Immobili
Veicoli
Rubavano all'interno delle auto e usavano le carte per lo shopping
Deposit - foto d'archivio
BELLINZONA
29.03.21 - 14:270
Aggiornamento : 15:44

Rubavano all'interno delle auto e usavano le carte per lo shopping

Si avvalevano del sistema di pagamento contactless. In manette un 24enne e un 36enne

La polizia: «Chiudete sempre a chiave la macchina».

BELLINZONA - Rapinavamo le auto senza bisogno di scasso. Probabilmente, quelle lasciate inavvertitamente aperte. Ma sono finiti in manette. Nella prima settimana di marzo - fanno sapere oggi polizia cantonale e Ministero pubblico - sono stati arrestati un 24enne senza fissa dimora e un 36enne soggiornante nel Bellinzonese, entrambi di nazionalità svizzera.

Sarebbero responsabili di almeno 18 furti, per una refurtiva stimata in oltre 10mila franchi. I due, inoltre, utilizzavano carte di credito o carte carburante per fare acquisti, grazie al sistema di pagamento contactless.

L'indagine è nata all'inizio di febbraio, dopo che un giovane si era presentato in una stazione di servizio di Bellinzona con l'intenzione di fare acquisti utilizzando una tessera risultata sottratta in un veicolo. Sono quindi partiti gli approfondimenti della polizia cantonale, che hanno portato ai due e ad altre cinque persone (identificate e interrogate) coinvolte nei fatti con ruoli e gradi di responsabilità differenti.

Le principali ipotesi di reato sono quelle di furto, abuso di un impianto per l'elaborazione di dati, ricettazione e violazione di domicilio. 

Per evitare sgradite sorprese, la polizia cantonale ricorda l'importanza di chiudere sempre a chiave il proprio veicolo, di evitare di lasciare oggetti di valore in bella mostra nella vettura e di non custodire nello stesso luogo carte bancarie o postali e i relativi codici d'accesso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
I frontalieri in telelavoro «vanno regolarizzati»
Un'interrogazione firmata Plr e Ppd chiede al Consiglio di Stato di attivarsi
CUGNASCO GERRA
8 ore
Dieci anni dopo, in memoria di Alan
Giubileo per la Birra Bozz. Il titolare Richy Bozzini porta avanti il sogno del fratello, morto di cancro alle ossa.
FOTOGALLERY
BEDRETTO
11 ore
Il Passo della Novena è uscito dal letargo invernale
La strada che collega Bedretto a Ulrichen è stata riaperta questa mattina alle nove.
CANTONE
15 ore
Ladri "elettrizzati" fanno incetta di bici (e di denunce)
Nei primi mesi del 2022 la Polizia cantonale ha ricevuto parecchie denunce per furti di biciclette.
LUGANO/BELLINZONA
21 ore
"Vestito nuovo" per l'escape in centro
Il progetto ticinese cresce e si espande. E dopo Zurigo arriva anche a Zugo e Lucerna
CANTONE
23 ore
Imposta di circolazione: i deputati accelerano
Firmato oggi in Commissione Gestione il rapporto di minoranza. Il Parlamento voterà a giugno
LUGANO / UCRAINA
1 gior
A Lugano «per ricostruire l'Ucraina»
All’evento sul Ceresio parteciperanno una quarantina di Stati e diciotto organizzazioni internazionali.
CONFINE/CANTONE
1 gior
Violentate e costrette a prostituirsi in Ticino. Tre arrestati
Gli uomini finiti in manette sono accusati anche di spaccio di droga.
CANTONE
1 gior
Pensionati del Cantone: «Decisione scandalosa»
Il Vpod promette un autunno "caldo" di proteste contro i tagli alle rendite
ROSSA (GR)
1 gior
Trovato morto un escursionista dato per disperso
L'uomo ieri non si era presentato al lavoro. È precipitato da una parete rocciosa sopra il Lagh de Calvaresc.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile