Foto lettore tio/20minuti
LUGANO
14.03.21 - 16:370
Aggiornamento : 20:32

Un sabato sera tra amici alla foce: sul posto la polizia

Ma con la regola delle 15 persone all'aperto, ora per gli agenti i controlli «diventano più complicati»

Sono molti i giovani che si sono dati appuntamento in centro per trascorrere la serata assieme

LUGANO - “Stasse ci troviamo in centro?” Con l'approssimarsi della primavera, c'è nuovamente tanta voglia di passare le serate all'aperto con gli amici. Ed ecco quindi che sabato sera a Lugano molti giovani si sono dati appuntamento in centro, in particolare alla foce del Cassarate e nei suoi dintorni. «Centinaia di giovani senza mascherine né distanziamenti» ci racconta un lettore.

Una situazione, questa, che è verosimilmente dovuta anche al fatto che dallo scorso primo marzo all'aria aperta sono nuovamente consentiti assembramenti di persone e incontri tra familiari e amici fino a quindici persone. Verso le 22.30 alla foce è comunque arrivata la polizia cantonale, «che è intervenuta nell'ambito dei normali controlli previsti nell'area» come fa sapere il portavoce Renato Pizolli, interpellato da tio/20minuti.

Gli agenti hanno effettivamente riscontrato, ieri sera, «una frequentazione assidua» spiega. Ma con le nuove disposizioni, che permettono assembramenti più folti, «ora dal punto di vista dell'intervento la situazione diventa sempre più complicata» ci dice ancora Pizolli. Che aggiunge: «Ci vuole anche molta attenzione da parte dei cittadini».

La quiete di Carona spezzata dalla musica? - Durante la notte tra sabato e domenica la cantonale è intervenuta anche al Parco San Grato di Carona a causa dello svolgimento di una presunta festa. Poco dopo le due, alcune persone residenti nella zona hanno infatti segnalato alle autorità la presenza di musica ad alto volume. Per gli agenti non è tuttavia stato possibile chiarire la situazione, in quanto nel momento in cui sono giunti sul posto non è stato constatato nessun disturbo della quiete pubblica.

Foto lettore tio/20minuti
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MAROGGIA
7 ore
I segreti delle impronte digitali
Perché tanta gente comune è attratta da questo tema? Lo spiega Federica Keller, esperta in analisi delle mani.
CANTONE
8 ore
Quei nomi che mettono “a rischio” la reputazione della Supsi
Vanno e vengono tra la Supsi e la tanto discussa Fidinam coinvolta nei Pandora Papers
FOTO
MASSAGNO
9 ore
Svelato il nuovo look del Lux
Da domani il cinema di Massagno sarà nuovamente aperto al pubblico dopo la ristrutturazione.
MENDRISIO
12 ore
Sfonda la vetrina con il Suv
Incidente questa mattina davanti alla stazione di Mendrisio. Un brutto spavento, ma nessun ferito
CONFINE
14 ore
Turisti del tampone, oltre frontiera per risparmiare
In Germania costa 14 euro, in Italia 15. Ma c'è chi per i ticinesi rialza il prezzo anche del 60 per cento
CANTONE
15 ore
Covid, i pazienti in cure intense salgono a due
I ricoverati a causa del virus restano nove.
CANTONE
15 ore
Meno auto, moto, bus e treni (ma più biciclette)
Il Dipartimento del territorio ha pubblicato oggi il rapporto "La mobilità in Ticino nel 2020".
LOCARNO
16 ore
«Volevo aiutare i "piccoli" a sopravvivere»
Economia e Covid: ecco come e perché Katia Roncoroni, 50enne di Losone, si è reinventata influencer marketing.
CANTONE
19 ore
Meno di 30 anni e già con il fegato compromesso
La pandemia ha acutizzato le dipendenze da alcol, che possono sfociare in gravi problemi di salute.
CANTONE
1 gior
Ticinesi pazzi per la sella: «Ne vendiamo tre tonnellate al mese»
La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile