deposit
CANTONE
01.06.21 - 18:560
Aggiornamento : 22:02

Abusi dell’ex allenatore HCL: «La metà degli episodi sono prescritti»

La difesa sottolinea che l’uomo «non è un predatore» ed «era, per tutti i ragazzi sentiti, un grande amico».

Chiesti 3 anni e 3 mesi, poiché il rischio di recidiva sarebbe diventato «minimo». La sentenza è attesa per domani.

LUGANO - Ammessi gli atti sessuali, ma non la coazione. Questa la posizione della difesa, che chiede «una massiccia riduzione della pena, a 3 anni e 3 mesi». Nessuno tra i ragazzi si è costituito accusatore privato, ha sottolineato l’avvocato Roberto Rulli, e in effetti la denuncia è partita dall’ex fidanzato di una familiare dell’uomo. «I giovani in questione hanno sempre espresso giudizi positivi nei confronti dell’imputato».

Molto tempo fa - «Il mio cliente porta tuttora i rimorsi per quello che ha fatto, che pesano come macigni, ma è importante ricordare che gli atti più gravi di cui parliamo risalgono al 2001, ben 20 anni fa», così Rulli. I periti hanno inoltre stabilito, ha riferito la difesa, che il pericolo di recidiva, negli anni, è diventato minimo, oltre al fatto che l’uomo ha già espiato 2 anni e 7 mesi di carcere.

Volontà di redimersi - L’arringa difensiva si è poi basata sulla scarcerazione, il 10 maggio 2019, dell’imputato: «In questi due anni ha continuato spontaneamente la terapia psichiatrica, anche se nessuno lo obbligava, e si è dato da fare per trovare un mestiere, dimostrando volontà di reinserirsi nel mondo del lavoro e nella società».

La prescrizione - Riguardo alla temporalità degli episodi, Rulli ha evidenziato poi che buona parte degli atti avvenuti sono ormai da considerarsi in prescrizione, «tranne per quelli avvenuti tra gennaio e luglio 2001, siccome la legge, dato che la prima vittima aveva a quel tempo meno di 12 anni, non prevede alcuna prescrizione».

La coazione - Per quanto riguarda il reato di coazione sessuale, ha sottolineato la difesa, «non basta che ci sia una situazione favorevole e che l’imputato ne approfitti, la persona deve aver creato la situazione con lo scopo di arrivare all’atto sessuale». E così, in questo caso, non sarebbe, ha continuato l’avvocato: «Non parliamo di un predatore sessuale». 

Emarginazione sociale - Secondo la difesa, dal suo arresto il 57enne avrebbe inoltre perso tutti i suoi amici e conoscenti. «È terra bruciata. Senza contare poi il linciaggio mediatico. Io credo che, con quello che ha fatto negli ultimi due anni, il mio cliente non abbia più nulla da dimostrare», ha concluso Rulli. La sentenza è attesa per domani alle 17.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
4 ore
Fischi a Valenzano Rossi: il PLR Lugano li condanna «fermamente»
La sezione cittadina ha espresso «massima solidarietà» alla municipale contestata il 1° d'agosto.
LUGANO
7 ore
«Non la prendo sul personale»
Karin Valenzano Rossi fischiata in piazza Riforma si toglie qualche sassolino dalla scarpa
LOCARNO
9 ore
Ci mancavano le zanzare
Dopo gli allagamenti è boom nel Piano di Magadino. La Confederazione ha inviato una missione insetticida
URI / CANTONE
11 ore
Più di due ore per superare il San Gottardo
Al portale nord della galleria sono stati raggiunti i 16 chilometri di coda, a quello sud si è arrivati a sette
LUGANO
12 ore
«Ci danno degli imbecilli, ma ciò dice più di loro che di noi»
Per gli organizzatori, la "cifolata" di ieri è stata un successo. E non solo per la presenza dei molinari.
FOTO
ITALIA
14 ore
L'A9 diventa un lungo cantiere, Como a rischio collasso
Le prossime settimane saranno di sofferenza per chi viaggia, sia in direzione sud che nord.
CANTONE
14 ore
Un'altra settimana di maltempo
Piccole parentesi di sole, molte di pioggia.
CANTONE
16 ore
Ottanta positivi in 72 ore
Dal decesso di giovedì non si registrano nuove vittime a causa del virus
FOTO
LUGANO
17 ore
Raccolta una montagna di occhiali usati
L'iniziativa del Lions Club Lugano è stata un successo: «Le 9'517 paia raccolte vanno oltre ogni più rosea aspettativa».
LUGANO
17 ore
L'eco dei "cifolatori" di Piazza Riforma
L'inedita cornice di fischi durante l'allocuzione di Karin Valenzano Rossi non ha mancato di generare reazioni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile