Archivio Tipress
LUGANO
03.02.21 - 16:070
Aggiornamento : 22:30

Assembramento con aggressione e video per i social

È successo lo scorso dicembre a Viganello. La polizia ha ora fermato nove giovani

Alcuni dei presenti erano anche in possesso di armi

LUGANO - Un assembramento illegale di persone prive di mascherina. Con tanto di aggressione a un passante. È quanto successo lo scorso 12 dicembre poco dopo le 21 nel quartiere luganese di Viganello, nelle vicinanze di un'autorimessa in via agli Orti. È quanto fa sapere oggi la polizia.

L'aggressione è avvenuta a margine dell'assembramento: uno dei presenti ha preso di mira un 49enne svizzero del Luganese, che è stato dapprima colpito al volto con una testata e quindi al capo con un oggetto. L'uomo ha riportato lesioni non gravi.

Alcuni presenti erano anche in possesso di armi. E stavano girando un video da pubblicare sui social media, come emerso dai successivi accertamenti effettuati dalla polizia cantonale con il supporto tecnico della polizia cittadina di Lugano.

Ora sono scattati i fermi nei confronti dei principali protagonisti dell'episodio. Si tratta di un 14enne italiano del Bellinzonese, di un 18enne svizzero del Mendrisiotto, di due 19enni svizzeri domiciliati nel Luganese e nel Mendrisiotto, di un 20enne svizzero residente nel Luganese, di un 21enne italiano residente nel Mendrisiotto, di tre 23enni (due svizzeri e un italiano) residenti nel Locarnese rispettivamente nel Bellinzonese. Nell'ambito delle contestuali perquisizioni, al domicilio di uno dei fermati sono anche stati trovati due fucili e due pistole softair.

Le ipotesi di reato sono contravvenzione all'Ordinanza sui provvedimenti anti-coronavirus, infrazione alla Legge federale sulle armi e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti. Il primo 19enne deve anche rispondere di vie di fatto e lesioni semplici.

L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Valentina Tuoni e dalla Magistratura dei minorenni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LOCARNESE
5 ore
Camionista nei guai per tutta una serie di infrazioni
Danni e utenti della strada in pericolo nel Locarnese. Ma poi è intervenuto un pedone, togliendo la chiave di avviamento
CHIASSO
10 ore
Muore sul bus da Chiasso: ma non si sa chi è
Un 75enne di identità sconosciuta è deceduto ieri a causa di un malore. Le autorità italiane cercano in Ticino
FOTO
CANTONE
11 ore
«Quel fumo nero che usciva dal portale del San Gottardo»
Ha avuto luogo oggi a mezzogiorno il ricordo delle undici persone che morirono nella galleria il 24 ottobre 2001
LOCARNO
13 ore
Il 20enne che ha sparato resta in carcere
Convalidato l'arresto del giovane dopo i fatti di via Vallemaggia
FOTO
CHIASSO
14 ore
«Un fans club a Chiasso? Non me l'aspettavo proprio»
Miglior giovane all'ultima Vuelta, Gino Mäder è "tornato" nel Mendrisiotto accolto da un fans club nato un po' per caso.
LOCARNO
1 gior
Solduno, un giovane «psichicamente instabile»
Il 20enne che ha sparato alla ex fidanzata è accusato di tentato assassinio. Chiesta una perizia psichiatrica
SOLDUNO
1 gior
È salva la 22enne, giallo sul fucile
Sparatoria a Solduno: le condizioni della giovane sono stabili. Intanto riprendono gli interrogatori
MENDRISIO
1 gior
Il car-pooling salverà Ligornetto?
Un'interrogazione del gruppo Lega-Udc-Udf propone di puntare sulla modalità condivisa
CURIO
2 gior
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
2 gior
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile