Ti Press (archivio)
BELLINZONA
25.02.21 - 10:170
Aggiornamento : 10:42

Violenta rissa a Giubiasco, fermati sei giovani

Un 21enne è stato ferito in modo grave alla testa con un oggetto contundente. Ferite più leggere per altre tre persone.

Sui fatti è stata aperta un'inchiesta. Le ipotesi di reato spaziano fra il tentato omicidio e la "semplice" rissa. Trovati anche degli stupefacenti.

BELLINZONA - Una rissa scoppiata ieri attorno a mezzogiorno in via Linoleum a Giubiasco ha causato il ferimento in modo grave di un 21enne, mentre altre tre persone hanno riportato ferite leggere. Sei, in tutto, le persone coinvolte.

Stando a una prima ricostruzione fornita questa mattina da Polizia e Ministero pubblico, e per cause che l'inchiesta dovrà stabilire, nel corso dell'alterco un 21enne cittadino svizzero domiciliato nel Bellinzonese ha riportato una seria ferita alla testa, verosimilmente dovuta a un oggetto contundente (forse una mazza). Altre tre persone - come detto - hanno invece riportato leggere ferite.

Le ricerche degli autori, scattate immediatamente, hanno portato al successivo fermo, da parte di agenti della Polizia cantonale, dei sei uomini coinvolti nella lite. Si tratta, oltre al 21enne già citato, di un 28enne cittadino svizzero, di un 26enne cittadino colombiano, di un 21enne cittadino svizzero, di un 20enne cittadino italiano e di un 19enne cittadino svizzero, tutti domiciliati nel Bellinzonese.

Sono in corso accertamenti per delineare dinamica e responsabilità di quanto avvenuto. Le ipotesi di reato sono quelle di tentato omicidio, lesioni gravi, subordinatamente semplici, aggressione, rissa, contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti.

L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Marisa Alfier.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
5 ore
«Così possono vedere le parole e le emozioni»
Le mascherine trasparenti renderanno più semplice l'apprendimento per i ragazzi con problemi di udito.
CANTONE
7 ore
«Sta fallendo più di un ristorante su cento»
I dati del Registro di commercio confermano una triste tendenza. Per Arioldi (Ire) il peggio potrebbe ancora venire
FOTO
CHIASSO
10 ore
Sassaiola contro la palestra di arti marziali
Presa di mira la porta d'ingresso dello stabile in via Vincenzo d'Alberti. Accertamenti in corso da parte della polizia.
CANTONE
14 ore
Quante aziende hanno chiuso in Ticino?
Meno del solito, nell'ultimo trimestre del 2020. L'indagine dell'USI
CANTONE
16 ore
Mascherine trasparenti a scuola per leggere il labiale
Permettono di vedere la bocca, ma anche di "leggere" le emozioni della persona che le indossa
CANTONE / SVIZZERA
16 ore
Premiati gli scatti sul Covid-19 di Pablo Gianinazzi
Il fotografo ticinese è tra i sei vincitori dello "Swiss Press Photo 2021".
CANTONE
17 ore
78 nuovi casi di Coronavirus in Ticino, nessun decesso
I nuovi ricoveri sono invece 7, mentre 7 persone hanno potuto lasciare le strutture ospedaliere.
CANTONE
21 ore
Vini all'asta per 37mila franchi: «Imbevibili»
Le bottiglie di Bordeaux messe all'incanto dal Cantone il 24 marzo sono andati a male, secondo uno degli acquirenti
CANTONE
21 ore
Il lavoro che c'è, ma che tutti ignorano
Skyguide cerca controllori del traffico aereo per l'aeroporto di Lugano-Agno. I residenti però non rispondono.
FOTO
CANTONE
1 gior
«Le donne non sono “consenzienti per default”»
Protesta del collettivo “Io l'8 ogni giorno” contro la revisione della legge in materia di crimini di natura sessuale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile