CANTONE
14.06.18 - 06:090
Aggiornamento 30.08.18 - 09:02

«Offro lavoro ai nostri: ma preferiscono la disoccupazione»

L'esperienza di Ettore Serafini di Paradiso, che cerca tecnici di elettrodomestici e non ne trova: «Manca la voglia di mettersi in gioco. E io rischio di chiudere»

LUGANO - Offrire un lavoro, sperare di darlo alla propria gente. Aprire le braccia, sconsolati. «Se va avanti così, rischio invece addirittura di chiudere. Non trovo personale».

«Oltre 10mila franchi di stipendio»: non bastano? - Ettore Serafini di Paradiso, un'impresa per la riparazione di elettrodomestici dal 2014. Prima in Ticino, da maggio 2015 in Svizzera francese, dall'inizio di quest'anno nei cantoni tedeschi. Il lavoro c'è, dice: «Le richieste di assistenza sono 150 al mese in Ticino, 300 in Romandia. Centocinquanta in Svizzera tedesca, ma solo perché abbiamo cominciato». Una buona paga pure: «A 80 franchi l'ora, più 50 di spese a ogni uscita con mezzo proprio, si può arrivare anche a 12-14mila franchi al mese. Uno stipendio interessante, no?».

Solo una candidatura su 10 va bene (forse) - Ma pochi si fanno vivi, e quelli che osano finiscono per dimostrarsi poco motivati. «In un mese, abbiamo ricevuto dieci candidature. La metà non erano pertinenti. Stiamo valutando le altre. Forse andrà in porto qualcosa con uno solo. Un cittadino belga di origini congolesi».

«Le abbiamo provate tutte: niente» - Annunci ovunque, in tre lingue. Agenzie interinali. Centri per l'impiego. «Le abbiamo provate tutte», garantisce Serafini.  A questo punto, riflette, «il problema non è il messaggio che non arriva». Ce ne sono tanti, a onor del vero. «Un po' c'è carenza di personale qualificato, sì. Ma soprattutto manca la voglia di mettersi in gioco. Ho incontrato diverse persone che hanno deciso di farsi bastare la disoccupazione. Ricevono a sufficienza per vivere, fanno qualche lavoretto qua e là in nero: e va bene così». 

Si trovano solo stranieri (e pochi) - Due persone assunte in Ticino, una delle quali ex-frontaliere. «Oggi però vive qui. L'abbiamo convinto a trasferirsi. Noi ci crediamo. Non è discriminazione. Se si è sul territorio, se lo si conosce, si può offrire un servizio migliore». Le difficoltà maggiori, al momento, sono in Romandia e in Svizzera francese, ma qui non è certo un'eccezione felice.

Prima il piacere (e gli hobby). Il dovere quando? - Se ti capita di voler dare una mano a un disoccupato, racconta, ottieni un no: e solo se va bene. «A una persona di Lugano in disoccupazione abbiamo proposto di lavorare su Berna. Gli avevamo anche offerto aiuto per l'alloggio. Dovevamo sentirci dopo 3 giorni. Sparito. Un altro, sempre in disoccupazione, ha lavorato tre settimane. Ha rinunciato. Preferiva dedicarsi al teatro e ai suoi hobby, si è giustificato».

Poca voglia di sporcarsi le mani - Così, «in Romandia ci sono un frontaliere francese e un portoghese residente; in Svizzera interna un ragazzo rumeno residente in Italia». Cinque professionisti in tutto, quando «me ne servirebbero dieci».  Attività disprezzata, svizzeri poco umili e propensi a sporcarsi le mani?

L'altra pecca: una scuola carente - «Chissà. Certo qui la formazione è carente. In Italia per esempio esistono scuole specifiche: frigorista, tecnico del bianco. In Svizzera mancano. Anche altri fanno fatica a trovare personale, ma colossi come Bosch possono permettersi di crescerlo e istruirlo "in casa". I piccoli come noi no».

Commenti
 
Esse 4 mesi fa su tio
80chf/ora con possibilità di guadagno a 5 cifre, oltre al far forse trasparire che il rischio d'impresa è sulle spalle del dipendente, dice tutto e non dice nulla. Quantomeno, prima di poter asserire che l'offerta è interessante, sarebbe necessario conoscere il salario mediano annuo che hanno percepito gli operatori negli scorsi esercizi.
Mac67 4 mesi fa su tio
Sono un po’ perplesso: 1 quando si parla di “mettersi in gioco” = nessun fisso, solo commissione e un motivo perché i disoccupati non possono perché le casse non accetterebbero. Deve essere garantito almeno una percentuale de guadagno assicurato. 2 mi sembra più una provocazione a scopo pubblicitario. Tio ha verificato, visitato il sito è capito che si tratta di un portale che smista assistenza a concessionari ai quali viene dato mandato in base a marca e zona? Quindi avvalora punto 1 ( nessun fisso e uno stipendio teorico, calcolato su teoriche richieste) 3 avevo un conoscente con i requisiti, ha scritto, nessuna risposta, neppure non ti ritengo idoneo o incontriamoci e parliamone. Quindi 3 punto avvalora 1 e 2 lo scopo della provocazione , mera pubblicità, mascherata da provocazione e accuse verso una categoria debole,disoccupati, che hanno i loro bei problemi da risolvere, che non hanno bisogno di essere utilizzati per farsi promozione! Tio svolge belle inchieste e ha contribuito a scovare “magagne” mi piace leggerlo e mi piacciono gli articoli. In questo caso però pensò abbiate verificato troppo poco gli scopi di questa rappresentazione di una realtà che anche solo leggendo tra le righe trapela in tutta evidenza.
Michele Gasparini 4 mesi fa su fb
Se non trovi nessuno che viene da te (frontalieri compresi) è perché sei un altro sfruttatore,per quanto mi concerne,in tal caso non solo meriti di chiudere,ma di fare anche la fame come molti altri,che tu reputi "senza voglia di lavorare"
Maryl Fusi 4 mesi fa su fb
Ci credo...tanti sfruttano sistema e non hanno voglia di lavorare.Invece io dopo 9 interventi chirurgici -per sbaglio di medici-farei tutto per LAVORARE !!!!
Claudio Gianella 4 mesi fa su fb
Arrivo subito mollo il camion
Barbara Introzzi 4 mesi fa su fb
Finalmente qualcuno ha il coraggio di dire le cose come stanno!
Sandrini Sirio 4 mesi fa su fb
Ma non raccontare palle di piuttosto che non trovi frontaglieri disposti a farsi sfruttare
Eva Ghiringhelli 4 mesi fa su fb
Se li offri 2000.- non possono accettare non potrebbero sopravvivere in Svizzera, una volta pagata cassa malati e affitto non rimane un franco
Lucrezia Novelli 4 mesi fa su fb
con 2000 cassa malati e affitto non ci stai
Annadimelide Annadimelide 4 mesi fa su fb
Maria Felder 4 mesi fa su fb
Questo gioco gia puzza
Giuseppe Modica 4 mesi fa su fb
Riporto il commento di Ettore Serafini ai vari commenti: Buongiorno, sono Ettore Serafini di Assistenza Elettrodomestici Svizzera Sagl. Sentendoci chiamati in causa, rispondiamo ai commenti: 1) Le nostre tariffe al cliente sono regolarmente pubblicate sui nostri siti. 2) Lo storico delle ricerche e gli annunci di lavoro postati da anni in tutta la Svizzera ed in tutte le lingue sono ben visibili sul web. 3) I centri per l'impiego di Zurigo, Ginevra, Losanna e Sion conoscono molto bene la situazione e possono confermare da quanto tempo cerchiamo personale specializzato in tali zone. 4) Viste le illazioni gratuite sulla veridicità delle nostre affermazioni, riportiamo di seguito lo stralcio del nostro contratto di lavoro riguardante la retribuzione: Retribuzione. Il dipendente percepisce: - "80.- CHF / h. lordi per la mano d'opera. La mano d'opera si calcola sul tempo effettivo trascorso in casa del cliente, frazionato a quarti d'ora da 20.- ciascuno, basato e calcolato sui fogli di lavoro firmati dai clienti. - 49.50 CHF lordi per ciascun caso definito a titolo di rimborso spese a forfait per utilizzo di mezzo proprio, spese trasferta e telefono. Il rimborso viene riconosciuto una tantum per ciascun caso definito, indipendentemente dai km, dal tempo e dal numero di interventi necessari." 4) Commentare è lecito. Diffamare NO. Sarebbero gradite le scuse da parte di chi lo ha fatto. E' un vero peccato non riuscire a trovare personale specializzato in tale settore, pur non mancando il lavoro. Sarebbe interessante, e non solo per noi, provare a comprendere quali sono le cause di questa carenza.
AES 4 mesi fa su tio
@siska buongiorno, il sig Serafini non ha mai fatto il suo nome. Ha voluto sottolineare alcuni punti che sono stati messi in dubbio dai vari commenti. Trovo sia corretto rispondere mettendoci la faccia a quanto è stato pubblicato ed affermato. Lei ha dei candidati che potrebbero rispondere alla richiesta della ditta Assistenza Elettrodomestici Svizzera Sagl? perché su quasi 6´000 persone che hanno letto làrticolo, solamente 2 hanno contattato in azienda. Forse manca realmente la figura richiesta.
siska 4 mesi fa su tio
@AES Se trovassi qualcuno attraverso conoscenti o che udissi per puro caso, qualcuno in cerca di un impiego nel vostro ramo e disposto a lavorare nella vostra ditta, gli direi immediatamente di mettersi in contatto con voi. Il problema del cantone ticino sta propio attraverso la formazione continua per i disoccupati o per chi é alla ricerca di lavoro, di tecnici elettricisti specializzati. Buona serata, Siska
vigilante 4 mesi fa su tio
@AES Mi sembra che la Sig.ra @siska sia un po' confusa..
siska 4 mesi fa su tio
@vigilante ...si a volte sono confusa ma vabbé é normale con due nomi che si accavallano a vicenda. Non ho capito, ma fa niente....
Nadia Tucci 4 mesi fa su fb
#credeteci
Assistenza Elettrodomestici Svizzera 4 mesi fa su tio
Buongiorno, sono Ettore Serafini di Assistenza Elettrodomestici Svizzera Sagl. Sentendoci chiamati in causa, rispondiamo ai commenti: 1) Le nostre tariffe al cliente sono regolarmente pubblicate sui nostri siti. 2) Lo storico delle ricerche e gli annunci di lavoro postati da anni in tutta la Svizzera ed in tutte le lingue sono ben visibili sul web. 3) I centri per l'impiego di Zurigo, Ginevra, Losanna e Sion conoscono molto bene la situazione e possono confermare da quanto tempo cerchiamo personale specializzato in tali zone. 4) Viste le illazioni gratuite sulla veridicità delle nostre affermazioni, riportiamo di seguito lo stralcio del nostro contratto di lavoro riguardante la retribuzione: Retribuzione. Il dipendente percepisce: - "80.- CHF / h. lordi per la mano d'opera. La mano d'opera si calcola sul tempo effettivo trascorso in casa del cliente, frazionato a quarti d'ora da 20.- ciascuno, basato e calcolato sui fogli di lavoro firmati dai clienti. - 49.50 CHF lordi per ciascun caso definito a titolo di rimborso spese a forfait per utilizzo di mezzo proprio, spese trasferta e telefono. Il rimborso viene riconosciuto una tantum per ciascun caso definito, indipendentemente dai km, dal tempo e dal numero di interventi necessari." 4) Commentare è lecito. Diffamare NO. Sarebbero gradite le scuse da parte di chi lo ha fatto. E' un vero peccato non riuscire a trovare personale specializzato in tale settore, pur non mancando il lavoro. Sarebbe interessante, e non solo per noi, provare a comprendere quali sono le cause di questa carenza.
siska 4 mesi fa su tio
@Assistenza Elettrodomestici Svizzera Egregio sig. Serafini, sa forse lei non conosce chi é stato dall'altra parte della barricata e cioé: chi come me é stata in cerca di un impiego (alla fine della fiera il lavoro e parlo del passato, me lo sono trovato da sola) e non le dico con chi ho avuto a che fare, datori di lavoro allo sbando ti promettevano su carta ma poi pian pianino non svolgevano quello a cui ci avevano messo la firma caro mio signore, che poi lei dica i cervelli o il mio cervello non arriva neppure alla media bé anche lei ci ha e mi diffamato. Io non l'ho diffamata ci ho praticamente riso sopra e semmai lasci perdere di scrivere e nel frattempo rispondere tramite un nick ai blogger perché quanto lei ha scritto a partire dall'articolo e dai commenti suoi nel blog di tio francamente mi sono posta molte domande e qualche dubbio! Avere dubbi al giorno é super lecito per chi come me in passato ha avuto a che fare con bugiardi patentati e altri che oggi sono alla ricerca di un'impiego e vogliono più garanzie ed essere più protetti. Io non voglio dire che lei faccia parte di questa schiera ma mi permetta che non si ha più nessuna fiducia in chi ti propone il cappone sul piattone. Semmai lei non se la deve prendere con me solamente ma evitare di dare dei cretini ai blogger in quanto i blogger che siamo noi, c'é chi risponde picche e non ha i neuroni addormentati. Lei scrive liberamente ed io scrivo liberamente.
miba 4 mesi fa su tio
@Assistenza Elettrodomestici Svizzera Grazie 1000 per le precisazioni (che inevitabilmente per una questione di chiarezza ci volevano). Non devo scusarmi (l'avrei sicuramente fatto se avessi scritto/commentato direttamente qualcosa in merito alla sua ditta/attività) ma spero vivamente che tra i suoi clienti non vi siano custodi-manager-laureati (che siano poi anche quelli che chiamano i gli artigiani dalla vicina Lombardia perché costano meno?) perché altrimenti per il tempo perso e le gabole create ad arte le tariffe dovrebbero subire un notevole incremento...
siska 4 mesi fa su tio
@Assistenza Elettrodomestici Svizzera Caro sig. serafini semmai poteva scriverlo subito quanto sopra così le persone avevano subito un'idea piu o meno trasparente e non andando su portale dicendo che i ticinesi disoccupati (questa é anche una forma di diffamazione se vogliamo parlare di diffamazione)o non hanno voglia di mettersi gioco!!! non é così glielo garantisco, non dica rosso per blu. Ci saranno i lavativi ma guardi che dall'altra parte della barricata ci sono fior fiori di famiglie che hanno il cappio al collo e non hanno più fiducia. Io per prima non ho fiducia in gran parte dei datori di lavoro. Scusarmi? E di che? mica l'ho insultata a parolacce e ci mancherebbe, ci ho riso sopra semplicemente perché lei prima ha detto che é un manager e ci ho creduto e se va a leggere il mio primo post sul suo articolo l'ho menzionata non diffamandola si ricordi bene fin che campa che la diffamazione é ben altra cosa. Glielo ripeto ci ho riso sopra perché lei da manager é andato direttamente dopo un paio di suoi post a custode di palazzo e questo può innescare l'ilarità non da poco, non sono riuscita a capire e ridevo a crepapelle mi creda.
vigilante 4 mesi fa su tio
@Assistenza Elettrodomestici Svizzera Sig. Serafini, visto il livello delle conversazioni, Le consiglio di non perdere tempo ulteriore con questi suoi ingrati connazionali (come sto facendo anche io evitando di rispondere ad ogni insensatezza). Ci ha messo ulteriormente la faccia, e questo Le fa ulteriore onore. Credo che con questo articolo abbia raggiunto diversi obbiettivi, tutti utilissimi: 1) Mettere a conoscenza i lettori di questa possibilità lavorativa. Se anche solo 2 persone l'hanno contattata, sono comunque 2 persone che prima di oggi non sapevano di queste posizioni aperte, e col passaparola i candidati possono solo aumentare; 2) Allertare gli uffici di disoccupazione, che se fossero scaltri manderebbero qualcuno a formarsi nella Sua azienda mentre prendono il sussidio (non penso che Lei rifiuterebbe di affiancare ad un suo tecnico una persona da formare, senza doverci spendere un franco), per poi trovarsi una persona pronta da assumere dopo un periodo adeguato, così avrebbero vinto in tre; 3) Mettere a conoscenza i lettori che c'è un ambito lavorativo scoperto: se fossi un giovane disoccupato e senza alcuna specializzazione, penserei a formarmi in questo senso con un corso adeguato (o proponendomi per un apprendistato direttamente nella Sua azienda) come investimento a basso rischio.
AES 4 mesi fa su tio
@siska In realtà si é parlato della nostra esperienza e si é fatto riferimento a chi si é presentato in azienda per quello che é il nostro settore. Nessuno ha fatto di un erba un fascio. Abbiamo esposto il nostro problema e speriamo di trovare una soluzione affinché si possa garantire un lavoro a condizioni dignitose anche ai nostri. Sembrerà strano ed insolito ma per noi è essenziale che sia un cittadino residente in Svizzera a rispondere all'annuncio, anche perché dobbiamo offrire al cliente professionalità e velocità.
Lella Losa 4 mesi fa su fb
Ma x favore...chi vuol.prendere.in giro...che si.inizi a rettribuire dignitosamente un lavorato residente ....
Sara Mattinelli 4 mesi fa su fb
Nn c credo! Mi è capitato di offrire dei lavori su tt.ch e ho ricevuto centinaia di candidature, il cellulare nn smetteva d squillare e la maggior parte erano ticinesi! C'è la voglia d lavorare e tanta! Figurati poi x uno stipendio del genere!
Nicola Maffi 4 mesi fa su fb
80 fr/h al dipendente quanti ne fattura? 2-3 riparazioni e mi conviene cambiarlo l’elettrodomestico ... mi pare strano
Grozdana Kovacevic 4 mesi fa su fb
Mah!!!
Bibo 4 mesi fa su tio
Forse non esiste proprio la professione "riparatore di elettrodomestici" ma un buon elettricista e/o idraulico sono senz'altro in grado di farlo, personalmente ne conosco 2... Poi il salario, ridicoli gli 80.- l'ora + le trasferte, allora al cliente cosa fa pagare? 200.- l'ora? :-)
Bibo 4 mesi fa su tio
@Bibo se invece come "salario" intende che può farsi pagare 80.- l'ora dal cliente lavorando praticamente da indipendente, allora ok, ma alloro deve togliere il 100% delle deduzioni (AVS, AD, cassa malati, infortuni, ecc...) e non restano di certo 12.000.- al mese...
Cristian Pasotti 4 mesi fa su fb
Devi pagarli proprio bene eh?
Loris Bernasconi 4 mesi fa su fb
o sara na bufala
Loris Bernasconi 4 mesi fa su fb
se e veritiero vengo io gratis
albertolupo 4 mesi fa su tio
80.- fr. all'ora sarà la tariffa che viene fatturata immagino, non lo stipendio. Se lo fosse, seppure lordo, la tariffa oraria dovrebbe essere di 120.- fr (che ci sta anche, ma mi sembra un po' al limite per un tecnico di elettrodomestici…).
vigilante 4 mesi fa su tio
@albertolupo beh, io ho spesso a che fare con "artigiani" di vario tipo avendo uan mansione di custode del mio palazzo, e la tariffa oraria è mediamente sui 110.- (che sia il giardiniere, l'elettricista o l'idraulico), quindi facendo i conti della serva anzichè lasciarsi andare a commenti istintivi, lo scenario appare meno assurdo (e infatti a quei costi, per elettrodomestici casalinghi di fascia medio-bassa, se fuori garanzia non conviene MAI farli aggiustare ma costa meno ricomprarli, ma questo è un altro discorso). Se l'imprenditore dell'articolo paga i tecnici 80.- all'ora e fuori li "vende" a 100.-, ipotizzandone un utilizzo full time, ne guadagna 20.- all'ora per ogni tecnico. Vuol dire 160.- al giorno per ogni tecnico. Dice che gliene servirebbero 10, significa che pensa di dover guadagnare 1600.- al giorno, diciamo 30.000 al mese. Sui 5 tecnici che ha al momento, diciamo che potenzialmente ne fa 15.000. Se consideriamo che questo è il caso ideale, ma in realtà i tecnici è difficile sfruttarli tutti guadagnando veramente per 8 ore al giorno del loro lavoro.. a da questa cifra togliere tutti i tantissimi costi che avrà (affitto, tasse, materiale, formazione, ecc..), lo scenario appare leggermente più plausibile no?
miba 4 mesi fa su tio
@vigilante Custode del tuo palazzo??? Scusa la franchezza; ti ho appena risposto sotto, prima non avevi scritto che eri un manager? Non pensavo che le situazioni potessero mutare così velocemente.....
Bibo 4 mesi fa su tio
@vigilante Un muratore/elettricista/falegname, ecc... prendono sui 30-35.- l'ora e ne fatturano almeno 80-90.- , se gli dai 80.- devi fatturarli minimo 200.- l'ora...
F/A-18 4 mesi fa su tio
@vigilante Cambia artigiani.....
matteo2006 4 mesi fa su tio
@miba ahahaha sei un mito, hai il dente avvelenato... credo che faccia il custode "nel tempo libero". :-)
siska 4 mesi fa su tio
@miba ah ah ah ah ah no dai miba sto ridendo a crepapelleeeeee! Non ci posso credere, ottima risposta comunque alla faccia dei manager....
vigilante 4 mesi fa su tio
@miba Ennesima risposta che dimostra il livello medio di chi scrive.. Al di là che non capisco tutto questo interesse verso le mie attività personali, è esattamente così: ho un buon lavoro, in una posizione manageriale, ma siccome qualche centinaio di franchi in più al mese fanno comodo alla mia famiglia non mi vergogno di questa ulteriore attività che mi sono sobbarcato. E' ovviamente un'attività ACCESSORIA, che come detto frutta poche centinaia extra al mese. Ma ci fanno comodo, e io come detto non mi vergogno di sgobbare un po' di più per la mia famiglia, visto che è una cosa che ci aiuta. Tanto per la cronaca, io sono italiano (dai così qualche altro frustrato può aggiungere insulti gratuiti), e l'amministrazione del palazzo ha cercato per oltre un anno e mezzo qualcuno TICINESE che si occupasse di questa cosa. Poi si sono "rassegnati" e hanno ampliato (controvoglia) le ricerche.. perchè pulire le scale del palazzo (3 piani, capirai) una volta alla settimana e ricaricare ogni tanto le schede della lavanderia (le uniche vere attività fisse e inderogabili al lato pratico) per 600.- franchi al mese era evidentemente troppo degradante per i "locals". Quindi io userei questo articolo per fare delle riflessioni, e magari anche dell'autocritica. E caro "miba", mi sembra che hai perso una buona occasione per tacere ;)
vigilante 4 mesi fa su tio
@miba Altro fenomeno, bravissimo. Tu sei quello che lavora al 200% leggo, giusto? Che significa 17-18 ore al giorno impegnate, considerando un minimo di pausa pranzo ed eventuali spostamenti.. ma dove trovi tempo ed energie per scrivere su internet e ridere a crepapelle, se ti rimangono 6-7 ore per mangiare e dormire?! "Non pensavo che le situazioni potessero mutare così velocemente...." (cit.) :P
vigilante 4 mesi fa su tio
@vigilante (l'ultima risposta qua sopra era evidentemente per "siska", ma Tio ha deciso diversamente :P)
miba 4 mesi fa su tio
@vigilante Vedi? Già le domandi che ti poni ed i tuoi pseudo-calcoli (tuoi e sugli altri) la dicono tutta sul personaggio. Dai vigilante, custode, sorvegliante, supervisore, manager o come preferisci definirti. Interesse? Guarda che sei semplicemente tu che spiaccica cavolate a ripetizione in questo post, rispettivamente che hai un cagnolino, che vuoi il praticello, che hai la moglie in attesa ecc ecc. Tranquillo, quello che dubitavo me l'ahi appena confermato sopra. Conosco tanti italiani in Lombardia, Piemonte, Liguria e Veneto: tutta gente che si fa un mazzo per vivere e magari anche per farlo un po' agiatamente (chapeu!) ma conosco (non approfonditamente, questo lo ammetto) anche persone che vorrebbero spacciare la licenza di scuola elementare per laurea... Non trattandosi di una conversazione costruttiva passo e chiudo, lasciandoti alle tue incombenze di manager (tra l'altro, se vuoi accettare un consiglio una delle prime qualità di un capo è proprio l'umiltà!). Buona continuazione e buoni affari!
miba 4 mesi fa su tio
@miba Opsss, qualche errorino (telefonino al caffè). Tranquillo, se vuoi te lo riscrivo in forma corretta :)
siska 4 mesi fa su tio
..solo gli angeli quali i serafini (non mi riferisco al sig. Serafini), troni e arcangeli ah anche i cherubini!..possono eventualmente solo stare a guardare perché lassù.....vero che la maggior parte dei ticinesi sia che essi guadagnino fr. 6500.- lordi o che ne guadagnino Fr. 2050.- lordi l'impiego nel cantone ticino é alquanto messo a dura prova in fatto di salari. Chi come me, lavora al 150%/200% con un salario indegno a confronto del carovita, spese fisse etc. solo per forza di volontà si va avanti.. però qui ci sta un però, perché il sig. Serafini si é visto costretto a scrivere un'articolo su Tio.ch? Io non credo che tutti i ticinesi si siano schifati a lavorare perché non hanno voglia di farne uhmmmm......Mi sa che alcuni datori, con il dente avvelenato per non so quale motivo si adoperino molto bene a far passare messaggi più o meno falsi fa all' 80% e mettiamoci pure che chi propone salari così alti (c'é il rovescio della medaglia)in un tempo congiunturale come oggi e nel settore degli elettrodomestici riparazione.. uhmmmmm. Sbaglierò ma questo dice A per Z....e i ticinesi o residenti capiscono che quello proposto all'inizio non sarà mai attuato neppure al 60%, ettecredo che scappano! Le persone non possono venire spremute lavorando al 150% o al 200% e che poi tra le varie trattenute e costi a carico del dipendente e i costi della vita (perché oggi non é più come i tempi della grassa) li mettono in ginocchio. Certo che i miei neuroni hanno "tastato" la realtà lavorativa di questo misero cantone in quanto provato sulla mia pelle e non dico che personaggi ho conosciuto e parlo di datori di lavoro. E sono anni e anni che queste situazioni vanno avanti senza che manco un politico ehhe questi?.. se ne fanno un grande sbaffo, un sindacato con le palle e tutti gli attori in gioco.
matteo2006 4 mesi fa su tio
@siska Ma certo ... non trovi nessuno disposto a fare il lavoro proposto a 12k al mese? e piuttosto che prendere un frontaliere chiudi baracca? ma lo vado a fare io senza problemi per 8k crepi l'avarizia visto che mi ci vorrà qualche mese per entrare bene nel lavoro.
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 4 mesi fa su fb
Ma la paga? Da frontaliero?
vigilante 4 mesi fa su tio
Non so se ho letto più ca**ate nell'articolo o nei commenti.. credo nel secondo caso. Quello di Hardy mi sembra unico dei pochi ponderati e razionali. Il resto rappresenta alla perfezione il ticinese medio: che dall'alto di chissà quale diritto acquisito, pretende di lavorare part-time, in un ufficio cantonale, possibilmente entro 500mt da casa propria, ad almeno 90k all'anno e senza fare un ca**o. E quando non è così, si lamenta che non c'è lavoro e la colpa è dei frontalieri. Gente con un minimo di cervello, capirebbe che il problema non è certo la disoccupazione: in parte, il dumping salariale, la cui soluzione non è "abolire i frontalieri". Senza di essi non ci sarebbe abbastanza forza lavoro per tutte le aziende ticinesi, che dovrebbero spostarsi altrove, con conseguente impoverimento per tutti. Ma soprattutto, i problemi sono i costi assurdi, in qualche caso più alti dell'intera Svizzera, nel cantone che dovrebbe avere il costo della vita più basso! Cassa malati, imposta di circolazione, ecc.. ma in particolare... gli affitti!!! Questa è la spesa pià grande che una famiglia ha in un mese, e qui è assurda a cvausa di a una speculazione immobiliare senza fine tutta rossoblù. Io ad esempio, non posso certo lamentarmi della mia situazione lavorativa: ho due lauree, parlo quattro lingue e ho una posizione manageriale per cui guadagno 6500 franchi (LORDI) al mese. Vi sembra normale che una persona con questo proflo faccia fatica a mantenere una moglie, un figlio piccolo e un cane?! Ce la caviamo perchè al momento stiamo in un umile 3.5, ma provate a vedere quanto costa un appartamento con una o due stanze in più (il bimbo cresce, forse ne arriva un altro..), magari con uno sputo di giardinetto.. 2000? 2400?! Fuori di testa.. ragazzi, fra 5-10 cosa succederà nel cantone? Provate a collegare i neuroni per un istante e ipotizzare uno scenario...
Arciere 4 mesi fa su tio
@vigilante Complimenti per tanta umilità! Dai, adesso Tio ha trovato una soluzione ai tuoi problemoni (solo 6'500 franchi con una moglie, un figlio piccolo e addirittura un cane, poveretto...). Pianta tutto e vai a fare il riparatore di elettrodomestici; "12-14mila franchi al mese". E scendi un po' dal tuo Olimpo va, che ti rendi antipatico a tutti.
matteo2006 4 mesi fa su tio
@vigilante Secondo me non hai capito molto dall'articolo e ti consiglio anche di cambiare zona perchè con 2000.- affitti case monofamiliari con giardino senza grossi problemi l'importante è come dici anche tu non restare fossilizzato nei 100 metri attorno all'attuale residenza ma adattarsi e spostarsi via dai centri grandi e appartamenti di "alto standing" che di alto hanno solo i prezzi spesso.
miba 4 mesi fa su tio
@vigilante 1) chi si prende tempo per commentare una notizia (di solito) non scrive cazzate ma semplicemente è la sua opinione e come tale va rispettata. 2) Da una parte vi sono la situazione reale ed effettiva nel nostro cantone con tanto di cifre documentate (non quelle della SECO...) che si contrappongono purtroppo alle tue teorie del tutto personali e frutto di supposizioni preconcetti ed altro ancora. 3) Se sei nato, cresciuto ed hai vissuto abbastanza in questo cantone per calare sentenze sicuramente saprai anche che il problema dei frontalieri non è mai stato tale fintanto che occupavano, nell'interesse dell'economia del cantone, determinati ambiti lavorativi, alias ristorazione, produzione, ecc ecc. Poi sono arrivati i consulenti assicurativi, i consulenti bancari e da ultimo anche i manager, tutte cose che hanno stravolto nel terziario le regole acquisite da tanto tempo. 4) Affermi di possedere due lauree (sai oggi la questione delle lauree più o meno riconosciute è di attualità) e di parlare quattro lingue (c'è comunque una notevole differenza tra il parlare per farsi comprendere, il parlare correttamente, e conoscere una lingua in maniera scritta e parlata): personalmente penso di batterti ma non mi sognerei MAI di fare publicità/maketing ai 4 venti. 5) Se una persona commenta lo fa perché ha un'opinione da dire: a nessuno frega un fico secco se sia disoccupato, operaio, avvocato, manager, ecc ecc. Per esperienza personale, sociale e lavorativa ho imparato negli anni che di solito chi afferma io qua, io là, io su ed io giù è molto fumo ma poco arrosto (l'arte di voler dimostrare quello che non si possiede). 6) Prima di sparare tante minchiate in un blog penso sarebbe più saggio ed opportuno (anche perché se un manager e quindi dovresti sapere come gestire la comunicazione) adottare un po' più di umiltà e rispetto verso chi ti rivolgi nel contesto in cui ti trovi. 7) Ed ultimo punto. Guarda che non gliene frega proprio a nessuno se tu hai un cane, una salario da manager di CHF 6'500 (boh...), una moglie da mantenere con una, due o più stanze, se vuoi o meno il giardinetto e quindi forse i neuroni dovresti collegarli tu in primis
vigilante 4 mesi fa su tio
@Arciere Ma quale Olimpo?! Sei il classico esempio di quanto menzionato, senza un minimo di capacità di valutazione evidentemente. Rapidamente, per farti capire il mio discorso: 6500 (LORDI, hai letto?!!), sono circa 4900 netti. Togli le spese che TUTTI abbiamo: affitto (1600, non certo un lusso per una famiglia), posto auto, carburante, cassa malati, altre assicurazioni, tasse varie, ... no ho mica detto che faccio la fame, sono tranquillo ma arrivo con quasi niente da parte e fine mese mantenendo un profilo umile. Con una sistemazione appena più spaziosa, e ipotizzando di fare tutta la spesa in Svizzera (cosa che al momento on posso permettermi), non ce la farei, pur non lavorando nel terziario e guadagnando probabilmente sopra la media anche se non di molto. Ad ogni modo, ho preso il mio come esempio a supporto, non deve essere un caso quantitativo nè l'oggetto della discussione: solo una delle tante argomentazioni possibili per inquadrare uno scenario cantonale che secondo me nel giro di un paio di lustri può diventare allarmante se non cambia qualcosa radicalmente. Te capì, tarlücc?!
vigilante 4 mesi fa su tio
@Arciere Per contro, come detto, anche *qualcosina* nell'articolo sembra quanto meno fuori parametro. Io questa persona la chiamerò: non ci credo, ma se davvero anche al lordo di trasferte e rimborsi si arriva a 12-14mila franchi al mese, non solo vado a riparare frigoriferi ma vado anche a sbrinarli casa per casa se serve...
Arciere 4 mesi fa su tio
Mi unisco al coro, qualcosa non torna. Che non trovino nessuno a 80 franchi l'ora è difficilmente credibile. Accordiamo il beneficio del dubbio... Comunque dopo un tale articolo dovrebbero trovarsi decine di candidati ticinesi. La ditta esiste, basta cercare su Google inserendo "riparazione elettrodomestici paradiso ettore serafini", tutto è lì, ben chiaro, con tanto di indirizzo e numero di telefono.
Paola Guidi 4 mesi fa su fb
Io non ci credo e' solo x farsi pubblicita'
siska 4 mesi fa su tio
La storiella dell'imprenditore mi puzza un'attimino...chiaro che ci saranno quelli che non hanno voglia di mettersi in gioco, però promettere un salario così alto le cose due: o il datore in questione é milionario (i milionari che offrono stipendi così alti sono merce rarissima nel 2018...) e ne ha da buttare via o ne ha da buttare via ma le condizioni di lavoro e del contratto non sono a norma di legge ed é qui che probabilmente parecchi hanno sentito puzzetta di bruciato e sono spariti. Se invece fosse tutto vero su carta embé a questa gente dico una cosa: a siiii di linöcc fai e finiiii= siete dei lavativi fatti e finiti.
F/A-18 4 mesi fa su tio
Gli 80 franchi più trasferta vanno alla ditta, il bravo operaio, se lo trova, si porta a casa il suo stipendio di circa 30 franchi all'ora più oneri e trattenute quindi circa 4500.-
albertolupo 4 mesi fa su tio
@F/A-18 esatto!
Hardy 4 mesi fa su tio
Che la voglia di mettersi in gioco spesso manchi purtroppo è vero. Per non parlare degli atteggiamenti "choosy", del tipo che se devo spostarmi ogni giorno per lavorare piuttosto sto a casa. E magari mi lamento che non c'è lavoro. Poi quanto sia vero quello che dice in particolare Serafini non saprei. Già gli stipendi che millanta mi fanno venire qualche dubbio.
gmogi 4 mesi fa su tio
Dipende anche a chi si è affidato per trovare gli operai. Tenete conto che alcune aziende interinali non prendono assolutamente in considerazione le persone residenti e in alcuni casi ne propongono una decina con poca affinità per poi segnalare i "compaesani" di oltre confine.
Paulo Sérgio 4 mesi fa su fb
Gioco di interesi, io cerco lavoro pero quando vedano dove habito mi chiudano la porta. Io non sono tecnico ma ho voglia di imparare lavorare fare qualcosa. Questi sono articoli per riempire le pagine dei giornali , chiude e vai in italia li le trovi di sicuro. Scusate il mio italiano.
Ste Panoz 4 mesi fa su fb
Caro paulo Sergio, stai pure dove sei... In Italia non c'è lavoro e se c'è lo stipendio non basta per vivere.. Qua ormai si lavora per dare da mangiare agli immigrati...
87 4 mesi fa su tio
A chi commenta che gli 80.- fr/h sono stipendi degli operai: sapete com'è strutturato un prezzo finale al cliente? Stipendio base dell'operaio, a cui si sommano i costi non fatturabili (amministrazione, affitti dei locali aziendali o dei veicoli, ammortamento attrezzatura...), rischio guadagno e perdita, ribassi e sconti che i clienti pretendono... Ovvio che poi da 25.- fr/h dell'operaio al cliente finale il costo risulta 80.- fr/h.
Isabelle Banskoliev 4 mesi fa su fb
L'articolo è impostato male, semmai prima evidenzi il fatto manca personale specializzato, e troppe ditte non fanno formazione sembra che devi nascere formato in tutto. E poi verificare la vericità della notizia, non penso che questo dattore non trattiene le entrate, sennò la ditta di cosa vive? Mi sembra solo un articolo per sgreditare i disoccupati!!!
matteo2006 4 mesi fa su tio
Che assumano un apprendista ma per farlo servono delle certificazioni e sarebbe un ottimo lavoro per imparare. Detto questo con quello stipendio non hai la fila dal parco Ciani a Paradiso per il posto di lavoro? qualcosa non quadra in questa storia.
Laila Berger 4 mesi fa su fb
Beh dipende che stipendi offre.. se dai 2'500.- / 3'000 come si può pretendere di trovare qualcuno? FAI LA FAME IN TICINO!
Loris Di Bartolo 4 mesi fa su fb
Qua invece condivido il tuo pensiero ahah come quasi sempre leggendo i tuoi commenti. 😂 ma non quello di prima 😅
Sofia Borioli 4 mesi fa su fb
Io leggerei l’articolo...
Lore62 4 mesi fa su tio
..."ma colossi come Bosch possono permettersi di crescerlo e istruirlo "in casa". I piccoli come noi no"... questa è bella, un tempo gli apprendisti dopo il primo anno rendevano come un tecnico specializzato adulto ad un costo irrisorio, infatti la "paghetta" partiva MINIMO da 120 Fr. mese il primo anno fino a circa 400 Fr. il 4 anno, ora anche aumentando la retribuzione non ci stanno dentro??? Come hanno conciato il Ticino, soprattutto per i nostri giovani!
Sonia Foraboschi-Locatelli 4 mesi fa su fb
12 fino a 14000 fr al mese....ma prima di scrivere gli articoli vi siete documentati sulla veridicita' delle notizie? Perche' nel caso mollo la farmacia e vado a fare la frigorista 😂😂🙈🙈🙈
Claudio Gianella 4 mesi fa su fb
Mollo il camion vengo anche io
Sonia Foraboschi-Locatelli 4 mesi fa su fb
Claudio Gianella tutti frigoristi😂😂😂
Claudio Gianella 4 mesi fa su fb
Sonia Foraboschi-Locatelli 14 Milano franchi al mese ieppa
Sandra De Matteis 4 mesi fa su fb
Questo tizio e relativa "ditta"non credo esista...ho cercato in local e non c'è. Quindi è un fake
Emanuele Rossi 4 mesi fa su fb
La ditta esiste. Basta cercarla sul registro di commercio. Però pare anche a me strano che non trovi nessuno..
Sandra De Matteis 4 mesi fa su fb
Emanuele Rossi strano che non sia nemmeno su elenco del telefono.Nemmeno il nome pubblicato nell'articolo
Laila Berger 4 mesi fa su fb
Sandra De Matteis non tutti sono nell'elenco telefonico (aziende e privati).
Sandra De Matteis 4 mesi fa su fb
Laila Berger se sei una ditta "seria" dovresti esserci.
Massimo D'Onofrio 4 mesi fa su fb
Propaganda del triciclo per mantenere i bilaterali farlocchi!
Liana Agnese 4 mesi fa su fb
Che novità
Daniele Borciu 4 mesi fa su fb
Con quello stipendio non riesce a trovare personale?? Le pubblicano pure ste cazzate 😂😂😂😂
Karin Lüthi 4 mesi fa su fb
Probabilmente ricevono di più in disoccupazione ...
Piera Mazzei 4 mesi fa su fb
Ahahahh solo in un posto nn ho trovato frontalieri,alla Caritas di pregassona...
Liana Agnese 4 mesi fa su fb
Non frontalieri,ma .....
Piera Mazzei 4 mesi fa su fb
Liana Agnese ma cosa?
Gianluca Berno 4 mesi fa su fb
Boh, questi articoli non mi convincono..
Photoartjuse Switzerland Landscape 4 mesi fa su fb
L’uva acerba la volpe non c’arriva?
Luigi Lorenzi 4 mesi fa su fb
Ma pf 😂😂
Stefano Casalinuovo 4 mesi fa su fb
Articolo di fantasia? Chi è costui? Qualcuno lo conosce?
Photoartjuse Switzerland Landscape 4 mesi fa su fb
Neanche firmato ✌🏻
Sabrina Lurati 4 mesi fa su fb
Mi puzza di balla colossale lo stipendio! 80.- a ora e 50.— sono i prezzi che fanno pagare per un servizio. Non credo proprio che lo versano interamente ai dipendenti! Da dove arriva questo signore? L’apprendista frigorista esiste da una vita, come pure per gli altri elettrodomestici. Si vede che le altre ditte del settore sono migliori di lui, per esempio la mia di fiducia.
Laila Berger 4 mesi fa su fb
Esatto! Non prendono quei soldi, quelli li fatturano, all'operaio ne danno 20/25 😉
roma 4 mesi fa su tio
...qualcosa non mi convince.
Alessio Empathy 4 mesi fa su fb
Da quel che mi risulta l'apprendistato frigorista esiste da tanti anni anche in Ticino.
Potrebbe interessarti anche
Tags
svizzera
disoccupazione
lavoro
ticino
voglia
va bene
romandia
franchi
serafini
mese
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report