screenshot video lettore til.ch/20minuti
LUGANO
05.05.21 - 14:190
Aggiornamento : 20:29

Giovane ammanettato al Maghetti, due agenti sotto accusa

Nei confronti di due poliziotti della Città di Lugano sono state proposte condanne a pene pecuniarie e multe.

Decreto d'abbandono, invece, per un terzo agente che intervenne solo quando il presunto abuso di autorità era già stato commesso.

LUGANO - È sfociato in due decreti d'accusa, nei confronti di altrettanti agenti della Polizia della Città di Lugano, il movimentato intervento di Polizia che aveva avuto luogo la sera del 20 dicembre dello scorso anno al Quartiere Maghetti.

I fatti oggetto del procedimento penale riguardano in particolare le circostanze che hanno portato all'ammanettamento di un giovane residente nel Luganese a seguito di un potenziale assembramento e della constatazione di schiamazzi notturni.

I reati presi in considerazione sono quelli di abuso d'autorità e di vie di fatto per il primo agente e di abuso d'autorità per il secondo. E questo nonostante, dopo i fatti, il comandante Roberto Torrente avesse preso le difese degli agenti, asserendo che fosse stato il ragazzo a cercare lo scontro.

A carico dei due imputati, il Procuratore generale Andrea Pagani propone una condanna a una pena pecuniaria di 60 aliquote giornaliere e, rispettivamente, di 30 aliquote giornaliere sospese condizionalmente per un periodo di prova di due anni. Nei confronti dei due agenti è stata proposta anche una multa, oltre al pagamento di tasse e spese giudiziarie. 

Nell'ambito del medesimo procedimento è stato emanato anche un decreto d'abbandono per un terzo agente della Polizia della Città di Lugano per assenza degli elementi soggettivi del reato ipotizzato. Questo terzo agente è in effetti intervenuto quando l'azione tesa all'ammanettamento era già iniziata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
1 ora
«È un caso isolato, il disagio sociale non c'entra»
Il capo dicastero sicurezza pubblica Samuel Maffi commenta i fatti accaduti venerdì notte nel parco di Villa Argentina.
CANTONE
1 ora
«A noi giovani piace avere il destino nelle nostre mani»
Il movimento ticinese delle bocce è in fermento e la Federazione svizzera è alla ricerca di giovani leve
BELLINZONA
9 ore
«Inverno infinito, ma ci siamo sempre stati»
Alba Masullo, direttrice della Lega Ticinese Contro il Cancro, fa il suo bilancio dopo mesi e mesi di Covid.
FOTO
CANTONE
10 ore
Nuovi statuti e organi associativi per la Lega dei Ticinesi
Saranno un Consiglio esecutivo e un'Assemblea generale, con a capo un coordinatore, a guidare il Movimento
VIDEO
VERZASCA
11 ore
Auto contro il guardrail in Val Verzasca
C'è un ferito, le sue condizioni non sarebbero gravi
LUGANO
19 ore
Inchiesta ex Macello: i municipali saranno interrogati martedì
Entrano nel vivo le verifiche ordinate dal Ministero pubblico rispetto alla procedura di demolizione dello stabile.
CANTONE
1 gior
Siete pronti a riaprire l'ombrello?
Da domani in Ticino ritornano temporali e la pioggia ci accompagnerà fino a venerdì tirandoci fuori dalla zona canicola
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Ecco qui i nuovi treni delle FLP
Presentati oggi ad Agno sostituiranno i “veterani” del 1978. Zali: «Un passo non da poco verso il futuro»
FOTO
ACQUAROSSA
1 gior
Centauro cade, la moto prende fuoco
Incidente poco prima delle 6 sulla strada cantonale, all'altezza di Lottigna
MENDRISIO
1 gior
La versione degli studenti: niente aggressione alla polizia
I presenti ai fatti avvenuti nelle prime ore di venerdì contestano la ricostruzione su ogni punto.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile