BELLINZONA
08.04.19 - 22:340
Aggiornamento : 09.04.19 - 09:04

La quota rosa in Parlamento aumenta da 23 a 31

Spicca la new entry di "Più donne" che ottiene due seggi, ma un forte contributo arriva anche da Ps e Plr

Sono loro la novità vincente di queste elezioni. Una lista tutta al femminile e tante incognite che ieri sono state spazzate via dai due seggi ottenuti con Tamara Merlo e Maristella Patuzzi (una ricorferma per le due deputate che erano state elette nel 2015 con i Verdi). «Un risultato importante perché dimostra che il progetto "Piu donne" è stato capito dai votanti - commenta Merlo-. Si è capita la necessità di avere più donne nelle istituzioni e di avere una formazione che non si riconosce in un'ideologia di partito ma vuole promuovere la parità».

Un risultato, quello di "Più donne", costruito con poche risorse e ancor meno riflettori mediatici. «Per questo dico che è l'idea ad aver attecchito. Un banner e qualche pubblicità sui social... ma molto importante è stato il contributo di tutte le 47 candidate in lista».

Anche l'Mps si tinge di rosa e l'onda Pronzini trascina al seggio Angelica Lepori Sergi e Simona Arigoni Zürcher. Idem il Partito comunista che raddoppia con  Lea Ferrari. Più donne, anche grazie al Partito socialista che ne elegge 6 e al Plr 8, al Ppd (4), ai Verdi (3) e Lega (3) e Udc (2). Così che la quota femminile totale nel Parlamento sale da 23 a 31. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile