tipress
CANTONE
09.06.20 - 14:510

In Ticino apprendisti "sforbiciati" dal Covid

Finora sono stati assegnati appena 329 contratti. Un calo netto rispetto agli anni scorsi. Berna è preoccupata

LUGANO - Nonostante la difficile situazione economica, l'evoluzione sul mercato dei posti di tirocinio in Svizzera è «tutto sommato stabile», anche se la situazione in Romandia e soprattutto in Ticino deve essere «monitorata con particolare attenzione». Lo indica in una nota odierna la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI).

A fine maggio 2020 sono stati firmati in tutta la Svizzera quasi 48'000 contratti di tirocinio, il 4% in meno rispetto al mese di maggio dell'anno scorso. In Ticino ne sono invece stati firmati 329, che rappresenta il 12% in meno. Le cifre emergono dal monitoraggio della task force "Prospettivo tirocinio 2020", istituita negli scorsi mesi dal consigliere federale Guy Parmelin.

L'anno scorso sono stati firmati 75'434 contratti di tirocinio in tutta la Confederazione. L'obiettivo del SEFRI è di raggiungere la stessa cifra entro la fine di ottobre: allo scorso 31 maggio ne sono stati assegnati 47'811 (oltre il 60%).

A Sud delle Alpi la situazione è invece meno rosea, con 329 sui 2'004 totali (meno del 20%). A fine aprile erano 122. Il processo di reclutamento inizia però tradizionalmente più tardi nella Svizzera latina e il lockdown ha provocato ritardi nell'assunzione di nuovi apprendisti, sostiene la SEFRI.

La situazione in Ticino appare però più precaria poiché in Romandia la percentuale si attesta attorno al 30%, mentre nelle Grandi regioni della Svizzera tedesca non è mai inferiore al 60%.

Anche se a seconda dei Cantoni e dei settori l'offerta non corrisponde sempre alla domanda, gran parte dei posti di tirocinio disponibili - soprattutto nella Svizzera tedesca - sono già stati occupati.

Vari Cantoni stanno inoltre attuando nuove strategie per favorire l'assunzione di nuovi apprendisti, ad esempio tramite consulenze approfondite, piattaforme dei posti di tirocinio, "offerte ponte" e anche delle borse "Last Minute". Quest'ultima idea - spiega la SEFRI - è volta a sensibilizzare i giovani ai posti ancora vacanti, sollecitandoli ad approfittarne per fare in modo che i relativi contratti di tirocinio possano essere firmati entro l'autunno.

La SEFRI constata inoltre che in tutta la Svizzera la situazione economica dei datori di lavoro fa sì che attualmente i contratti di apprendistato vengano rescissi solo in casi isolati.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / CONFINE
13 ore
Natale (forse) blindato? Coppie transfrontaliere in protesta
Lanciata una petizione indirizzata direttamente all'ufficio del premier italiano Giuseppe Conte
LOCARNO
18 ore
Visite ai pazienti Covid: ecco cosa cambia
Incontri in camera, di 15 minuti, uno alla volta, ogni due giorni. È vietato portare loro cibo o bevande
CANTONE
20 ore
Altri 246 casi nelle ultime 24 ore
Sette le persone che hanno perso la vita ieri a causa del Covid-19. C'è una nuova classe in quarantena
CANTONE / VATICANO
1 gior
Fondi vaticani, le "carte di Lugano" per chiarire lo scandalo
I documenti potrebbero portare a una svolta nelle indagini sul caso del "palazzo di Londra".
FOTO
MENDRISIO
1 gior
Qui solitudine e isolamento degli anziani si combattono da 30 anni
Il Servizio Anziani Soli, istituito a Mendrisio nel 1990, è tuttora un unicum a livello ticinese.
CANTONE
1 gior
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
1 gior
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
1 gior
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
1 gior
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile