Devastata nella notte un'ala della scuola Steiner
tio/20minuti
ORIGLIO
09.05.21 - 10:390
Aggiornamento : 10.05.21 - 09:15

Devastata nella notte un'ala della scuola Steiner

La direttrice: «Hanno voluto portare distruzione, un gesto fatto con cattiveria»

Letteralmente fatta a pezzi un'ala dell'istituto, quella della caffetteria, «cuore microeconomico della scuola»

ORIGLIO - Orribile risveglio per la scuola Steiner. Dopo gli annunciati problemi finanziari (con la conseguente raccolta fondi) e i numerosi contagi che hanno portato alla quarantena di istituto (fino a lunedì 17 maggio), un ennesimo scossone arriva a mettere alla prova la struttura di Origlio.

Nella notte, ignoti si sono introdotti nella scuola con un chiaro intento, quello di portare distruzione. L'intera ala della caffetteria, infatti, è stata letteralmente devastata. E il termine non è a caso. Le immagini (in allegato) valgono più delle parole. Il vandalo, o i vandali, hanno lasciato intatto ben poco.

Ad accorgersi dell'atto barbaro e crudele è stata una delle mamme che questa mattina doveva recarsi per il turno di pulizie. La gestione scolastica, infatti, si basa su un’alta partecipazione delle famiglie, che a turni si occupano di diverse mansioni come appunto le pulizie, il giardinaggio e i turni della mensa.

«Ad essere colpito - racconta con voce spezzata una di queste mamme - è stato il cuore microeconomico della scuola. Qui, infatti, realizziamo i lavoretti che poi vengono rivenduto online o nei bazar. È un luogo di aggregazione per tutti. Siamo basiti».

Raggiungiamo al telefono la direttrice, Silvia Carloni, altrettanto scossa per l'accaduto: «Non sembra un furto, non hanno portato via niente. Come ha sottolineato la Polizia, sembra che ci sia stata la volontà di distruggere. Ed è stato fatto con cattiveria». «Inconcepibile - prosegue -, in un momento in cui siamo tutti già scossi e provati, non ci si aspettava un gesto così cattivo. Purtroppo sospetti non ne abbiamo, ma sono stati effettuati tutti i rilevi del caso, speriamo che i colpevoli vengano identificati».

tio/20minuti
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
14 min
Fra 30 anni il Ticino rischia di essere ancora più periferico
Sulla base di tre scenari demografici, il nostro Cantone perderà uno o due seggi in Consiglio nazionale entro il 2051.
CANTONE
1 ora
«L’ha strangolata, non erano tipi da asfissia erotica»
Nel processo per il delitto di Muralto, la procuratrice ha ribadito che la versione dell’imputato è «una menzogna».
CANTONE
3 ore
Il delitto in hotel, poi tutta una serie di menzogne
Si è riaperto con la requisitoria il processo nei confronti del 32enne accusato di assassinio
CANTONE
3 ore
Controlli di polizia nella fascia di confine
Si tratta di una campagna congiunta che mira a rendere le strade più sicure. Avrà luogo domani.
CANTONE
4 ore
In Ticino altri 27 contagi
Un paziente è stato dimesso dall'ospedale. Resta stabile l'occupazione delle cure intense
AGNO
8 ore
Alla ricerca della falla da cui il nonno di Eitan è volato via
Non si spegne la polemica sui controlli doganali all'aeroporto di Lugano
CANTONE
8 ore
Ticinesi in cerca di casa: a pochi metri da dove sono nati e mai in città
Quando si tratta di cambiare casa, tendiamo a restare vicino ai nostri luoghi. Ecco i risultati di uno studio Swiss Life
CANTONE
17 ore
Si vota sui contratti di affitto, iniziativa salvagente o «inutile»?
Il prossimo 26 settembre il popolo dovrà esprimersi sull'iniziativa cantonale sulle pigioni.
LUGANO
19 ore
Il nuovo sindaco di Lugano è Michele Foletti
Alle 18 scadeva il termine per presentare la propria candidatura, ma nessuno (come da previsioni) si è fatto avanti.
MURALTO/ LUGANO
20 ore
Urla in piena notte e disordine ovunque
Morte in albergo: la coppia della stanza adiacente alla 501 riferisce di una lite in cui si parlava di soldi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile