tipress
CADEMPINO
01.02.21 - 18:080

Pestato «a sangue» per pochi soldi

I retroscena del pestaggio di venerdì a Cadempino. L'accusa è di tentato omicidio

CADEMPINO - L'hanno caricato in auto. Lo hanno portato in una via discosta, nella zona industriale. E qui lo hanno picchiato «a sangue» in cinque contro uno. Un pestaggio "da branco" quello che ha visto vittima un 18enne del Mendrisiotto venerdì a Cadempino

I cinque autori sono finiti in manette, con l'accusa di tentato omicidio. Mentre si attende la convalida del fermo - disposto dalla Procuratrice Valentina Tuoni - sul sito della Regione trapelano alcuni dettagli dalle indagini in corso. 

Dietro all'azione violenta ci sarebbero questioni di soldi. Poche centinaia di franchi, che il giovane sembra dovesse restituire agli aggressori - un 26enne italiano, un 32enne colombiano, un 22enne e un 20enne svizzeri e un 20enne rumeno, tutti residenti nel Luganese. 

Una vera e propria spedizione punitiva, in cui il 18enne è stato "prelevato" da tre degli arrestati, che poi hanno convocato al pestaggio - via telefono - gli altri due. Il giovane - scrive il quotidiano - è stato lasciato sanguinante e privo di sensi per i colpi subiti (di qui l'accusa di tentato omicidio). A chiamare i soccorsi alcuni passanti, spaventati dalle condizioni del 18enne. 

Gli interrogatori della polizia giudiziaria sono in corso, per capire meglio le modalità di "prelevamento" e se nella vicenda abbia un ruolo anche la pista degli stupefacenti, confermata da alcuni ritrovamenti. Un'accusa che gli arrestati respingono fermamente. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
MENDRISIO
4 ore
«Oggi qualcuno sorride, ma altri piangono»
È entrato in vigore stamattina il divieto di transito attraverso il nucleo di Ligornetto. Non mancano però le lamentele.
CANTONE
5 ore
Tre nuove quarantene di classe in Ticino
Scendono a quota 7 gli ospedalizzati a causa del virus.
SONDAGGIO
CANTONE
7 ore
Canarie e Dubai fanno il pieno di turisti ticinesi
In vista delle vacanze autunnali, le prenotazioni sono in aumento. Ma non sono ancora al livello pre-crisi
CANTONE
9 ore
«Ci chiamano doule, accompagniamo alla vita, ma anche alla morte»
Assistono al parto, ma sono presenti anche al termine di una vita. Una di loro racconta cosa vuol dire essere doula.
CAPOLAGO
18 ore
Una sella di capriolo "no vax"
I ristoratori si ingegnano per accogliere i clienti non vaccinati. Anche in camper, se serve.
LUGANO
21 ore
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
23 ore
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
1 gior
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
1 gior
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
1 gior
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile