Deposit - foto d'archivio
CARÌ
23.01.21 - 17:540
Aggiornamento : 21:23

Sciatore fuori pista provoca una valanga e viene travolto

L'uomo è stato trasportato in ospedale dalla Rega

Gabriele Gendotti: «Questa è incoscienza. E gli impianti non c'entrano proprio niente».

CARÌ - Nella giornata di oggi sopra a Carì è caduta una valanga che ha travolto una persona. Sarebbe stato lo stesso sciatore a provocarla, con un fuoripista.

La notizia ci è stata confermata dal presidente della società che gestisce gli impianti della stazione altoleventinese, Gabriele Gendotti. «È accaduto questo pomeriggio verso valle, verso nord. Fortunatamente qualcuno si è accorto e ha avvertito i soccorsi. Ma è una cosa davvero da incoscienti».

L'ex consigliere di stato denuncia il comportamento di chi in questi giorni pensa allo sport fuoripista. Questa notte, infatti, sono caduti una cinquantina di centimetri di neve fresca. Tanto che stamattina sono state come di consueto fatte esplodere delle cariche per il distacco artificiale delle valanghe, per mettere il comprensorio in sicurezza. Il WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) ha diffuso un pericolo di grado 3 ("marcato"), proprio a causa di neve fresca e vento. «Le valanghe possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni», si legge sul sito.

Non è stato possibile avere conferma dalla polizia cantonale sull'accaduto, né conoscere le condizioni dello sciatore, che si trovava in compagnia di due familiari. Ma il servizio stampa della Rega ha effettivamente confermato l'intervento di un elicottero, proveniente dalla Svizzera tedesca, sopra Carì.

«Con il fuoripista si rischia grosso - conclude Gendotti -. E con la condizioni attuali bisogna essere davvero fuori di testa per fare una cosa simile». E a chi non aspetta altro che puntare il dito contro le stazioni sciistiche, risponde: «Qui gli impianti non c'entrano proprio niente».

Aggiornamento dopo comunicato stampa della polizia cantonale

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
ORSELINA
4 ore
«Insegniamo ai ragazzi a vivere il dolore»
Covid, boom di ricoveri psichici tra i giovani. Le riflessioni di Sara Fumagalli, specialista della Clinica Santa Croce.
BELLINZONA
7 ore
Esplosioni a Bellinzona, condannato il 22enne
Il giovane aveva confezionato l'ordigno che causò danni alle Scuole elementari sud.
LUGANO
8 ore
Tenta di molestare una 15enne alla stazione FLP, denunciato
L'episodio è avvenuto ieri sera. Il 21enne ha cercato di toccare il seno alla giovane
CANTONE
13 ore
In un mese un solo contagio nelle case per anziani
In Ticino la situazione epidemiologica resta stabile. La campagna di sensibilizzazione passerà dal rosso all'arancione
CANTONE
13 ore
In Ticino “doppia dose” per oltre dodicimila persone
Per loro è stata quindi completata l'immunizzazione. Altre 11'470 hanno invece ricevuto la prima
FOTO
MEZZOVICO-VIRA
13 ore
Vandalismi contro l'Ordine dei medici
Sulla facciata dello stabile è comparsa la scritta "terroristi". Un insulto pesante a chi da un anno combatte il Covid
CANTONE
15 ore
C'è troppo smog: velocità ridotta in tutto il Sottoceneri
Gli 80 km/h entreranno in vigore alle 13.30 e riguarderanno l'A2 fra Rivera e Chiasso e l'A394 fra Mendrisio e Stabio.
BELLINZONA
15 ore
Violenta rissa a Giubiasco, fermati sei giovani
Un 21enne è stato ferito in modo grave alla testa con un oggetto contundente. Ferite più leggere per altre tre persone.
CANTONE
15 ore
Covid: 52 positivi, ma nessuna vittima
Nelle ultime ventiquattro ore sono state ricoverate 5 persone. Quattro, invece, sono state dimesse
CANTONE
16 ore
«Lo sballo da farmaci ha ucciso mio figlio»
Dal dramma, lo slancio per aiutare gli altri: «Tante vite possono essere salvate»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile