Ti-Press (archivio)
LUGANO
09.10.20 - 16:450
Aggiornamento : 18:59

Agente "pizzicato" dal radar: condanna a 12 mesi

L'episodio si era verificato durante un intervento. Al poliziotto potrebbe essere ritirata anche la patente di guida.

La Corte presieduta dal giudice Mauro Ermani non ha intravisto attenuanti nelle motivazioni fornite dal 28enne.

LUGANO - Un poliziotto in servizio che, in seguito a una segnalazione di incidente accelera eccessivamente e incappa in un radar, è punibile? Sì, secondo la legge. E lo ha ribadito nel tardo pomeriggio di venerdì, a Lugano, il giudice Mauro Ermani, citando alcuni precedenti verificatisi nel resto della Svizzera. Il caso dell'agente 28enne che la sera del primo giugno del 2019, a Montagnola, è stato "pizzicato" dal flash mentre viaggiava a 102 chilometri sul limite di 50, si chiude con una condanna di 12 mesi sospesi con la condizionale, e con la possibile revoca della patente di guida. 

A Mezzovico c'era una persona sull'asfalto – Il 28enne si stava dirigendo col collega di pattuglia a Mezzovico. Erano le dieci di sera, aveva appena ricevuto una segnalazione da parte della Centrale in merito a uno scooter a terra. In un rettilineo come quello in cui si è imbattuto nel radar, cioè con un limite di 50 chilometri orari, avrebbe potuto al massimo raggiungere gli 80, considerando le circostanze. Il poliziotto, pur ammettendo di essere dispiaciuto, ha ribadito di avere agito non sapendo le reali condizioni della persona ferita. Quindi con l'intenzione di fare il possibile per salvare una vita.

La Corte è inflessibile – «Se davvero pensava che ci fosse una vita in pericolo – sostiene il giudice –, avrebbe dovuto informarsi meglio presso la Centrale. Avrebbe capito che c'erano già i primi soccorsi sul posto. La pena va commisurata alla colpa. L'agente è sicuramente valido. Ma il legislatore è inflessibile, è stata creata una situazione di pericolo quella sera, sotto una pena di 12 mesi non si può andare. La Corte non può considerare i disagi che l'imputato avrà in seguito a questa condanna». 

Si va verso il ricorso – Maria Galliani, legale dell'agente, ha già annunciato che farà ricorso contro la sentenza. «Assolutamente», assicura. Amareggiato Giorgio Fonio, segretario del comitato OCST dei funzionari di polizia: «Avevamo espresso solidarietà all'agente. E la rinnoviamo anche dopo questa condanna. La speranza è che il giovane, che lo ricordiamo è un ottimo poliziotto, non subisca ulteriori penalizzazioni nel corso del suo percorso professionale. D'altra parte auspichiamo che questa sentenza rappresenti la base per modificare una legge che, allo stato attuale delle cose, impedisce a un agente di fare bene il suo mestiere».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
4 ore
Brucia l'auto del medico: condannato
Un 58enne se l'era presa per un'operazione «andata male». Ed è finito davanti al giudice
LUGANO
5 ore
È la sola al mondo ad avere quella malattia: lo scopre dopo 7 anni
L’incredibile percorso di Silvia Arioli, classe 1982: «Ho trovato la verità solo perché sono caparbia e “del mestiere”».
LUGANO
7 ore
Delitto alla pensione La Santa: l'accusa è assassinio
Il 34enne austriaco dovrà rispondere davanti al giudice dei fatti avvenuti lo scorso 17 dicembre a Viganello.
PAMBIO-NORANCO
8 ore
Sparisce un'urna tra le lapidi
Cimitero profanato. La denuncia è stata confermata da Marco Regazzoni, comandante della Polizia Ceresio Sud.
CANTONE
8 ore
Sfruttamento della prostituzione: arresti confermati
Due soggetti, già finiti in manette, avrebbero gestito un giro di "lucciole" presso diversi appartamenti.
CANTONE
8 ore
Pazienti oncologici col coronavirus monitorati a distanza
Si tratta di un progetto pilota dello IOSI, premiato al congresso della Società svizzera di ricerca sul cancro
CANTONE
9 ore
Salario minimo: sarà «fisso, garantito e prevedibile»
Il Governo adotta il nuovo regolamento. Viene anzitutto specificata la nozione di “stagista”
CANTONE
10 ore
Rientrano in gioco anche i cinque procuratori "bocciati"
La Commissione Giustizia e diritti ha proposto al Parlamento 27 nomi ritenuti idonei alla carica di procuratore pubblico
CANTONE
13 ore
«Messi in circolazione 2'000 chili di canapa e hashish»
Avviata nel 2017, l'indagine è stata condotta dalla Polizia cantonale in collaborazione con agenti spagnoli e italiani.
CANTONE
13 ore
Altri quattro decessi in Ticino, 128 i nuovi positivi
Da inizio pandemia sono 542 le vittime del coronavirus nel nostro cantone.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile