TCS
CANTONE
08.01.19 - 11:450

Gomme invernali, quelle strette sono migliori

Il Touring Club Svizzero ha paragonato per la prima volta i lati positivi e gli svantaggi della grandezza e della larghezza degli pneumatici invernali

MONTECENERI - Nel corso del test effettuati dal Touring Club Svizzero sulle gomme invernali sono stati paragonati, per la prima volta, i lati positivi e gli svantaggi della grandezza e della larghezza dello pneumatico. Anche se oggi la tendenza s’indirizza su gomme di maggiori dimensioni, quelle piccole e strette risultano più efficaci sulla neve.

Per il test, il TCS ha svolto delle prove stradali con una VW Golf 7 equipaggiata con pneumatici invernali di cinque dimensioni tra la 195/65 R15 e la 225/40 R18. Per la certezza del raffronto tra le diverse dimensioni, gli esperti hanno scelto come gomma invernale la Dunlop Winter Sport 5. Questo modello ha il medesimo disegno del profilo in ogni dimensione e, secondo il produttore, tutte le gomme sono costruite con la medesima mescola.

Il test - Il comportamento di ogni tipo di pneumatico è stato analizzato su diversi percorsi con fondo stradale asciutto, bagnato, innevato e ghiacciato e le misurazioni si sono concentrate sull’aderenza, sulla rumorosità, sul confort delle sospensioni, sul consumo di carburante e sull’usura.

Risultati - Le differenze emerse tra gli pneumatici delle varie dimensioni, prese nella loro globalità, sono minime; per contro, prese singolarmente risultano a volte sensibili.

Su fondo stradale innevato, le gomme più piccole e più strette hanno ottenuto risultati migliori per la trazione e la maneggevolezza; inoltre, il pericolo d’aquaplaning, per forte pioggia e per poltiglia di neve, è minore rispetto agli pneumatici più larghi. Queste gomme primeggiano anche nel prezzo d’acquisto, nel confort, rumore e consumo. Gli pneumatici invernali più piccoli si logorano più rapidamente rispetto alle gomme larghe, mentre la distanza di frenata sulla neve non cambia molto in funzione delle dimensioni.

Lo pneumatico più grande, ossia il modello da 18 pollici, ha battuto quello più piccolo nelle prove sull’asciutto. La maggiore superficie d’appoggio e le fiancate più rigide aumentano la sicurezza di guida e migliorano le sensazioni al volante. Per contro, su fondo stradale innevato, questo pneumatico può essere raccomandato soltanto con riserva, visto che sono utilizzati sulla neve solo raramente e il costruttore non prevede il montaggio delle catene da neve.

Consigli per l’acquisto di pneumatici

  • In linea di principio, le gomme dalle dimensioni più piccole costituiscono la miglior scelta che è anche la più vantaggiosa.
  • Il potenziale di risparmio è ancora più grande se, oltre alle dimensioni, si paragonano anche i prezzi dei differenti tipi e marchi di pneumatici.
  • Si raccomanda di verificare già al momento dell’acquisto del veicolo quale dimensione di pneumatico consente il montaggio delle catene da neve.
  • Annotatevi la dimensione degli pneumatici della vostra vettura e, sulla base di questo test sulle gomme invernali, scegliete da due a tre marche. Nella scelta, tenete conto dei prodotti molto raccomandati e raccomandati.
  • Per risparmiare ancora di più, chiedete da 2 a 3 offerte. Le differenze di prezzo sono notevoli e dipendono dal sistema di smercio (commercio online, gommista, garage, grande distributore). Per poter disporre di dati paragonabili, occorre sempre richiedere offerte complessive (costo delle gomme e montaggio).
  • Per ragioni di garanzia e di responsabilità civile, il TCS raccomanda di rivolgersi per l’acquisto e il montaggio a un unico fornitore, ossia presso garage o gommisti. 

 

Commenti
 
87 2 mesi fa su tio
Bofh, mai avuto problemi sulla neve, basta adeguare la velocità e usare la testa. Catene a bordo nel caso di dubbio, ma sono ancora lì immacolate, non ho mai dovuto usarle. E quando nevica forte, per evitare scontri contro scimuniti in strada, prendo il bus.
Homer_Simpson 2 mesi fa su tio
Piu' lo pneumatico e' largo e piu' crea resistenza all'avanzamento ma e' altresi vero che piu' e' grande la superficie di contatto con il sulo, maggiore e' la trazione. In caso di difficolta' abbassare la pressione degli pneumatici anche di 0,5 bar aiuta moltissimo, importante e' ricordarsi di gonfiarle alla pressione corretta subito dopo onde evitare danni alla struttura dello pneumatico.
bobà 2 mesi fa su tio
@Homer_Simpson Ni, vero in parte. Più il pneumatico è stretto, più la pressione specifica aumneta (detto in parole povere il profilo del pneumatico spinge di più sul terreno); per questo motivo sulla neve il pneumatico stretto va meglio di quello largo (e per questo motivo le auto da rally nella neve usano pneumatici strettissimi).
bobà 2 mesi fa su tio
@bobà Più il pneumatico è largo più aumenta l'adesione (da non confondere con il coefficiente d'attrito µ che non cambia se il pneumatico è largo o stretto ma dipende dalla mescola) ma attenti, non appena il pnumatico inizia a scivolare l'adesione non centrra più nulla ma interviene solo il coefficiente d'attrito; per questo motivo un auto con i pneumatici larghi tiene meglio la strada sull'asciutto di una con le gomme strette, questo finchè c'è l'adesione; poi quando inizia a scivolare, scivolano tutti ugualmente perchè non centra più la dimensione del pneumatico ma unicamente il coefficiente d'attrito . Con la neve è facilissimo entrare in situazione di scivolamento, quindi il vantaggio dell'adesione è praticamente nullo.
bobà 2 mesi fa su tio
@bobà Per quanto riguarda la pressione del penumatico è vero! Se è "sgonfia" la gomma si "deforma" di più quando passa dal contatto con il terreno e quando invece non è a contatto con il terreno; ciò chiude/apre/chiude/apre gli interstizi fra i profili, espellendo la neve intrappolata, presentando sul terreno il pneumatico sempre con il profilo "pulito". Un pneumatico invernale ha delle lamelle scavate nel profilo che facilitano la deformazione della gomma, proprio per espellere meglio la neve. Fate caso ad un pneumatico estivo sulla neve: gli interstizi si riempiono subito di neve ed in pratica la gomma diventa liscia liscia.
Lore62 2 mesi fa su tio
...hanno riscoperto l'acqua calda scialaquando i soldi degli affiliati al TCS...XD
Alberto76 2 mesi fa su tio
Se poi sulla neve usiamo le panda 4x4 anni ‘90 nessuno ci fermerà
GI 2 mesi fa su tio
se poi fate l'analisi dei costi ipotetici sostenuti per la vostra ricerca....vedrete che il gommista dal quale vi recate di solito non è poi così caro !
lo spiaggiato 2 mesi fa su tio
Col mio X5 mai avuto un problema con la neve... :-)))
lo spiaggiato 2 mesi fa su tio
@lo spiaggiato E ho le 255/55/18...
Pulentaebrasaa 2 mesi fa su tio
@lo spiaggiato Anche io con il mio Leopard 2A4s... addirittura passo anche sopra a quelli con l'X5!
lo spiaggiato 2 mesi fa su tio
@Pulentaebrasaa Oh! epperchè mai vorresti schiacciare un X5?... non sarai uno di quei sfigatti invidiosi che odiano le macchine belle?... :-))))
bobà 2 mesi fa su tio
@lo spiaggiato Io non odio la macchine belle, anzi mi piaccioni, ma mi stanno in punta quelli che ostentano il fatto di averle.
moma 2 mesi fa su tio
Basta vedere quelle montate sulle vetture per gare rally. Strette.
KilBill65 2 mesi fa su tio
Non e' solo di una questione di pneumatico "stretto" come si dice, ma anche dal tipo di vettura e anche la marca, fa la differenza....Consiglio di rimanere sulle marche principali e di non mettere marche "strane" di basso prezzo!!!....
dan007 2 mesi fa su tio
Pienamente d’accordo anche il mio suv gomme neve da 17 profili bassi da evitare sono eccezionali senza catene in ogni percorso anche in salita su strade ghiacciate evitare peso nelle salite impervie scaricare auto e passeggeri più agevole la salita per accedere alla baita
Telma 2 mesi fa su tio
@dan007 Se poi si scarica anche l'autista e si posteggia l'auto in basso non vi è più alcun problema per accedere alla baita, nemmeno con le gomme larghe.
albertolupo 2 mesi fa su tio
@Telma Grande! L’unico commento intelligente di tutta la sequenza.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report