Immobili
Veicoli
tipress (archivio)
CANTONE
30.11.20 - 15:200
Aggiornamento : 15:57

Sfruttamento della prostituzione: arresti confermati

Due soggetti, già finiti in manette, avrebbero gestito un giro di "lucciole" presso diversi appartamenti.

Oltre a riscuotere parte del guadagno derivante dalle prestazioni sessuali, pretendevano il pagamento di elevati e ingiustificati importi per affitto e documenti di regolarizzazione.

BELLINZONA - Nell'ambito di un'inchiesta condotta sull'arco di più mesi, sono finiti in manette una 38enne e un 38enne, entrambi cittadini rumeni residenti nel Bellinzonese. Sono sospettati di aver gestito un giro di prostituzione, presso appartamenti di alcune località ticinesi, mediante un sistema di controllo e sfruttamento delle prostitute.

In particolare, come riferiscono il Ministero pubblico e la Polizia cantonale, oltre a riscuotere sistematicamente parte del guadagno derivante dalle prestazioni sessuali, pretendevano dalle prostitute il pagamento di elevati quanto ingiustificati importi per l'affitto degli appartamenti e per le procedure relative a millantati documenti per regolarizzare la loro posizione in Ticino.

La misura restrittiva della libertà è nel frattempo già stata confermata dal Giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC). L'inchiesta è coordinata dal Sostituto Procuratore generale Nicola Respini.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
dan007 1 anno fa su tio
Non è ammissibile che si accettino tali persone nel nostro paese lo sfruttamento dell prostituzione non dovrebbe esistere. sono paragonabili alla tortura queste persone operano indisturbatamente nel nostro territorio come anche la mafia
Gnall 1 anno fa su tio
Made in TI
Amir 1 anno fa su tio
@Gnall Immagino che lui e lei oltretutto prendono anche la disoccupazione ...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
27 min
La legge sull'apertura dei negozi resta in vigore
Non è però prevista una commissione consultiva. Lo ha deciso il Tribunale federale
CANTONE
2 ore
Salgono i contagi, ma calano i ricoveri
Si registra anche una ulteriore vittima del virus, per un totale di 1'090 da inizio pandemia.
CANTONE
6 ore
Pochi decessi, ma «il numero dei contagi resta rilevante»
L'Ufficio del medico cantonale sulla situazione pandemica: «Molto dipenderà dalla variante circolante in futuro»
CONFINE
18 ore
Frontalieri italiani, l'accordo avanza
La commissione economia e tributi del Nazionale promuove la riforma fiscale (quasi) all'unanimità
CANTONE
21 ore
La marcia di chiusura dei Centri vaccinali: «Affrettatevi ad iscrivervi»
Il rallentamento delle richieste ha portato le autorità a ridimensionare progressivamente il dispositivo
CANTONE
1 gior
Identikit dell'astensionista ticinese
Chi è, che lavoro fa, cosa ha votato e perché non vuole votare più. Lo studio dell'Università di Losanna
BELLINZONA
1 gior
La capitale è ancora più grande
A fine 2021 sotto l'ombra dei Castelli abitavano 44'530 persone, ovvero 474 in più rispetto a un anno prima.
CANTONE
1 gior
Altri due decessi in Ticino, dieci nuove quarantene nelle scuole
Negli ospedali si contano quattro Covid-pazienti in meno, per un totale di 173.
CHIASSO
1 gior
«Insultata e minacciata solo per aver svolto il mio lavoro»
Finita più volte al centro di un polverone mediatico, la dottoressa Mariangela De Cesare ha voluto “vuotare il sacco”.
FOCUS
1 gior
I detenuti che non vogliono uscire
Il reinserimento sociale è un problema, per chi è dietro le sbarre. Tanto che molti preferiscono rimanerci
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile