LUGANO
16.10.12 - 07:210
Aggiornamento : 10.11.14 - 22:33

Il nuovo PVP mette ko via Maraini

Lunghe file di auto in via Maraini e via San Gottardo. Automobilisti spazientiti (guarda il video). Ma per le autorità è tutto in ordine

LUGANO - Il nuovo piano viario non ha risolto la viabilità del traffico della città di Lugano, lo ha semplicemente spostato. Ma dove? Per molti automobilisti il flusso è aumentato soprattutto in via Clemente Maraini. Le code partono già dal tunnel di Besso, e per chi raggiunge l’incrocio, negli orari di punta, diventa pressoché impossibile immettersi sulla strada che porta a Lugano Sud. A bloccare la scorrevolezza di questo punto nevralgico sono le colonne che si formano con le auto provenienti sia dal centro che da Massagno, le quali si ritrovano a intralciare il percorso di chi teoricamente avrebbe la precedenza.  Il risultato è una via Maraini e una via San Gottardo più intasate che mai.

Di diverso parere invece sono le autorità e i tecnici: “Ora stiamo facendo una raccolta dati, appena saranno completi, verranno sottoposti a uno studio approfondito. Ma posso dire che il traffico, a parte quando ci sono degli incidenti, è molto scorrevole. La situazione a nostro avviso è comunque migliore rispetto a quella del passato”.

Di tutt’altra opinione sono invece gli abitanti di via Maraini, confrontati con un aumento di auto maggiore rispetto al solito. “Ne facciamo le spese anche perché hanno collocato un pannello elettronico all’uscita di Lugano Sud che invita i conducenti a recarsi in centro non dal lungolago, bensì da via Maraini”, ci racconta un abitante del quartiere di Loreto.    

TOP NEWS Ticino
CANTONE
21 min
Emirati Arabi Uniti: grande interesse da parte degli imprenditori ticinesi
Il mercato è stato analizzato in una serata organizzata dalla Camera di commercio Cantone Ticino
CANTONE / CONFINE
1 ora
Aggredita a Lugano: «Mi ha salvata una mamma»
Paura al parcheggio di Cassarate: «Voleva il cellulare. Poi è scappato»
CANTONE
2 ore
La Federazione cacciatori boicotta la battuta tardo autunnale
Critiche al Dipartimento del territorio che ha «ignorato il loro parere», non dando il giusto peso ai problemi di sicurezza
CANTONE
2 ore
Isolato dal mondo per 18 giorni, Andrea ce l’ha fatta
Il ticinese Andrea Pawlotzki è riuscito nell'impresa di attraversare in solitaria l'Oceano Atlantico : «Non sono mai stato così ricco in tutta la mia vita, perché ero libero»
MASSAGNO
4 ore
«Ma quale polmone verde, si costruirà in modo eccessivo»
Il progetto per coprire la trincea a nord della stazione di Lugano non fa l’unanimità. E violerebbe addirittura la Legge sulla pianificazione del territorio
BELLINZONA
6 ore
Se la plastica serve per incenerire i rifiuti... ma anche no
Per il Municipio di Lugano il composto sintetico contribuisce a far funzionare il termovalorizzatore. Ma dall’impianto spiegano che non è così. La replica della Città che difende le scelte fatte.
LUGANO
13 ore
Tramonta il posto fisso, decolla l'interinale
I dati sono incoraggianti e il mondo del lavoro interinale è in continua espansione, tanto che fino al 20% delle persone che (ri)trovano un posto fisso vengono proposte dalle agenzie specializzate
CANTONE
15 ore
Caccia sì, ma non stressiamo gli animali al gelo
Si apre la caccia tardo autunnale. Cervi, caprioli e cinghiali sono le prede. Ma con dei limiti: «Le condizioni sono estreme, bisogna evitare che gli animali disperdano le loro energie»
CANTONE
16 ore
La legge "Fogazzaro" si è arenata. Bertoli: «Il Parlamento decida»
Da febbraio la modifica della legge scolastica è in Commissione, dove si sta tentando l'operazione di unire due rapporti antitetici. Il direttore del Decs: «È un'operazione impossibile»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile