Tipress
BELLINZONA
11.11.20 - 14:420

Soldi ai cantoni più deboli, il Ticino riceverà 44 milioni

I cantoni ricchi aiutano quelli poveri con 5,215 miliardi di franchi. 67 milioni in meno rispetto al 2019

BERNA/BELLINZONA - Nel 2021, la Confederazione e i Cantoni finanziariamente forti metteranno a disposizione di quelli più deboli 5,215 miliardi di franchi, ovvero 67 milioni (-1,3%) in meno rispetto a quest'anno.

Lo ha indicato il Consiglio federale, che oggi ha approvato questi versamenti nel quadro di una revisione parziale dell'ordinanza concernente la perequazione finanziaria e la compensazione degli oneri (OPFC).

Il Ticino, secondo i dati forniti oggi, otterrà 43,966 milioni mentre i Grigioni ben 269,771 milioni. Rispetto a quest'anno, al Ticino verranno versati circa 2,3 milioni di franchi in meno nel 2021, mentre i Grigioni otterranno poco più di tre milioni in meno rispetto al 2020.

A metà giugno, l'Amministrazione federale delle finanze (AFF) aveva calcolato provvisoriamente i versamenti di compensazione nell'ambito della perequazione finanziaria. Le cifre sono poi state sottoposte al parere dei Cantoni: da allora la situazione (Svizzera 5,206 miliardi, Ticino 44,770 milioni, Grigioni 270,809 milioni) è cambiata in particolare solo per Zurigo e Berna, dopo che la Conferenza dei direttori cantonali delle finanze (CDCF) ha chiesto in settembre un adeguamento della base di dati dei due Cantoni. Il Consiglio federale ha dato seguito a tale richiesta.

Berna rimane il cantone più aiutato - Rispetto al 2020, nel 2021 l'indice delle risorse aumenterà in 14 Cantoni e diminuirà in 12. Il Cantone di Zugo (+4,2 punti) registra l'incremento più significativo, mentre la diminuzione più netta riguarda Ginevra (-5,9 punti), indica l'Esecutivo in una nota odierna.

Come consuetudine da diversi anni, il cantone che riceve di gran lunga più denaro è quello di Berna (916,306 milioni). Seguono poi Vallese (785,127 milioni) e Argovia (489,044 milioni). I più grandi elargitori sono invece Zurigo (499,654 milioni), Zugo (331'887) e Svitto (199,327 milioni).

Nel 2021, il valore di riferimento della dotazione minima garantita verrà abbassato dall'87,7 all'87,1% della media svizzera. Tale quota riguarda i Cantoni con un indice delle risorse inferiore a 70 punti dopo la perequazione delle risorse. Ciò concerne, nel 2021, Giura e Vallese.

Più in generale, la perequazione verticale delle risorse (contributo della Confederazione) ammonterà a 2,454 miliardi (2,574 nel 2020) e quella orizzontale (dai Cantoni forti) a 1,636 miliardi (1,716 nel 2020).

Da notare anche che, conformemente alle disposizioni legali, i mezzi destinati alla compensazione dei casi di rigore diminuirà del 5% a 245 milioni (17 milioni in meno rispetto al 2020). Quelli per la compensazione degli oneri ammonteranno a 801 milioni (+72 milioni).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BREGGIA
7 ore
Gli alberi stanno tornando in piazza
Le piante erano state rimosse lo scorso marzo per i lavori di valorizzazione a Cabbio
MENDRISIO
9 ore
Si getta ancora la spugna, niente Fiera di San Martino
La tradizionale fiera di novembre non avrà luogo per il secondo anno di fila: «Decisione sofferta, ma obbligata»
LUGANO
10 ore
Oltre 7'200 veicoli controllati durante "Bimbi sicuri"
La maggioranza degli utenti della strada si comporta con prudenza, ma c'è qualche eccezione...
LUGANO
13 ore
Arresto "da film" sul lungolago: erano due truffatori
Le due persone fermate giovedì scorso sono sospettate di aver tentato una truffa di tipo "rip-deal".
CANTONE
15 ore
Un weekend con 38 contagi
Le strutture sanitarie accolgono 18 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
15 ore
Smaltire i rifiuti costerà meno
Dal primo gennaio 2022 il Cantone ha previsto una riduzione di dieci franchi per ogni tonnellata smaltita dai Comuni.
LUGANO
19 ore
Sempre più studenti ammassati sui bus
Grossi problemi su alcune linee. In particolare al mattino tra le 7.30 e le 8.15. La TPL cerca di correre ai ripari.
FOTO
CANTONE
19 ore
Fare del tempo libero un lavoro: alla Supsi si può
Il Bachelor in Leisure Management è un unicum in Svizzera. Ne abbiamo parlato con il responsabile Alessandro Siviero.
AUSTRIA
1 gior
Il vetraio Luca si porta a casa il bronzo
Una competizione memorabile per la Nazionale Svizzera delle professioni, che ha ottenuto 14 medaglie
CANTONE
1 gior
«C'è chi ha chiesto di entrare senza certificato, né mascherina»
Alle lamentele di alcuni familiari, che segnalano incongruenze nelle nuove normative, risponde il direttore di LIS.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile