Immobili
Veicoli
Devastata nella notte un'ala della scuola Steiner
tio/20minuti
ORIGLIO
09.05.21 - 10:390
Aggiornamento : 10.05.21 - 09:15

Devastata nella notte un'ala della scuola Steiner

La direttrice: «Hanno voluto portare distruzione, un gesto fatto con cattiveria»

Letteralmente fatta a pezzi un'ala dell'istituto, quella della caffetteria, «cuore microeconomico della scuola»

ORIGLIO - Orribile risveglio per la scuola Steiner. Dopo gli annunciati problemi finanziari (con la conseguente raccolta fondi) e i numerosi contagi che hanno portato alla quarantena di istituto (fino a lunedì 17 maggio), un ennesimo scossone arriva a mettere alla prova la struttura di Origlio.

Nella notte, ignoti si sono introdotti nella scuola con un chiaro intento, quello di portare distruzione. L'intera ala della caffetteria, infatti, è stata letteralmente devastata. E il termine non è a caso. Le immagini (in allegato) valgono più delle parole. Il vandalo, o i vandali, hanno lasciato intatto ben poco.

Ad accorgersi dell'atto barbaro e crudele è stata una delle mamme che questa mattina doveva recarsi per il turno di pulizie. La gestione scolastica, infatti, si basa su un’alta partecipazione delle famiglie, che a turni si occupano di diverse mansioni come appunto le pulizie, il giardinaggio e i turni della mensa.

«Ad essere colpito - racconta con voce spezzata una di queste mamme - è stato il cuore microeconomico della scuola. Qui, infatti, realizziamo i lavoretti che poi vengono rivenduto online o nei bazar. È un luogo di aggregazione per tutti. Siamo basiti».

Raggiungiamo al telefono la direttrice, Silvia Carloni, altrettanto scossa per l'accaduto: «Non sembra un furto, non hanno portato via niente. Come ha sottolineato la Polizia, sembra che ci sia stata la volontà di distruggere. Ed è stato fatto con cattiveria». «Inconcepibile - prosegue -, in un momento in cui siamo tutti già scossi e provati, non ci si aspettava un gesto così cattivo. Purtroppo sospetti non ne abbiamo, ma sono stati effettuati tutti i rilevi del caso, speriamo che i colpevoli vengano identificati».

tio/20minuti
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
34 min
I contadini si scagliano contro il Governo: «A quando l'abbattimento?»
A causa del lupo «anche il turismo sta subendo ripercussioni», così Germano Mattei, fondatore di Montagna Viva.
FOTO
PARADISO / MELIDE
1 ora
Reti da record alle pendici del San Salvatore
Le FFS stanno realizzando un'opera di protezione «eccezionale», con reti paramassi alte fino a 9 metri.
LUGANO
2 ore
Cede il letto a due profughe e ora dorme sul divano
Patrick Flachsmann, 48enne informatico di Besso, vive in un due locali e mezzo. Ora gli spazi si sono ridotti.
FOTO
LOCARNO
16 ore
Lo street food ha conquistato Locarno
Tanto caldo e tanto movimento al Festival del cibo di strada.
FOTO
GAMBAROGNO
23 ore
Muore nelle acque del Verbano
Dramma stamattina nei pressi del Lido di San Nazzaro.
CANTONE
1 gior
Ti mostro il Ticino. Nasce un nuovo lavoro: la visita guidata
Portare in giro gruppi di turisti alla scoperta del Ticino. Ora lo si fa con una formazione specializzata.
CHIASSO
1 gior
Chiasso, investito un ragazzino
L'incidente si è verificato in via Comacini
CONFINE
1 gior
Como, «un carro attrezzi dedicato agli amici svizzeri»
Dopo l'ennesimo caso di sosta selvaggia in città, la promessa del candidato sindaco Alessandro Rapinese
CANTONE
1 gior
«Caldo, sì, ma non proprio tropicale»
Le velature del cielo, causate dalle polveri sahariane, hanno impedito che si raggiungessero i valori da primato
CANTONE
1 gior
Le donne di Unia preparano un nuovo grande sciopero
Mobilitazione il prossimo 14 giugno, ma nel 2023 si scriverà «una nuova pagina della storia delle lotte femministe»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile