Immobili
Veicoli
Tipress
BELLINZONA
11.11.20 - 14:420

Soldi ai cantoni più deboli, il Ticino riceverà 44 milioni

I cantoni ricchi aiutano quelli poveri con 5,215 miliardi di franchi. 67 milioni in meno rispetto al 2019

BERNA/BELLINZONA - Nel 2021, la Confederazione e i Cantoni finanziariamente forti metteranno a disposizione di quelli più deboli 5,215 miliardi di franchi, ovvero 67 milioni (-1,3%) in meno rispetto a quest'anno.

Lo ha indicato il Consiglio federale, che oggi ha approvato questi versamenti nel quadro di una revisione parziale dell'ordinanza concernente la perequazione finanziaria e la compensazione degli oneri (OPFC).

Il Ticino, secondo i dati forniti oggi, otterrà 43,966 milioni mentre i Grigioni ben 269,771 milioni. Rispetto a quest'anno, al Ticino verranno versati circa 2,3 milioni di franchi in meno nel 2021, mentre i Grigioni otterranno poco più di tre milioni in meno rispetto al 2020.

A metà giugno, l'Amministrazione federale delle finanze (AFF) aveva calcolato provvisoriamente i versamenti di compensazione nell'ambito della perequazione finanziaria. Le cifre sono poi state sottoposte al parere dei Cantoni: da allora la situazione (Svizzera 5,206 miliardi, Ticino 44,770 milioni, Grigioni 270,809 milioni) è cambiata in particolare solo per Zurigo e Berna, dopo che la Conferenza dei direttori cantonali delle finanze (CDCF) ha chiesto in settembre un adeguamento della base di dati dei due Cantoni. Il Consiglio federale ha dato seguito a tale richiesta.

Berna rimane il cantone più aiutato - Rispetto al 2020, nel 2021 l'indice delle risorse aumenterà in 14 Cantoni e diminuirà in 12. Il Cantone di Zugo (+4,2 punti) registra l'incremento più significativo, mentre la diminuzione più netta riguarda Ginevra (-5,9 punti), indica l'Esecutivo in una nota odierna.

Come consuetudine da diversi anni, il cantone che riceve di gran lunga più denaro è quello di Berna (916,306 milioni). Seguono poi Vallese (785,127 milioni) e Argovia (489,044 milioni). I più grandi elargitori sono invece Zurigo (499,654 milioni), Zugo (331'887) e Svitto (199,327 milioni).

Nel 2021, il valore di riferimento della dotazione minima garantita verrà abbassato dall'87,7 all'87,1% della media svizzera. Tale quota riguarda i Cantoni con un indice delle risorse inferiore a 70 punti dopo la perequazione delle risorse. Ciò concerne, nel 2021, Giura e Vallese.

Più in generale, la perequazione verticale delle risorse (contributo della Confederazione) ammonterà a 2,454 miliardi (2,574 nel 2020) e quella orizzontale (dai Cantoni forti) a 1,636 miliardi (1,716 nel 2020).

Da notare anche che, conformemente alle disposizioni legali, i mezzi destinati alla compensazione dei casi di rigore diminuirà del 5% a 245 milioni (17 milioni in meno rispetto al 2020). Quelli per la compensazione degli oneri ammonteranno a 801 milioni (+72 milioni).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
26 min
Bimbo prega per fare trovare un lavoro al papà
Il commovente messaggio di un bimbo luganese pubblicato sui social da don Emanuele Di Marco, direttore dell'oratorio.
CANTONE
11 ore
«Dei genitori non ci portano più i loro bambini»
Parte dei club sportivi ticinesi hanno deciso, come in vigore per le scuole, di imporre la mascherina ai bambini.
POSCHIAVO (GR)
11 ore
La Valposchiavo fa il pieno di turisti
Nel 2021 ha registrato oltre 80'000 pernottamenti: un record
CANTONE
20 ore
Nuovi positivi a scuola e nelle case anziani
Sono 17 le classi attualmente in confinamento. Nelle strutture per anziani sono 116, in totale, gli ospiti positivi.
CANTONE
22 ore
Telelavoro, ecco quanti sono i furbetti in Ticino
L'Ufficio dell'ispettorato del Lavoro snocciola qualche numero e spiega: «Si rischiano sanzioni e denunce»
LUGANO
1 gior
In primavera si punta di nuovo sul lungolago (chiuso)
Lo scorso anno la chiusura domenicale è stata un successo. L'iniziativa sarà riproposta a partire da Pasqua
CANTONE
1 gior
Una fattura dal medico del traffico, più di cinque anni dopo
Decine di persone si sono viste richiedere il pagamento dell'IVA (entro 10 giorni) per le prestazioni ottenute nel 2016.
CANTONE
1 gior
Pronzini: «Questa candidatura è una provocazione»
L'MPS chiederà il rinvio della nomina del CdM ad hoc prevista lunedì in Parlamento
CANTONE
1 gior
Caos ferroviario a causa di un guasto
Sulla rete ferroviaria ticinese treni soppressi o in ritardo. La perturbazione è terminata
AGNO
1 gior
La Fiera di San Provino salta (di nuovo)
Per il terzo anno consecutivo il tradizionale evento di Agno, previsto a marzo, non si terrà.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile