Ti-Press (Alessandro Crinari)
LUGANO
06.06.21 - 09:360
Aggiornamento : 12:04

Demolizione dell'ex Macello: planimetrie richieste settimane prima

Una richiesta di informazione fatta ai funzionari municipali da parte della Polizia infittisce i sospetti.

Le forze dell'ordine avrebbero in particolare voluto sapere quali parti dello stabile fossero protette come bene culturale.

LUGANO - Tutto pianificato. È quanto portano a pensare i nuovi elementi emersi riguardo all'abbattimento dell'ex Macello avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsa. Sì, perché, secondo quanto riferito dal domenicale Il Caffè, due o tre settimane prima dei fatti la Polizia Cantonale e la Polizia comunale di Lugano avevano già preso contatto con dei funzionari del Municipio per ottenere qualche informazione in più riguardo alle condizioni dello stabile e a quali parti fossero protette come bene culturale.

Tutto preparato? - Dopo l'email inviata a una delle ditte incaricate dell'abbattimento alle 17.50, quando la protesta era ancora pacifica, questa notizia fa sorgere nuovi dubbi rispetto alla versione difesa dal Municipio, che sostiene che l'operazione sia stata improvvisata, e ordinata solo dopo i disordini avvenuti all'ex Istituto ex Vanoni. 

Una nuova parte in causa non sapeva nulla - E, riguardo al processo decisionale dietro l'abbattimento, il domenicale svela l'esistenza di un «gruppo di picchetto rafforzato», creato ad hoc per gestire eventuali disordini relativi alla diatriba Municipio-molinari. Questa sorta di task force, composta da Magistratura e Polizia giudiziaria, era stata formata quando il Municipio aveva iniziato a parlare di sgombero qualche mese fa. Lo scopo ultimo: evitare scontri e disordini. Peccato però, che non sarebbe mai stata informata della decisione di demolire lo stabile, né del via libera dato. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile