
vulpus 2 anni fa su tio
Sarebbe una opportunità da valutare. Ma qualche dubbio sorge sull'adesione dei politici. Per il popolo senz'altro. In alternativa sarebbe invece opportuno la girandola dei dipartimenti : ad ogni legislatura i capo dipartimento cambiano settore. Ciò permetterebbea tutti di sapere cosa succede ( contrariamente a quanto accade ora, che ogni consigliere di stato è uno stato a sè) e poi si smorzerebbe l'odiosissimo clienteléismo di assunzioni partitali, tanto denunciato da Giuliano Bignasca, ma che ora gli eredi praticano a larghe mani come i partiti storici.
falcodellarupe 2 anni fa su tio
@vulpus ma è naturale, imparano subito, d'altra parte i voti clientelari servono a mantenere le rendite di posizione. E la rotazione dei capi dipartimento sarebbe sicuramente una modalità da introdurre anche dal punto di vista legislativo.
don camillo 2 anni fa su tio
a scadenze regolari salta fuori qualche magagna....chi ha una certa età ricorda il giudice sullo yacht del contrabbendiere, le prima gabole all'ufficio del peremssi, il famoso corvo, che alla fine disse solo la verità sul lerciume che gravitava... e ancora prima le cene dei super onorevoli il Malcantone presso la villa di un brigatista.... vai col lissssio........
Tarok 2 anni fa su tio
uregiatt l'è sempar uregiatt
GI 2 anni fa su tio
@Tarok ma se tücc i uregiatt i vutass PPD....i gavaress la magioranza ASSOLUTA !!
KilBill65 2 anni fa su tio
Non se ne salva uno!!.....
gmogi 2 anni fa su tio
Uela! tutti lindi e puri mi raccomando! Si diceva: chi è senza peccato scagli la prima pietra.......qui si può andare belli ritti che tanto di pietre non ne volano di sicuro
MIM 2 anni fa su tio
Primi arretramenti per le legittime richieste di Pronzini?
Nicklugano 2 anni fa su tio
Cominciano a scottare le cadreghe?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
19 min

La scoperta ticinese che riconosce gli esplosivi "home made"

Il ricercatore Matteo Gallidabino ha sviluppato una tecnica per la tracciabilità dei dispositivi esplosivi

CANTONE
2 ore

Canicola “promossa” al grado 4

MeteoSvizzera ha innalzato il livello di allerta a partire da questo pomeriggio. Giovedì e venerdì le giornate più calde

FOTO
POLLEGIO
4 ore

Centra il guardrail a Pollegio

Un'automobile con targhe italiane è stata protagonista dell'incidente avvenuto questa mattina sull'A2 in direzione nord. Nessuno è rimasto ferito

CANTONE
5 ore

«Studenti liceali iper stressati, ma non solo per la scuola»

A un anno dall’introduzione della figura del mediatore, le riflessioni di Daniele Sartori, direttore dell’Ufficio insegnamento medio superiore. Intanto a Lugano spuntano casi di burnout

LUGANO
7 ore

«Spariscono i parcheggi per disabili e l’accesso al centro e al lago è tabù»

La denuncia di un’automobilista che racconta la propria odissea alla ricerca di un posto auto al Lido: «Ma anche il centro è fuori portata. Sembra non vogliano vedere le persone con andicap»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report