Immobili
Veicoli
Guardia di finanza
CONFINE
29.07.21 - 07:130
Aggiornamento : 15:48

Intercettati 150mila euro non dichiarati

Tre persone fermate mentre trasportavano soldi che eccedevano il limite di 10mila euro.

Una quarta - cittadina svizzera - ha tentato di introdurre in Italia certificati azionari del valore complessivo di 100mila franchi senza dichiararli

BIZZARONE - Nei giorni scorsi, militari della Guardia di Finanza di Olgiate Comasco, al fine di prevenire e reprimere l’illecito traffico transfrontaliero di valuta, hanno intensificato le attività di monitoraggio e controllo della fascia doganale.

Presso il valico stradale di Bizzarone (CO), infatti, sono state operate tre distinte operazioni, a seguito delle quali sono stati rinvenuti all’interno dei veicoli appena entrati in Italia, oltre 49mila euro in contanti non dichiarati.

La normativa - ricordiamo - impone l’obbligo per i soggetti che oltrepassano la linea di confine di dover preventivamente dichiarare il transito di valuta eccedente il limite di 10mila euro. In assenza della prevista dichiarazione, si rischia di dover pagare pesanti sanzioni o addirittura subire il sequestro amministrativo di parte della somma trasportata. A fronte della violazione, i tre trasgressori hanno dovuto proceduto a versare, immediatamente, l’importo dovuto usufruendo di una riduzione delle sanzioni.

Diverso trattamento, invece, è stato riservato a un altra persona in transito, che ha tentato di introdurre in Italia certificati azionari del valore complessivo di 100mila franchi senza dichiararli ai Finanzieri. La responsabile, una donna di nazionalità elvetica, fermata sempre nei pressi del valico di Bizzarone (CO), ha tentato di oltrepassare il valico dichiarando di non trasportare nulla con sé. Nella valigetta, invece, nascondeva quattro certificati azionari del valore di 25mila franchi ciascuno (pari a un valore totale di 93mila euro circa).

Come previsto dalla norma di settore (D.Lgs. 195/2018), i Finanzieri hanno provveduto a sequestrare la metà dei certificati azionari, per un valore di oltre 46mila euro, a garanzia del pagamento della sanzione amministrativa determinabile dal Ministero dell’Economia e delle Finanze in una misura che può andare dal 30% al 50% dell’eccedenza stessa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
21 min
Dorme al gelo, lo aiutano e tenta la fuga
Un giovane, al freddo, in un sacco a pelo. È quanto osservato questa mattina di fronte a un negozio in via Henri Guisan
CANTONE/ITALIA
57 min
Ancora uno sciopero, Tilo fermi domenica in Italia
Disagi per chi viaggerà tra il Ticino e l'Italia domenica. Circoleranno solo gli Eurocity
CANTONE
4 ore
«Don Tamagni si sente come se il mondo gli fosse crollato addosso»
La solitudine del prete in carcere per avere rubato 800.000 franchi. Nonostante tutto, riceve visite e sostegno.
AGNO
13 ore
L'operaio schiacciato da un macchinario è deceduto
Si tratta di un 51enne svizzero domiciliato nel canton Zurigo.
LUGANO
17 ore
Frontaliere, ma «vive in Marocco»
Nuovi dettagli sul caso del presunto prestanome della 'ndrangheta con un piede in Ticino
LUGANO
19 ore
Lugano, dopo anni in calo, diventa più grande
Nel corso del 2021 la popolazione è aumentata di 95 unità.
CANTONE
20 ore
«La cassa nera mi è stata ordinata»
Al Tribunale militare parlano l’ex comandante Antonini e l’ex capo dello stato maggiore delle guardie di confine
RIVERA
21 ore
Un altro weekend di tamponi
Riapre domenica il centro della Protezione civile di Rivera. Ecco dove farsi testare il 28 e 29 gennaio
CANTONE
23 ore
Don Tamagni, proposti sei mesi da scontare, altri 27 sospesi
Tra appropriazione indebita e truffa, il parroco ha estorto oltre 900mila franchi.
CANTONE
1 gior
«L’atto d’accusa è un pasticcio»
Chiesto (e negato) il rinvio del processo nei confronti dell’ex comandante delle guardie di confine Antonini.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile