lettore tio/20minuti
LUGANO
19.09.21 - 18:280
Aggiornamento : 23:47

«Hanno sparato tra la cintura e il suolo. Qualche livido è possibile»

Il Comandante della polizia di Lugano: «Tutta l'operazione si è svolta nel rispetto delle norme di proporzionalità».

Sull'intervento saranno comunque effettuati «gli accertamenti necessari».

LUGANO - «L'ordine di utilizzare i proiettili di gomma è arrivato dopo che hanno iniziato a lanciare i sassi». Dopo le polemiche sorte in merito all'intervento di polizia a villa Saroli, anche il Comandante della Polizia comunale Roberto Torrente interviene per fare chiarezza.

«Tutta l'operazione si è svolta nel rispetto delle norme di proporzionalità», prosegue. Insomma, gli agenti (una decina) hanno inizialmente chiesto al centinaio di giovani presenti di interrompere la «serata musicale». Quindi sono si sono adoperati per togliere la corrente all'impianto audio, intervenendo sul generatore.

«A quel punto la situazione si è scaldata. I presenti hanno accerchiato gli agenti con fare minaccioso. In quel momento sono stati usati gli spray urticanti». Che a quanto pare non hanno sortito l'effetto sperato. «Solo dopo - precisa Torrente -, nel momento in cui gli agenti sono stati attaccati, si sono usate due cariche di proiettili di gomma. Di fatto corrispondono a due colpi esplosi, anche se i proiettili sono di più».

Riguardo i lividi riportati da qualche giovane, il Comandante spiega: «I colpi, preceduti da un avvertimento, sono stati sparati chiaramente per disperdere la folla, secondo le normative. Si spara sulla parte bassa del corpo, tra la cintura e a terra. Potrebbe darsi che abbiano riportato qualche ecchimosi, ma non ci risultano feriti. Al massimo qualche livido».

Un intervento, questo, non comune presso il Corpo di Lugano: «È stata chiaramente una situazione eccezionale. Poteva risolversi tutto pacificamente, era sufficiente spegnere la musica. Così non è stato», conclude Torrente aggiungendo: «Verranno comunque effettuati gli accertamenti necessari per verificare come si è svolta l'intera operazione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Jonas 2 mesi fa su tio
Lanci di sassi non sono avvenuti (per assurdo neamche ci sono dei sassi in mezzo al prato da lanciare, che é se li sono portati da casa?) Secondo i proiettili di gomma ritrovati sono 21 non 2 ed in terzo luogo, se davano così fastidio perché intervenire alla una e mezza di notte (momento in cui stavano smontando tutto) e non prima? E poi é ovvio che il parco fosse sporco, chi avrebbe voluto pulire é stato cacciato a colpi di proiettili...
Mattiatr 2 mesi fa su tio
In queste storie da giornaletto di quartiere in genere nessuno ha ragione e nessuno ha torto.¶ Per quanto ne so dei ragazzi hanno portato generatore e casse e hanno iniziato a fare festa. A mio parere ci vuole, anche per alleviare un po' la tensione degli ultimi tempi. Inoltre visto l'aria che tira negli ultimi tempi si sarebbe potuto anche chiudere un occhio. Il fatto che il party sia stato interrotto all'una di notte è ridicolo, come orario non è fatto assurdo, stiamo parlando di una città, non della casa anziani di turno.¶ Inoltre proprio considerando il periodo difficile per tutti (pensa te, anche per i ragazzi) forse arrivare e staccare un generatore e confiscarlo non è proprio un approccio amichevole. Poi la reazione dei ragazzi è esagerata, incivile e ingiustificabile, su questo siamo tutti d'accordo, però visto l'aria che tira non c'è da stupirci.¶ Per tutti gli scienziati che hanno tirato fuori i molinari vorrei ricordare che la maggior parte di chi frequentava l'ex macello erano ragazzi che si ritrovavano per far serata, poi fra loro ci sono dei ganasa, come ci sono in curva, come ci sono nei campi di calcio, come ci sono ... E lo dico da persona a cui non interessa nulla della vicenda. Inoltre nei mitici '90 o '80 quando quelli a far festa eravate voi probabilmente all'una di notte si iniziava a far baldoria, quindi è ipocrita pretendere che a quell'ora siano già tutti a nanna con vestaglia, tisana e divina commedia come lettura leggera. Allo stato attuale non ci sono molti svaghi in Ticino, se ci sono molto limitati oppure ci va gente di ogni genere e rischi una coltellata. Negli ultimi decenni la popolazione è aumentata ma i bar, pub, discoteche, eventi, openair, ... sono diminuiti. Non c'è da stupirsi che i ragazzi si ritrovino in luoghi degradati o nelle piazze, con tutto quello che poi comporta.
Evry 2 mesi fa su tio
a questi arrogantio, disfattisti ed anarchici, sostenuti dai Rosso-Verdi necessità agire con determinazione come in tutti gli Stati del Mondo, auguri e sosteniamo le autorità, auguri
Boh! 2 mesi fa su tio
..ma mi domando io: se ci sono delle regole perché c’è chi si concede il diritto di non rispettarle e perché poi si dipinge da povere vittime chi queste regole le infrange volutamente e soprattutto provocatoriamente?
vulpus 2 mesi fa su tio
Troppo facilmente la polizia perde la testa e non è in grado di gestire queste situazioni. Si spara senza sapere cosa si fa. Queste situazioni vanno anticipate ,. Stranamente bisogna sempre arrivare a mostrare i muscoli. Ma si rendono conto che si spara su un mucchio di ragazzini, di notte senza avere un minimo di cognizione di cosa possa succedere? Evidentemente leggendo certi commenti, diventa difficile trovare delle soluzioni. Ma tantè , oramai già abbiamo visto cosa possa succedere, dove una autorità subordinata al municipio agisce per conto suo. Siamo su una strada pericolosa. E se anche c'erano i molinari, si pensa sempre di risolvere la questione abbattendo stabili e sparando sulla gioventù luganese?
lui63 2 mesi fa su tio
Tutti in prigione!!! Poi recintiamo i parchi con il filo spinato anzi corrente elettrica così non possono entrare Poi coprifuoco alle 21 così nessuno disturba
Güglielmo 2 mesi fa su tio
Ma se hanno fatto bene, bulloni devono sparare non gommini..
seo56 2 mesi fa su tio
Hanno fatto benissimo…
Frankeat 2 mesi fa su tio
Come sempre le autorità cittadine esagerano. Perché mai non si può organizzare un aperitivo con un po' di musichetta in sottofondo una sabato di una bella serata estiva? Praticamente eravano in tre gatti, con gli airpod nelle orecchie e alle 21 prevedevano di spegnere tutto, ripulire il parco dalla sporcizia lasciata dai colletti bianchi durante le pause pranzo della settimana, poi avrebbero dato una potata alle siepi e una ramazzata sui vialetti. Infine, se non fosse intervenuta la repressione statale, sarebbero passati di porta in porta a consegnare una scatola di cioccolatini per scusarsi di aver spento con dieci minuti di ritarado su quanto promesso. Però no, la solita polizia brutale è intervenuta e gli ha impedito di fare il loro dovere di buoni cittadini modello.
Evry 2 mesi fa su tio
@Frankeat parole roboanti a rispetto delle persone arroganti, disfattisti e anarchici .... vergogna
volabas56 2 mesi fa su tio
Come dice un commento sotto, i molinari sicuro hanno a che fare con questa "manifestazione", secondo; la polizia non va li e comincia a sparare addosso alle persone, ovvio che se mi tirano sassi, reagirei di conseguenza ,come hanno giustamente fatto.
lui63 2 mesi fa su tio
Ma come si permettono questi delinquenti di ascoltare la musica senza autorizzazione bisogna metterli in prigione. Prima giustamente sparagli qualche colpo per far capire chi comanda. Questo è il vero paese poliziesco.
Polifemo 2 mesi fa su tio
Fermati ed identificati?
Blobloblo 2 mesi fa su tio
Quanti commenti ignoranti!!! Tiriamo via tutti gli spazi ai giovani mi raccomando, poi lamentiamoci!! Casa per anziani Ticino!!
Cry77 2 mesi fa su tio
Mah secondo me non è normale che la polizia si deve giustificare, ma in che mondo viviamo?
Frank1966 2 mesi fa su tio
I molinari si fanno sentire con azioni collaterali…
Nano10 2 mesi fa su tio
Hanno fatto benone anzi la polizia è stata troppo gentile e paziente
Evry 2 mesi fa su tio
@Nano10 certo, facciamo valere il nostro a quei mantenuti, arroganti ed anarchici. auguri per udelle misure molto più severe
RobediK71 2 mesi fa su tio
Io piango e basta, però son capace di tirar sassi contro l’autorità così ho visto fare nei film venezuelani del centro: v’andassero davvero
RobediK71 2 mesi fa su tio
Io piango e basta, però son capace di tirar sassi, così ho visto fare nei film venezuelani del centro
franco1956 2 mesi fa su tio
sono stati magnanimi.Con questi lazzaroni anarchici ci vuole il manganello sui denti.
Evry 2 mesi fa su tio
@franco1956 certo, niente parole ma manganelli come in Italia, Germania, Francia e in tutti gli Stati del mondo, speriamo presto
BlueShark 2 mesi fa su tio
Se sono arrivati a quel punto ci sarà un perché….! Con certa gente ….
Renfibbioli@gmail.com 2 mesi fa su tio
prima si nega categoricamente, capa dicastero in primis poi dopo le testimonianze verbali ,fotografie e video si ritratta? Come se fosse una novità nella bella città di Lugano e l'operato delle forze dell' "ordine" ! Sempre molto sul pezzo e tanta credibilità
occhiodiairolo 2 mesi fa su tio
Faccio festa senza permesso, aggredisco chi stacca la corrente poi gli lancio qualche sasso perché dopo la sprayata vedo ancora e nn ho capito che sono nel torto marcio...
dan007 2 mesi fa su tio
La Polizia deve giusficarsi per cosa finiamo come in Francia ho in Italia dove la giustizia viene derisa da un paio di giovani che fanno quello che gli pare
Boss 2 mesi fa su tio
i colpi veri dovevano usare . Basta con questa gentaglia !!! ci vuole educazione nella vita
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
RIAZZINO
7 ore
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
11 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
12 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
14 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
15 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
18 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
19 ore
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
20 ore
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
20 ore
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
LOCARNO
22 ore
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile