Depositphotos (iriana88w)
Immagine di archivio.
CONFINE
17.07.21 - 11:120
Aggiornamento : 16:24

64enne morto: si pensava a un malore, ma potrebbe essere stato un lama

Colpo di scena dopo l'autopsia, aperto un fascicolo per infortunio sul lavoro

MONTANO LUCINO - Un 64enne di Cernobbio, trovato privo di vita lo scorso 3 luglio all'interno di una fattoria di Montano Lucino, in provincia di Como, potrebbe essere stato ucciso dall'attacco dell'animale che stava accudendo: un lama.

I media comaschi spiegano che inizialmente si era pensato a un malore fatale. Dopo l'autopsia, invece, è emerso che l'uomo aveva riportato un trauma al petto, che gli inquirenti pensano possa essere stato causato da una testata o da un calcio dell'animale.

La Procura di Como ha aperto un fascicolo per infortunio sul lavoro. Il 64enne, che era incaricato di dare da mangiare ai lama - oltre all'esemplare adulto c'era anche un piccolo, nel recinto - potrebbe essere morto il giorno prima del ritrovamento. Gli accertamenti sono affidati ai carabinieri di Lurate Caccivio e al personale di Ats Insubria. Ulteriori approfondimenti clinici sono in corso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
2 ore
Tensione alle stelle, rissa e partita sospesa
Doveva essere un incontro (calcistico) quello fra Semine e Locarno. Ma si è trasformato in scontro (fisico).
CANTONE
4 ore
Il terrorismo sbarca a Lugano, raccontato da chi l'ha vissuto
La figlia di Aldo Moro insieme ai colpevoli: una «giustizia riparativa» per andare avanti
MENDRISIO
16 ore
«Salverei il mio rosso che è stato servito anche alla Casa Bianca»
Novantadue anni lui, 190 l'azienda. Cesare Valsangiacomo racconta perché l'attuale non è la stagione più difficile
LUGANO
17 ore
Festa non autorizzata nel parco di Villa Saroli
La scorsa notte la polizia è intervenuta per disperdere oltre un centinaio di giovani e ripristinare la quiete pubblica
CANTONE
19 ore
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
19 ore
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
LUGANO
1 gior
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
1 gior
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
1 gior
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
1 gior
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile