ITALIA / CANTONE
28.07.15 - 16:430

Frontalieri, convocato l'ambasciatore svizzero a Roma

Il Ministero degli esteri è preoccupato per le misure prese in Ticino e giudicate "palesemente discriminatorie" dall'Italia e "incompatibili con gli accordi" da Berna

ROMA - L'ambasciatore svizzero Giancarlo Kessler è stato convocato dal Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri Michele Valensise, che ha espresso "la viva preoccupazione italiana per le misure introdotte dalle autorità cantonali ticinesi a carico dei lavoratori frontalieri italiani".

Le misure, secondo la Farnesina, violano l'accordo europeo sulla libera circolazione delle persone del 1999, "palesemente discriminatorie nei confronti di cittadini italiani e in contraddizione con l'eccellente stato delle relazioni bilaterali". Il Segretario Generale ha chiesto un "sollecito, rinnovato impegno delle autorità di Berna per porre termine a una situazione che suscita profonda insoddisfazione in Italia".

L'Ambasciatore Kessler ha confermato che "le autorità federali svizzere considerano tali misure incompatibili con gli obblighi derivanti dall'accordo" e ha assicurato che avrebbe "tempestivamente informato le sue autorità sul crescente rilievo della questione per l'Italia e sulle aspettative di una sua rapida soluzione".

Commenti
 
TOP NEWS Ticino
CANTONE / GRIGIONI
47 min

Il Passo del Lucomagno è stato riaperto

Sono stati sgomberati i grossi massi caduti sulla strada settimana scorsa. E per Corpus Domini, dopo un lungo letargo invernale, tornerà transitabile anche la Novena

VIDEO
CAPRIASCA
3 ore

Cade da un muretto, interviene la Rega

Al momento non sono note le condizioni del ferito

CAMPIONE D'ITALIA
4 ore

«I debiti di Campione li paghi l'Italia»

Ignazio Cassis ha risposto a una domanda di Marco Romano specificando come non sussista alcun legame tra i debiti che l'enclave ha con il Ticino e i ristorni. «Sono due dossier diversi»

CANTONE
5 ore

«La dott.ssa Lesmo non è contraria ai vaccini. Ha vaccinato i suoi figli»

Il medico replica dopo l'interrogazione di Galeazzi sui dottori contrari ai vaccini: «Queste terapie di massa non tengono conto del rapporto rischio/beneficio»

BIDOGNO
8 ore

Il parcheggiatore abusivo è stato estradato in Italia

Fine della corsa per il 42enne, ricercato dal 2016 per questioni legate al traffico di stupefacenti. Qualche mese fa aveva piazzato le sue macchine senza targhe in una proprietà privata del Luganese

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report