Archivio Tipress
LUGANO
29.07.21 - 19:290

Demolizione dell'ex Macello? Se ne parlava già a marzo

Nell'inchiesta sui fatti avvenuti a fine maggio spuntano alcune mail in cui si ipotizzava l'intervento

LUGANO - All'ex Macello di Lugano le ruspe sono entrate in azione nella notte tra il 29 e il 30 maggio scorsi, poche ore dopo che gli autogestiti erano scesi in strada per opporsi allo sgombero forzato. Ma quando è stata effettivamente presa le decisione di radere al suolo l'edificio? Se n'era già parlato lo scorso mese di marzo, come riferisce la RSI.

È quanto sarebbe emerso, sinora, dall'indagine avviata per fare luce sulla cosiddetta “notte dell ruspe”. Si tratterebbe di alcune mail girate all'interno della polizia comunale e poi quella cantonale, in cui veniva avanzata l'ipotesi di demolire l'edificio occupato dal CSOA Il Molino.

Non è però ancora stato chiarito se e quando questa ipotesi sia poi stata presentata o comunque riferita anche all'Esecutivo comunale. Pochi giorni dopo i fatti, il Municipio di Lugano aveva comunicato di non aver mai autorizzato la demolizione completa dell'edificio: «L'intervento sull'immobile (...) era di natura minore e riguardava sostanzialmente il tetto» si leggeva in una nota.

L'inchiesta è coordinata dal procuratore generale Andrea Pagani e dal procuratore pubblico capo Arturo Garzoni. I reati ipotizzati sono abuso di autorità, violazione delle regole dell'arte edilizia e infrazione alla legge federale sulla protezione dell'ambiente.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
1 ora
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
3 ore
In Ticino 36 contagi e un altro decesso
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus salgono a 16, sei delle quali in terapia intensiva.
CANTONE
7 ore
Il monopattino è roba da grandi
I monopattini elettrici sono vietati ai minori di 14 anni. Ma spesso i genitori non lo sanno
CANTONE
7 ore
Pfizer, Moderna e l'apparenza che inganna
Il farmacista cantonale rassicura: «Un vaccino vale l'altro, come efficacia e come effetti collaterali».
LUGANO
20 ore
Ben 34 franchi per 9 ore di autosilo: «Ma non mi scandalizzo»
L'episodio diventa lo spunto per una chiacchierata sulla mobilità col futuro sindaco Michele Foletti.
CANTONE
21 ore
Anticorpi anomali coinvolti nel 20% dei decessi da Covid-19
All'importante scoperta hanno contribuito anche due ricercatori dell'EOC: Alessandro Ceschi e Paolo Merlani.
CANTONE
22 ore
Suter con la maglia UDC, Speziali: «Non è il Massimo»
Botta e risposta tra il presidente PLR Speziali e il presidente di GastroTicino che passa all'UDC
CANTONE
22 ore
«Il 9 aprile è stato un giorno molto triste»
Si è concluso il processo per il delitto di Muralto. La sentenza sarà pronunciata venerdì 1. ottobre
CANTONE
1 gior
Il permesso B? «Non è un reale domicilio»
Il Tribunale federale ha chiarito un punto importante per gli stranieri che chiedono una residenza in Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile