Spari in un appartamento, una 22enne ferita
Rescue Media
+6
LOCARNO
21.10.21 - 22:100
Aggiornamento : 22.10.21 - 13:37

Spari in un appartamento, una 22enne ferita

Scompiglio in Via Vallemaggia. Fermate due persone, tra cui il 20enne che avrebbe esploso i colpi d'arma da fuoco.

Isolata l'intera zona. Sul posto diverse pattuglie di polizia e l'ambulanza.

SOLDUNO - «La ragazza urlava, diceva che le avevano sparato in pancia. Ci sono stati almeno due spari consecutivi». Istantanee da brividi raccontate da una residente in Via Vallemaggia, a Solduno, dove si è vissuto un giovedì sera da paura. Con una 22enne che attorno alle dieci viene colpita da più colpi di arma da fuoco e finisce ricoverata d'urgenza all'ospedale. Due le persone fermate, tra cui il 20enne che avrebbe sparato. Un'altra donna, che abita di fronte al palazzo in cui si sono svolti i fatti dice: «La vittima è riuscita a uscire dall'edificio. Era sdraiata per terra con le mani sull'addome». 

Dinamica da appurare - La dinamica del dramma consumatosi al numero 51 A di Via Vallemaggia, a pochi passi da un distributore di benzina, è ancora piuttosto confusa ed è attualmente al vaglio degli inquirenti, ma potrebbe esserci una lite domestica alla base del ferimento. Più persone riferiscono di avere percepito qualcosa di simile a degli spari. «Ho sentito un colpo fortissimo verso le 22», racconta un uomo che vive nei paraggi. 

La conferma della polizia - Spari successivamente confermati dalla polizia cantonale, che in una nota ufficializza il fatto di sangue. Il presunto autore del gesto, un giovane di soli 20 anni, è stato posto in stato di fermo in seguito a una laboriosa operazione di polizia. L'arresto non è stato semplice dal momento che lo sparatore si sarebbe barricato in un locale del palazzo. L'intera zona è stata bloccata ed è stato necessario l'intervento di diverse pattuglie. C'è chi riferisce di vere e proprie «scene da film». In un primo tempo era stata fermata anche un'altra persona, presente sul luogo della tragedia. Il suo ruolo resta da chiarire. 

Condizioni gravi - La vittima, trasportata in ospedale dall'ambulanza, sarebbe in gravi condizioni. «Sono sconvolto – sospira un ragazzo che vive nel quartiere –. Conosco di vista la giovane a cui hanno sparato. Di solito la vedo passeggiare col cane. Stavo rientrando a casa mia quando ho visto un sacco di auto della polizia e mi è stato detto che non si poteva passare a causa di una sparatoria. Non mi dimenticherò tanto facilmente di questa serata».

Rescue Media
Guarda tutte le 10 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
La Rsi replica alle critiche: «Informazione sempre al centro»
Forma cambiata, ma «mantenendo qualità e quantità».
CANTONE
6 ore
«Come pensare che un carcere minorile possa essere educativo?»
I contrari al progetto di un centro educativo chiuso escono allo scoperto
CANTONE
6 ore
Cassis presidente, festa annullata
La cerimonia a Bellinzona verrà rimandata «causa Covid»
LUGANO
7 ore
Salta anche il carnevale di Tesserete
Cancellata preventivamente la manifestazione. Il Comune di Capriasca: «Gesto di responsabilità sociale»
CANTONE
11 ore
Dose di richiamo, ultima chiamata per gli over 65
In vista dell'apertura alle altre fasce d'età, le autorità cantonali sollecitano i pensionati ad annunciarsi.
CANTONE
12 ore
Altri 167 nuovi contagi e sette classi in quarantena
Negli ospedali del nostro cantone si contano attualmente settanta pazienti Covid
CHIASSO
12 ore
Cinquanta milioni per cinquanta impieghi?
L'Mps punta il dito contro la Scuola di Moda di Chiasso. Costi troppo elevati rispetto all'impatto sul territorio
CANTONE
16 ore
«Il medico di famiglia vi farà risparmiare»
Dietro le quinte del progetto mediX ticino, coordinato dall'infettivologo Christian Garzoni.
LUGANO
1 gior
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
CANTONE
1 gior
La “pandemia dei bambini”... anche nelle scuole ticinesi
In molti si dicono favorevoli all'introduzione dei test ripetuti e alla mascherina obbligatoria dalla quarta elementare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile