LUGANO
16.10.12 - 07:210
Aggiornamento : 10.11.14 - 22:33

Il nuovo PVP mette ko via Maraini

Lunghe file di auto in via Maraini e via San Gottardo. Automobilisti spazientiti (guarda il video). Ma per le autorità è tutto in ordine

LUGANO - Il nuovo piano viario non ha risolto la viabilità del traffico della città di Lugano, lo ha semplicemente spostato. Ma dove? Per molti automobilisti il flusso è aumentato soprattutto in via Clemente Maraini. Le code partono già dal tunnel di Besso, e per chi raggiunge l’incrocio, negli orari di punta, diventa pressoché impossibile immettersi sulla strada che porta a Lugano Sud. A bloccare la scorrevolezza di questo punto nevralgico sono le colonne che si formano con le auto provenienti sia dal centro che da Massagno, le quali si ritrovano a intralciare il percorso di chi teoricamente avrebbe la precedenza.  Il risultato è una via Maraini e una via San Gottardo più intasate che mai.

Di diverso parere invece sono le autorità e i tecnici: “Ora stiamo facendo una raccolta dati, appena saranno completi, verranno sottoposti a uno studio approfondito. Ma posso dire che il traffico, a parte quando ci sono degli incidenti, è molto scorrevole. La situazione a nostro avviso è comunque migliore rispetto a quella del passato”.

Di tutt’altra opinione sono invece gli abitanti di via Maraini, confrontati con un aumento di auto maggiore rispetto al solito. “Ne facciamo le spese anche perché hanno collocato un pannello elettronico all’uscita di Lugano Sud che invita i conducenti a recarsi in centro non dal lungolago, bensì da via Maraini”, ci racconta un abitante del quartiere di Loreto.    

TOP NEWS Ticino
GAMBAROGNO
2 ore

Centocampi in bilico: il giovane agricoltore getta la spugna?

Situazione critica, 12 ettari di terreni a rischio. Nessuno sembra volersene occupare dopo l'addio del veterano Walter Keller. Decisiva sarebbe la scomodità per raggiungere il luogo

LUGANO
4 ore

Lo Stato alla caccia delle imposte non pagate dal direttore della Aston

Precetto e sequestro beni da parte di Cantone e Confederazione nei confronti di Camillo Costa che dopo il crac è stato nominato Ispettore Onorario per i Beni architettonici di Albenga

CANOBBIO
6 ore

Rilasciato l'ex municipale, docente e allenatore accusato di pedofilia

I tempi dell'inchiesta si sarebbero dilatati eccessivamente. L'uomo godrebbe di uno stato di libertà provvisoria in attesa di processo

MUZZANO
8 ore

I tre sindacati al Corriere: «Ritirate i licenziamenti!»

Stamattina i rappresentanti di Atg, syndicom e Ocst hanno incontrato la direzione del giornale alla quale è stato formalmente chiesto di fare un passo indietro

FOTO E VIDEO
BELLINZONA
8 ore

Giovani in piazza per salvare il clima

A Bellinzona, come in altre 24 città svizzere, è stato organizzato uno sciopero. Tema centrale: le banche e i loro costi ambientali

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report